Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come funziona il ripetitore wifi o "Range Extender" e quale comprare

Aggiornato il:
Come funziona un range extender, il ripetitore wifi che permette di amplificare la rete wifi e aumentare la copertura del segnale
comprare il ripetitore wifi Un ripetitore Wifi, anche chiamato Range Extender o amplificatore di segnale Wi-Fi, è quel dispositivo che estende lo spazio di copertura della rete WiFi aumentando o amplificando i segnali esistenti.
Esso consente a tutti i dispositivi wireless che si trovano all'interno di tale spazio una copertura estesa del segnale per connettersi a Internet.
In sostanza, è la soluzione ideale per avere internet stabile e funzionante in wifi in tutta casa o in ufficio, in alberghi, in negozi o spazi esterni, che prende il segnale wifi in un punto intermedio e lo ritrasmette amplificandolo.

Chi ha bisogno di un amplificatore o ripetitore Wifi?
Per stabilire se sia necessario comprare un amplificatore Wi-Fi si deve controllare l'attuale copertura wifi in casa o in ufficio.
Se girando con lo smartphone in mano ci si accorgesse che il segnale wifi sparisce in alcuni angoli della casa o in intere stanze oppure se non raggiungesse il giardino o il balcone esterno, allora sicuramente un ripetitore wifi potrebbe essere utile.
Inoltre, anche se il segnale prendesse in tutta casa, ma il wifi fosse debole, potrebbe essere una buona idea comprare un ripetitore.
Bisogna infatti considerare che se il segnale wifi è debole, anche se il cellulare o il computer si connette a internet, la connessione potrebbe soffrire di lentezza di intermittenza.
Per rendere stabile e veloce la connessione internet c'è bisogno che il segnale wifi proveniente dal router prenda bene ed un ripetitore potrebbe sicuramente risolvere il problema.

LEGGI ANCHE: 10 modi per amplificare il Wi-fi di casa ed estendere la ricezione wireless

Quello del ripetitore Wifi è una soluzione diventata molto popolare negli ultimi anni grazie non solo al calo dei prezzi di questi dispositivi, ma sopratutto alla facilità di configurazione, che è quasi interamente automatica.
In passato avevamo visto come fosse possibile estendere il wifi collegando due router wireless, cosa però piuttosto laboriosa, per non dire complicata.
Un ripetitore wifi, invece, è già pronto all'uso dopo l'acquisto ed ha soltanto bisogno di sapere la password di accesso alla rete wifi principale per poterla poi estendere.

Adesso però bisogna capire un'importante differenza, che in pochi dicono, tra vari modelli di ripetitori wifi o "range extender", quelli a banda singola e quelli dual band.
Il funzionamento di un ripetitore wifi è, essenzialmente, quello di un dispositivo con due router integrati insieme, uno che preleva il segnale originale e uno che lo ritrasmette.
Un ripetitore a banda singola, ha una perdita di larghezza di banda del 50% poiché il dispositivo utilizza lo stesso canale per ricevere il segnale e ritrasmetterlo.
Il ripetitore dual band è quindi quello consigliato da comprare, che ha molta meno perdita di larghezza di banda (e di velocità), perché il secondo canale viene utilizzato per la comunicazione tra i dispositivi, ed il primo viene riservato all'utente.
Alcuni ripetitori a una banda usano accorgimenti tecnici per limitare questo problema e non dividere la banda, ma è difficile capirlo dalle etichette e dalle schede tecniche.
In genere ci si accorge di questa differenza se il ripetitore estende la rete esistente senza crearne una nuova.

Un'altra caratteristica importante per i ripetitori wifi è la presenza del tasto WPS.
Se presente questo tasto, si potrà collegare il ripetitore al router senza configurazione, solo premendo questo pulsante.
A tal proposito rimando alla guida su come usare il tasto WPS Wifi in modo sicuro e veloce.
In caso contrario sarà necessario configurare il ripetitore dal computer, collegandosi al suo indirizzo di rete e scrivendo la password del wifi nell'interfaccia di controllo (alla fine dell'articolo facciamo una mini guida).

Per finire, è importante controllare la velocità del ripetitore, che non è mai quella effettiva, ma che più è elevata e meglio è.

Alcuni modelli hanno la modalità Access Point, che significa poter essere collegati via cavo al modem senza wifi, in modo da poter avere il wifi in casa.

I migliori ripetitori wifi o range extender che si possono comprare si trovano su Amazon a prezzi molto vantaggiosi e quasi sempre inferiori rispetto ai centri commerciali.
In particolare possiamo trovare i seguenti modelli:

- TP-Link RE200, il migliore attualmente per capacità e prezzo, che funziona come Range Extender Universale e Ripetitore Wi-Fi Dual Band con velocità fino a 750 Mbps e installazione Istantanea con Tasto WPS.

- TP-Link RE305 è un ripetitore Wi-Fi AC1200 (velocità combinata fino a 1.2 Gbps), Dual Band e app per la configurazione automatica.

- dodocool Range Extender N300 è il ripetitore wifi più economico, per chi vuole spendere meno possibile (appena 14 Euro), per chi ha poche pretese ed ha bisogno di un'estensione in spazi limitati.

- Netgear EX2700 è un ripetitore wifi di base simile al dodocool, con velocità 300 Mbps, con tasto WPS, a 20 Euro.

- TP-Link TL-WA850RE Range Extender a 22 Euro è un altro ripetitore wifi 300 Mbps, con tasto WPS e indicatore del segnale per trovare il miglior posizionamento.

- TP-Link Range Extender Wi-Fi AC1750 è uno dei migliori, ad un prezzo di 65 Euro, dual band e con tasto WPS, con velocità massima totale fino a 1750 Mbps: 450 Mbps sulla rete 2.4 GHz e 1300 Mbps sulla rete a 5 GHz.

Per finire, riguardo la configurazione iniziale del range extender, abbiamo detto che se c'è il tasto WPS ed il nostro router di casa lo supporta, basta premerlo e la rete si attiva da sola.
Se non ci fosse il tasto WPS o non fosse supportata dal nostro router, allora si deve usare la configurazione manuale del ripetitore wifi che è comunque molto semplice e identica per tutti i modelli.
Una volta collegato alla presa elettrica il ripetitore, infatti, dal computer si troverà una nuova rete a cui ci si deve collegare.
Si potrà poi accedere al pannello di configurazione del ripetitore usando Chrome o Firefox e aprendo la pagina all'indirizzo 192.168.1.1 (o altro indirizzo da controllare nelle istruzioni).
In questa pagina sarà possibile selezionare la rete che deve essere estesa e scrivere la password di accesso.
Immediatamente il ripetitore sarà pronto ad assolvere la sua funzione di "Range Extender" e basterà soltanto posizionarlo in un punto ottimale.

Notare che è possibile anche estendere una rete wifi usando un dispositivo Powerline che usa la rete elettrica.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy

'