Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Statistiche uso personale del computer: tastiera, rete, mouse, tutto

Pubblicato il: 23 aprile 2012 Aggiornato il:
Programmi per registrare statistiche d'uso del pc e calcolare quanto, in un periodo di tempo, si clicca e si muove il mouse, si premono tasti sulla tastiera
Statistiche temporali d'uso del pc Se si lavora molto al computer e si passa la maggior parte del tempo di una giornata a cliccare sul mouse e digitare sulla tastiera, può essere interessante ed anche divertente registrare delle statistiche su come viene usato il pc, monitorando il tempo e l'utilizzo di tastiera, mouse e di internet.
Diventa quindi interessante contare quante volte sono stati premuti gli stessi tasti, quanta distanza ha percorso il mouse e quanti click sono stati premuti nel tempo.
Senza invasioni di privacy, è anche divertente fare un confronto con altre persone e vedere quanto, rispetto la media, si sta appiccicati al computer scrivendo o muovendo il mouse.
In questo articolo vediamo un programma assolutamente sicuro che permette di registrare l'uso del computer, i tasti premuti ed i click effettuati, per visualizzare tutta una serie di statistiche del proprio lavoro o della propria attività online.

WhatPulse è il miglior programma per questo obiettivo, gratuito e disponibile per Windows, Mac OS X e Linux.
WhatPulse si può scaricare gratis da lsito ufficiale ed è molto semplice da installare senza inganni e senza programmi sponsor.
L'unica cosa richiesta è la registrazione di un account con nome utente e password per creare un profilo online dove visualizzare le statistiche.
Subito dopo l'installazione, Whatpulse comincia a registrare l'uso del computer e, in particolare, i click del mouse, la distanza percorsa dal mouse ed i tasti premuti sulla tastiera.

Coloro che, giustamente, sono preoccupati che esso possa essere un malware keylogger (quella tipologia di virus che registra le battiture sulla tastiera inviandole verso l'esterno ad estranei) posso assicurare che WhatPulse è un programma open source collaudato, maturo e sicuro e basta fare una ricerca su Google per verificare che nessuno ha mai avuto problemi con questo software.

Cliccando col tasto destro sull'icona di Whatpulse in basso a destra vicino l'orologio, si può accedere alle preferenze per configurare il comportamento di questo strumento.
Nella schermata generale è possibile scegliere se avviare Whatpulse automaticamente all'accensione del computer.
L'opzione principale è quella del timer che permette di ricevere un avviso dopo un certo periodo di ore d'uso attivo del computer oppure dopo un certo numero di click o di tasti premuti sulla tastiera.
Nella seconda scheda di opzioni relative al programma si può escludere il tracciamento ed il monitoraggio di uno dei controlli: click, tasti e movimento del mouse.
Si può anche specificare l'unità di misura per calcolare la distanza mettendo metri o chilometri invece del valore predefinito, le miglia.
La finestra "geek" permette di tracciare le attività in una particolare zona dello schermo ma non è molto semplice come configurazione.
Dopo qualche settimana o qualche mese, è interessante e divertente vedere le statistiche su quanto fatto al computer durante il periodo, confrontandosi con altre persone che hanno pubblicato le loro statistiche sul sito web di Whatpulse.

Un altro strumento di registrazione di attività sul computer è invece un'applicazione web chiamata Rescue Time.
RescueTime richiede di fare una registrazione al sito di un account gratuito.
RescueTime funziona come una spia registrando quanto tempo, per esempio, si sta su Facebook, quanto tempo si impiega a scrivere una relazione al computer e quanto invece ci si mette a leggere e rispondere alle e-mail ogni giorno.
RescueTime si mostra un'applicazione ambiziosa nel momento in cui si vanno a leggere le statistiche fatte di grafici di efficienza che possono essere utilizzati per misurare la produttività del proprio lavoro o quella di altri.
Alcune attività vengono rilevate come di "distrazione", altre come "lavoro" ed altre neutre o non rilevabili.
Tutte le categorie possono essere personalizzate e rinominate a seconda dei nomi quindi, per esempio, l'uso di particolari programmi potrebbe essere configurato come lavoro o come distrazione a seconda dei propri obiettivi.

Volendo segnalare anche strumenti più semplici, possiamo citare Mousotron, un piccolo programma che misura quanta strada percorre il mouse nel tempo.
Praticamente si tratta di calcolare quanta distanza, in termini di metri e chilometri, percorre la rotellina del mouse del computer.
Il programma calcola, nel tempo, quanta distanza, al centimetro, si è percorsa facendo camminare il mouse e quante volte sono stati premuti il tasto destro, il sinistro e anche il doppio click.

KeyCounter invece è simile a WhatPulse, calcolando precisamente quante volte si premono i tasti sulla tastiera del pc e come viene usato il mouse nel tempo.

Ricordo che in altri articoli avevo segnalato progammi simili per monitorare e spiare l'uso di un computer e registrare ogni attività.
In un altro post poi alcune estensioni per creare grafici e statistiche sulla navigazione web con Google Chrome.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)