Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Evitare spese extra di connessione dati con lo smartphone

Aggiornato il:

Evitare di spendere più soldi di credito a consumo per la connessione dati internet dello smartphone, qualsiasi gestore si utilizzi

Spese connessione Anche con i moderni piani pieni di traffico dati (ormai tutti offrono più di 30 GB) può capitare di spendere più soldi di quanto previsto dal nostro piano d'abbonamento.
In questi casi scopriamo che nella bolletta o nella scheda ricaricabile vengono addebitati costi aggiuntivi perché sono state superate le soglie o perché ci si è collegati a Internet in condizioni non previste dal piano di abbonamento.
In questa guida vi mostriamo tutti i metodi per evitare di spendere più del dovuto per il traffico Internet dello smartphone, qualsiasi sia il piano di abbonamento o offerta sottoscritta. In questo modo verremo informati in caso superassimo la soglia prevista dal nostro abbonamento o offerta ed eviteremo di generare troppo traffico, così da rientrare sempre nei limiti previsti.

LEGGI ANCHE: Consumare meno dati internet sul traffico 3G (iPhone e Android)

Come evitare spese extra di connessione dati Internet

Vediamo insieme i migliori metodi per evitare tutti i tipi di spese extra per le connessioni dati; nessuno dei trucchi che vedremo può considerarsi infallibile al 100% , quindi sempre meglio controllare periodicamente che tutto sia configurato a puntino, così da evitare di pagare soldi in più.

Verificare il credito col gestore di telefonia

Tutti i provider di telefonia offrono la loro applicazione per tenere sotto controllo i crediti e le soglie residue. Qui in basso abbiamo raccolto tutte le app che possiamo utilizzare con i principali operatori italiani:

  1. MyTIM (Android e iPhone)
  2. My Vodafone Italia (Android e iPhone)
  3. MyWind (Android e iPhone)
  4. My3 (Android e iPhone)
  5. MyFastweb (Android e iPhone)
  6. PosteMobile (Android e iPhone)

Se abbiamo altri operatori virtuali, è sufficiente aprire lo Store delle app presente sul vostro telefono e cercare l'app corrispondente.

Impostare un limite dati sullo smartphone

Su tutti gli smartphone moderni possiamo impostare un limite al traffico dati, utilizzando le impostazioni già presenti all'interno del sistema operativo mobile.
Su smartphone Android possiamo impostare un limite al traffico dei dati portandoci nell'app Impostazioni -> Scheda SIM o Reti mobili -> Imposta piano dati.
Limite Android

Da questa schermata (che può cambiare in base al sistema in uso e al produttore dello smartphone), facciamo tap su Piano dati e inseriamo il valore in GB della nostra offerta o abbonamento; tra le impostazioni offerte dovremo configurare anche il giorno in cui l'offerta dati si rinnova, così da poter resettare automaticamente il contatore ogni mese.
Una volta impostato il piano dati, dovremo configurare lo smartphone per agire al raggiungimento di una soglia di sicurezza (vi consigliamo 90% dei dati) e al raggiungimento della soglia massima prevista: per la prima è sufficiente una notifica a schermo, mentre per il raggiungimento della soglia massima vi consigliamo di impostare la voce Spegni connessione dati e avvisa (o voce simile), così da essere sicuri di evitare spese extra.

Su iPhone possiamo impostare un limite al piano dati aprendo l'app Impostazioni e portandoci nel menu Cellulare o Telefono; da qui è sufficiente configurare la voce Utilizzo per poter beneficiare del blocco in caso di superamento della soglia.
Limite iPhone

Nota: su alcuni iPhone più vecchi questa voce non compare, dovremo quindi per forza di cose utilizzare una delle app di terze parti consigliate nel successivo capitolo.

App per impostare limite dati

Se vogliamo utilizzare uno strumento di gestione dati completo, possiamo installare delle app esterne. La migliore app della categoria è sicuramente l'app My Data Manager, disponibile gratuitamente per dispositivi Android e per iPhone.
My Data Manager

Una volta installata nel sistema essa si piazza in auto-avvio e controlla in tempo reale il traffico dati, tenendo il conto del consumo delle varie app avviate. Ovviamente permette di impostare anche una soglia di traffico dati, così da poter avvisare e intervenire (bloccando il traffico dati) quando raggiungiamo la soglia massima d'utilizzo.
Essa è particolarmente utile su tutti i telefonini Android e sugli iPhone che non dispongono di un sistema di controllo del traffico dati incluso, così da poter controllare efficacemente il consumo di traffico dati e bloccare quando abbiamo raggiungo una determinata soglia.

Se cerchiamo altre app simili a My Data Manager, vi invitiamo a leggere la nostra guida su Controllare le soglie di traffico internet su Android e il credito residuo, dove possiamo trovare le app per vedere la quantità di dati che si sta utilizzando per ciascuna delle applicazioni.

Utilizzare il Wi-Fi spesso, anche fuori casa


Per assicurarsi di spendere meno possibile con il traffico dati, vale la pena sfruttare, quando possibile, la connessione wireless o Wi-Fi. Se si ha una connessione Internet a casa, basta un router o un modem Wi-Fi per avere il segnale Internet wireless a cui collegarsi con lo smartphone. Quando siamo fuori casa, è sufficiente utilizzare delle app per trovare Wifi gratis e reti wireless libere sulla mappa, così da poter beneficiare sempre di una connessione senza limiti, riducendo drasticamente il consumo del traffico dati incluso nella nostra offerta.

In un altro articolo su come stare sempre connesso a internet ovunque si vada vi abbiamo mostrato dei validi metodi per portarsi Internet in giro anche all'estero, dove la connessione dati costa molto di più e dove di solito gli abbonamenti non includono dati per navigare (oppure sono validi solo a determinate condizioni).

Attenzione alle spese di roaming

Per evitare sorprese, bisogna evitare di collegarsi a internet quando effettuiamo un viaggio all'estero, visto che i costi di connessione possono essere molto elevati.
Per fortuna nei paesi dell'Unione Europea possiamo beneficiare del roaming è gratuito per telefonate, internet e SMS, ma se dobbiamo raggiungere un paese Extra-europeo, dovremo attivare un'offerta dati per l'estero dedicata, come quelle visibili nella nostra guida alle Tariffe Estero da cellulare Wind, TIM, Tre, Vodafone.

Sempre per chi viaggia, vi raccomandiamo di leggere la nostra guida su Come navigare in Internet all'estero gratis (o quasi), in cui vi mostreremo tutti i trucchi e i metodi per poter navigare su Internet praticamente gratis ovunque andiamo nel globo.

Conclusioni

Seguendo alla lettera tutte le indicazioni che vi abbiamo fornito in questa guida, riusciremo a ridurre drasticamente le spese extra per la connessione dati, verificabili in particolare quando viaggiamo all'estero (in Italia è molto difficile "finire" gli attuali piani dati da 30 GB e oltre!).

Se la spesa extra sulla nostra ricaricabile o sull'abbonamento riguarda invece i servizi SMS a pagamento o gli abbonamenti a servizi inutili e costosissimi, vi invitiamo a leggere la nostra guida su come Disattivare abbonamenti e servizi SMS a pagamento sul cellulare.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy