Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come funziona il Backup di Whatsapp automatico e manuale

Aggiornato il:
Come eseguire il backup automatico o manuale di Whatsapp su Android e iPhone per non perdere chat e messaggi
backup messaggi chat I backup di Whatsapp sono importanti per conservare tutta la cronologia dei messaggi inviati e ricevuti nelle varie chat, comprese quelle dei gruppi.
In questo modo, anche cambiando telefono, cambiando numero, reinstallando Whatsapp o resettando la memoria interna, si potranno rebuperare tutte le chat com'erano prima, senza perdere nulla.
Il backup di Whatsapp, che viene gestito da servizi esterni su Cloud, funziona in modo diverso su Android e su iPhone.
Sugli smartphone Android, i backup delle chat sono salvati in Google Drive, mentre su smartphone Android il backup di Whatsapp è gestito da iCloud.

Per chi usa Android, i backup non contano nei limiti di archiviazione dell'account gratuito di Google Drive (che è di 5 GB), pertanto non bisognerà mai preoccuparsi che i backup siano troppo grossi e potranno essere inclusi anche i video senza problemi.
Se però non sarà effettuato alcun backup per un anno, le chat saranno automaticamente rimosse ed eliminate automaticamente.
E' quindi consigliato eseguire un backup manuale ed essere sicuri che i backup automatici siano attivati per essere eseguiti ogni giorno o ogni settimana a seconda della quantità di messaggi che si scambiano.

LEGGI ANCHE: Salvare chat Whatsapp, conversazioni e foto anche su PC o Google Drive

Come funziona il backup di Whatsapp su Android
Per eseguire un backup manuale e completo di Whatsapp da uno smartphone Android bisogna andare in Impostazioni > Chat > Backup delle chat e premere il tasto verde "Esegui Backup".
Per rendere il backup automatico, in questa stessa schermata bisogna toccare sotto la scritta "Backup su Google Drive" e impostarlo quotidiano, settimanale o mensile.
La scelta della frequenza di backup dipende sostanzialmente dalla quantità di messaggi che si scambiano.
Sotto Account, bisogna indicare l'account Google associato a Google Drive, che può essere lo stesso utilizzato per accedere al telefono Android.
L'ultima opzione è quella per includere i video nei backup.
Questo farà diventare la dimensione dei backup molto più grossi, ma come detto sopra non ci sono limiti di spazio e Google Drive non conta Whatsapp nel suo spazio disponibile.
Come detto sopra, se non si esegue un backup per un anno, i backup verranno cancellati per sempre.
Altri dettagli per sapere come funziona il backup di Whatsapp su Android sono sul sito Whatsapp

Come funziona il backup di Whatsapp su iPhone
Whatsapp su iPhone salva i backup delle chat in iCloud, il servizio Cloud drive di Apple simile a Google Drive.
Mentre con Google Drive lo spazio per i backup è illimitato, quello su iCloud è limitato dallo spazio disponibile di iCloud, che per un account gratuito è di 5GB.
Per eseguire un backup manuale di Whatsapp su iPhone, andare in Impostazioni > Chat > Backup delle chat.
Da qui è anche possibile includere i video nel backup ed impostare un backup automatico giornaliero o settimanale.
Per far funzionare i backup su iCloud è necessario attivare iCloud nelle impostazioni dell'iPhone, usando un accoount AppleID.
Notare che se si cambia numero di telefono, il backup di iCloud non potrà essere ripristinato.
L'account iCloud può anche essere condiviso da due persone, tenendo separati i backup di loro Whatsapp che sono asscoiati ai loro numeri di telefono.
Altre informazioni sui backup di Whatsapp su iPhone sono sul sito di Whatsapp

Sia su iPhone che su Android c'è anche un'opzione per fare un backup manuale di singole conversazioni e chat, portandole sul computer o inviandole via email.
Per farlo, aprire la chat da salvare, poi su iPhone toccare il titolo in alto per aprire la scheda di opzioni, mentre su Android otccare direttamente il tasto con tre pallini in alto a destra.
Scorrendo verso il basso si troverà il tasto che Esporta chat, per poterla inviare a un'altra applicazione (Su Android toccare su Altro e poi su Esporta chat).
Esportare quindi la chat, scegliere se includere o meno foto e video e poi selezionare l'app in cui esportarla, che può essere Airdrop per inviarla al Mac, Gmail per inviarla via email (anche a se stessi) oppure Onedrive o Google Drive per inviarla al PC.
Si otterrà quindi un file zip con dentro il file di testo della conversazione e tutte le foto ed i video inclusi.

In un altro articolo, la guida per Ripristinare i backup di Whatsapp e recuperare messaggi cancellati, anche in questo caso con diverse possibilità a seconda se si usa uno smartphone Android o un iPhone.

Come si noterà, se si cambia smartphone e si passa da uno Android (come il Samsung Galaxy) a uno iPhone o da un iPhone ad uno Android, non si potrà ripristinare il backup in modo naturale ed è necessario eseguire una procedura di migrazione un po' laboriosa, di cui si trova la guida cercando su internet.
In questo caso sarebbe più comodo usare la funzione che Esporta la chat in modo da poter salvare le conversazioni più importanti.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
5 Commenti
  • Unknown
    13/11/18

    Il bello è che se si facesse la stessa guida per Telegram, basterebbero solo 3 parole: "Non occorre farlo!" Povero gregge mondo.. Avere tutto su più piattaforme contemporaneamente senza far nulla, media, file, chat e tutto già stipato per sempre. Ma no, complichiamoci la vita.

  • Claudio Pomes
    13/11/18

    si in effetti ha molte complicazioni, mentre Telegram salva tutto sui suoi server, Facebook (Whatsapp) non lo vuole fare.

  • Papo
    13/11/18

    @Claudio Pomes
    Più che altro non esiste proprio come concetto il backup perchè hai semrpe tutto a disposizione ovunque, tutto sincronizzato con multi accesso contemporaneo (con illimitati accessi che possono essere disconnessi in diretta dallo smartphone). Spero che il roscio di whapp, fb e istagram non lo faccia mai, con tutto ciò che rivende e colabrodo com'è, un pelo meglio per la vostra privacy. Almeno in Telegram come decalogo di piattaforma no profit, è espressamente scritto che non venderanno mai dati nè sarà mai pe ril profitto (come Firefox) ma è per la gente (che poi facciano il contrario quantomeno puoi appigliarti a qualcosa e denunciarli, come class action; in fb è espressamente detto l'opposto, non puoi manco perseguire nessuno!!)
    Telegram cent'anni avanti, canali tematici, privacy, file giga illimitati, 1,5GB per ogni singolo file e tanto altro.. Mandate all'inferno quel diavolo di roscio e non fate le cose solo perchè lo hanno tutti, anche se fa pena. Ognuno di noi ha il dovere di migliorae le cose e non appoggiarsi sul soffice senza mai far nulla per cambiare qualcosa. Se lo si fa nel piccolo lo si farà anche nelle grandi battaglie.

  • Kelpie Malefico
    14/11/18

    ma esiste un modo per dirgli "cancellami i backup più vecchi di tot"? no vero?

  • Claudio Pomes
    14/11/18

    ogni backup nuovo sostiutuisce il precedente ed è cumulativo