Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Vedere profili privati su Facebook (trucco)

Ultimo aggiornamento:
E' possibile vedere i profili privati degli utenti anche non amici in Facebook? grazie a un trucco è possibile scoprire tutte le informazioni disponibili
stalkscan facebook Guardare il profilo dei contatti, leggere cosa scrivono, con chi si scambiano messaggi, che amici ha, guardare le fotografie e cosi via. è il sogno di ogni spione.
Andando ad aggiornare questo vecchio articolo del 2009 andiamo a scoprire oggi che se è vero che ogni trucco per vedere all'interno i profili privati di Facebook è sostanzialmente un bluff, è vero anche che tante persone ignorano, loro stesse, cosa hanno condiviso su Facebook e con chi.
Dopo tanti anni da quando ci siamo iscritti, anche se Facebook resta un importante e positivo veicolo di informazione e condivisione, molte persone ancora ne ignorano la potenza ed il fatto che automaticamente, una volta che si condivide qualcosa o che si preme un "mi piace" o si accetta un'amicizia, si inviano informazioni che vengono catalogate e conservate.
Se poi si scopre anche che è possibile fare ricerche su Facebook per trovare qualsiasi informazione su chiunque, anche di non amici, anche di profili privati, ecco che la questione può far rabbrividire o essere più interessante a seconda dei punti di vista.

Si tratta del sito Stalkscan, che non è affatto una bufala o un bluff, che funziona per ricercare informazioni private su ogni amico o non amico.
Il trucco di questo particolare sito è semplicemente quello di organizzare in modo semplice tutte le possibilità e gli operatori, sconosciuti quasi a chiunque, del motore di ricerca di Facebook, quello vero che in italiano non è nemmeno attivabile.
Di questo tipo di ricerche avevo già parlato nella guida su come cercare su Facebook.
Stalkscan, con questo nome un po' inquietante, Stalkscan, può essere utilizzato per cercare tutte le informazioni disponibili al pubblico che riguardano qualsiasi utente Facebook.
Tra queste informazioni si potranno quindi scoprire anche dati non visibili sui profili e, soprattutto, fotografie in cui le persone sono state taggate, quelle su cui sono stati messi i mi piaci, quelle commentate anche molti anni fa.
Per usare Stalkscan basta inserire l'URL del profilo utente di Facebook e premere il tasto Invio.
Tutti i dati che il sito estrae non sono presi in modo illegale o tramite un trucco da hacker, sono semplicemente presi da quel motore di ricerca che Facebook non rende disponibile in Italia, ma che esiste e funziona.
Ogni dato può essere visualizzato direttamente dalle pagine di Facebook, premendo uno dei filtri in basso.
Si possono quindi vedere dati riguardanti il profilo, gli amici, gli interessi, le tag e le foto, i commenti, i mi piace, i luoghi ed altre cose.
Inoltre, la prima sezione, quella delle Options, sono dei filtri di ricerca che è possibile usare per trovare elementi solo di un certo tipo.

NOTA BENE: Provando Stalkscan col proprio profilo si potranno rivedere tutte le informazioni personali senza alcuna limitazione.
Questo perchè del nostro profilo noi possiamo vedere tutto, com'è ovvio che sia.
Con i profili privati degli amici o di conoscenti o di non amici le informazioni saranno chiaramente di meno.
Per vedere come vedono il nostro profilo le altre persone, bisogna invece usare il pulsante con tre pallini sul nostro profilo Facebook, quello vicino al registro attività e poi premere su Visualizza Come.

NOTA 2: Come imparato, è possibile fare la ricerca dei vecchi aggiornamenti di stato in Facebook, anche di altri amici se erano pubblici e, con un altro trucco davvero ingegnoso, vedere le foto nascoste di ogni persona su Facebook.
Inoltre, è possibile sempre seguire persone su Facebook senza essere amici per forza (potete provare a seguire i miei dal mio profilo).
Facebook è anche il sito migliore per Trovare persone e foto cercando il nome

LEGGI ANCHE: Come gestire la privacy del profilo Facebook

Il seguito di questo articolo rimane invece quanto avevo scritto nel 2009.

E' quindi possibile visualizzare il profilo privato di un qualsiasi utente Facebook?
Posto che è impossibile sapere chi guarda il profilo, potrebbe venire a molti la curiosità di guardare la pagina personale di un'altra persona che non è inclusa tra i contatti e tra gli amici.
Se infatti è ovviamente possibile spiare i profili degli utenti aggiunti, non è possibile invece guardare la pagina Facebook di tutti gli altri e quindi di vedere i loro amici, le loro foto, il loro stato e i loro messaggi.
La privacy è un argomento a cui Facebook vorrebbe stare molto attenta, peccato poi che siano i suoi iscritti a volersi far spiare ed a stare poco attenti...
Qualunque sia il motivo per vedere gli affari degli altri, vediamo quali sono le tattiche più diffuse dagli spioni, soprattutto per difendere se stessi dagli attacchi alla propria privacy.

Prima di tutto, premetto che un "hack" informatico per entrare in pagine private, non esiste e se pure venisse scoperto, durerebbe molto poco quindi su questo si può stare assolutamente tranquilli; se qualcuno dicesse il contrario, lo farebbe solo per mettere paura e prendere in giro.
Tempo fa erano anche uscite due applicazioni per far vedere le fotografie di tutti gli iscritti a Facebook: Seegugio e Photo Stalker.

I trucchi invece si fanno per via sociale, usando un po' di psicologia spicciola, astuzia, con un po' di pazienza e usando tecniche parecchio subdole.

1) La mossa più semplice quando qualcuno vuole vedere un profilo privato e di chiedere l'amicizia ed aggiungerlo ai propri contatti.
Chiaramente, se l'obiettivo da spiare usa Facebook per essere in comunicazione con i suoi amici, difficilmente accetterà, se invece è uno con due mila o più contatti, uno più o uno meno, non gli farà alcuna differenza.
Nel caso in cui il bersaglio sia attento alla propria privacy allora, chi vuole sbirciare la sua pagina con tutti i dettagli, deve spacciarsi per qualcun altro.
Quando si cerca qualcuno usando la ricerca amici oppure guardando la lista dei contatti di uno che gia è dentro al proprio network, cliccando sull'immagine oppure sul suo nome, si presentano alcune opzioni a seconda del livello di privacy impostato da questo.
Di sicuro, è attiva sempre la possibilità di inviare un messaggio privato ed è li che, uno bravo, può fregare chiunque non sta attento o che ha poca memoria.
Il punto è che, alcuni profili non impostati con privacy completa, diventano leggibili temporaneamente, se, dopo aver mandato loro un messaggio, rispondono.
Si possono cosi guardare le informazioni generali, quelle relative al lavoro, agli studi e la lista amici.
Il messaggio più comune per ingannare è di questo tipo:
Ciao, andavamo a scuola insieme, ti ricordi di me?"
Nel momento in cui, la vittima, risponde "Non mi ricordo proprio, lascia perdere", in quel momento, si ha accesso temporanea per vedere una parte del suo profilo.

2) Il secondo metodo, più elaborato ed efficace studiato dagli esperti di social network, è quello che si chiama "Resuscitare il morto vivente".
Scorrendo gli amici della vittima da spiare, cliccando su visualizza amici che in generale è lasciato sempre abilitato, bisogna guardare con attenzione le loro fotografie.
Tra gli amici, ci sarà di sicuro qualcuno di questi che non ha caricato la sua foto e che si presenta con la faccia di una persona grigia e senza volto.
Molto probabilmente, queste sono persone amiche del bersaglio e, il fatto che essi non hanno caricato l'immagine significa che non utilizzano Facebook spesso e vi accedono molto raramente.
Quindi, se ci si presenta con il nome di questa persona, il profilo privato da spiare non riconoscerà mai la differenza tra il contatto vero e lo spione.
Per essere anche precisi e non dare adito a troppi dubbi, si prende nota di circa 20 nomi di amici, privilegiando, se vi sono, quelli che questo sconosciuto con la faccia grigia ha in comune con il malcapitato.
Adesso l'immorale spione, può andare sulla pagina principale di Facebook e iscriversi utilizzando lo stesso nome dell'amico senza immagine con un account di posta elettronica anonimo e temporaneo (vedere post sull'argomento Email anonime e antispam, per saperne di più).
Una volta entrati in questo account fasullo, può chiedere l'amicizia a tutti i nomi segnati in precedenza più qualcun altro a caso.
Nove volte su dieci, è nella natura umana assumere che il messaggio che si riceve in Facebook da un nome conosciuto, sia effettivamente reale e, senza pensarci troppo, difficilmente si rifiuta di aggiungere il fasullo come amico.
Dopo aver accumulato una buona lista di nomi, tra cui diversi contatti in comune con la vittima, questa non ha più scampo e, quando si vedrà comparire la notifica che il falso amico lo vuole aggiungere, accetterà senza fare domande.

3) Terzo metodo, il più subdolo, è quello di iscriversi a Facebook con un nome qualsiasi e mettere la foto di una bella ragazza prendendone una di una modella o attrice poco famosa.
Se l'obiettivo è un maschio, accetterà sicuramente l'amicizia di una bella donna mentre se si vuole aggiungere una ragazza ai contatti, si può provare mettendo la foto di un modello in abbigliamento e in posa casual.
Notare che questo è un trucco molto utilizzato anche per ricattare persone.

Come ci si può difendere quindi da questi attacchi di privacy?

A questo proposito consiglio vivamente di leggere come controllare la privacy Facebook con le impostazioni rapide ed automatiche e la guida alle impostazioni di Privacy su Facebook

In un altro articolo è scritto come bloccare un contatto o una lista amici sulla chat di Facebook per mettersi offline e non farsi vedere.

Ovviamente poi ci vuole sempre accortezza ed attenzione nel non cascare in tranelli come questi o altri che al momento non riesco nemmeno a immaginare.
Attivando il controllo sul profilo e sulle tag di Facebook si ottiene una protezione aggiuntiva che impedirà insulti e diffamazioni.

Considerare che Facebook diventa uno strumento utile se finalizzato al raggiungimento di uno scopo che può essere di tipo sociale, professionale o da puro passatempo per giocare.
Non bisogna scrivere tutto di se stessi, ma soltanto quel che serve per raggiungere l'obiettivo che ci si pone.
Ad esempio, un profilo professionale, va scritto quasi come fosse un curriculum e sarebbe da mettere totalmente pubblico per pubblicizzarsi; un profilo tutto personale con informazioni molto private invece va assolutamente protetto dagli sconosciuti, se ci si è iscritti solo per giocare o fare test invece non credo abbia bisogno di dire qualcosa di se, e cosi via.

LEGGI ANCHE: Migliori trucchi per Facebook

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)