Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Forzare il browser a ricordare le password sui siti con il completamento automatico

Ultimo aggiornamento:
salva password siti I browser web hanno al loro interno la funzionalità di gestione delle password cosi da ricordare le credenziali di accesso ed entrare velocemente nei siti internet che richiedono accesso protetto.
Un browser web come Google Chrome protegge le password memorizzate dietro un account Google mentre Firefox le sincronizza online tramite un accesso con account ai servizi online Firefox Sync.
Quando sono protette da una master password unica, si può stare relativamente tranquilli che le password memorizzate sul browser siano al sicuro, e questo vale soprattutto se il computer non è usato da altre persone.

Ci si sarà accorti che alcuni siti rifiutano di salvare le password e ricordarle per i successivi login.
Soprattutto su siti bancari o siti come Paypal dove c'è movimento di soldi, vediamo come forzare il browser a ricordare e salvare le password per entrare nei siti web con un account registrato.

Non c'è nulla da scaricare e nessun rischio di sicurezza, bastano solo uno o due click di mouse per aggirare questa limitazione e costringere il browser a ricordare la password sui siti che non lo permettono.
Questo trucco diventa utile se si utilizzano browser web come Firefox e Chrome che hanno il gestore interno per salvare password in modo protetto.
Su browser diversi, che non hanno un sistema centralizzato di gestione password, tale trucco è sconsigliato perchè, come visto in un altro post, le password salvate dai browser dietro i pallini si scoprono facilmente.
Per motivi diversi, se si usano programmi come Lastpass per memorizzare le password di accesso ai siti web oppure come Keepass per gestire le login sui siti internet, il trucchetto perde ogni senso.

Tecnicamente, alcuni siti non permettono di salvare la password perchè hanno nel loro codice un attributo "autocomplete" impostato su "off" nei form da compilare.
Questo attributo disabilita il completamento automatico dei campi, password comprese.
Il sito Paypal è un esempio di questo comportamento e infatti il browser non chiede mai di ricordare la login e password che vanno sempre riscritti.

Per forzare Chrome, Firefox e Internet Explorer o altri browser a ricordare le password basta un semplice codice Javascript da lanciare sulla pagina che abilita l'autocompletamento.
Premere CTRL-B per far comparire la barra dei preferiti, cliccare col tasto destro, creare un nuovo preferito o segnalibro, dargli un nome (tipo "Salva Password" e come indirizzo copiare ed incollare questo codice per intero:
javascript:(function(){var%20ac,c,f,fa,fe,fea,x,y,z;ac="autocomplete";c=0;f=document.forms;for(x=0;x<f.length;x++){fa=f[x].attributes;for(y=0;y<fa.length;y++){if(fa[y].name.toLowerCase()==ac){fa[y].value="on";c++;}}fe=f[x].elements;for(y=0;y<fe.length;y++){fea=fe[y].attributes;for(z=0;z<fea.length;z++){if(fea[z].name.toLowerCase()==ac){fea[z].value="on";c++;}}}}alert("Enabled%20'"+ac+"'%20on%20"+c+"%20objects.");})();
Su Firefox e Chrome, quando si va su un sito che non fa ricordare la password, premere il pulsante sulla barra dei preferiti (si chiama bookmarklet) cosi da abilitare l'autocompletamento dei form.
Dopo aver inserito nome e password dovrebbe comparire la domanda se ricordare o no la password per la successiva visita.
Su Internet Explorer, dal test fatto, si deve ripetere la procedura due volte, la prima volta viene memorizzato il nome utente di accesso mentre al seconda volta viene salvata la password.

Su Google Chrome si può anche installare l'estensione Autocomplete=on che abilita il browser a salvare le password su tutti i siti in modo automatico.

Sia il codice che l'estensione funzionano su alcuni siti ma non su tutti, dipende dalla loro protezione.
Paypal ad esempio si può forzare a ricordare la password su Internet Explorer 9 e su Firefox ma non su Chrome.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)