Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come proteggere WhatsApp bloccando l'accesso con password

Aggiornato il:

Vogliamo proteggere l'accesso a WhatsApp? Vediamo come fare in questa guida per Android e iPhone

proteggere WhatsApp WhatsApp Messenger è l'applicazione di messaggistica istantanea multi-piattaforma per smartphone più popolare al mondo, tanto da rimpiazzare efficacemente qualsiasi sistema tradizionale per le chat veloci.
Oltre ai messaggi di testo, gli utenti possono inviarsi reciprocamente e gratis immagini, GIF, video e messaggi audio, il tutto gratuitamente e senza limiti.
Essendo così utilizzata e contenendo chat e informazioni private, dovremo renderla sicura e invisibile a chiunque possa prendere in mano il cellulare.
In questa guida vi mostreremo tutti i metodi legittimi per proteggere WhatsApp bloccando l'accesso con password.
Potremo così lasciare il telefono incustodito per un breve periodo oppure far vedere un video ad un amico, sicuri che non potrà leggere i nostri messaggi o peggio rispondere al nostro posto.

LEGGI ANCHE: Come nascondersi invisibili su Whatsapp su iPhone e Android

Una premessa prima di continuare è doverosa: tutti i blocchi sono efficaci esclusivamente sul dispositivo su cui vengono applicati, non si "legano" a WhatsApp in senso assoluto!
Questo significa che se abbiamo un altro dispositivo in cui è accessibile WhatsApp Web (un PC per esempio) oppure configuriamo un nuovo telefono per accedere al nostro account WhatsApp, il blocco non sarà valido, chiunque potrà leggere le nostre conversazioni e spiare il nostro account.
Assicuriamoci quindi di applicare il blocco anche quando cambiamo smartphone e di cancellare periodicamente l'accesso a WhatsApp Web, così da ridurre praticamente a zero il rischio che qualcuno possa spiare il nostro account.
Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla lettura della nostra guida -> Aprire WhatsApp via sito web su PC.

1) Come proteggere WhatsApp su Android

Se abbiamo un dispositivo Android, dovremo verificare in prima battuta se il nostro sistema dispone già di un sistema di protezione delle app integrato, così da non dover installare nessun'app di terze parti.
Apriamo quindi l'app Impostazioni o Sicurezza (se presente) e vediamo se è possibile bloccare l'accesso ad un'app specifica, nel nostro caso a WhatsApp.
Per esempio sui dispositivi Xiaomi è presente proprio la voce di menu Blocco app, accessibile dalle Impostazioni.

Facciamo clic su questa voce per aprire l'elenco delle app compatibili con il blocco con password, quindi assicuriamoci che sia selezionata l'app di WhatsApp.
WhatsApp Xiaomi

Non ci resta altro da fare che cliccare su Imposta la password in basso e scegliere la nuova password per l'accesso all'app di messaggistica.
D'ora in avanti dovremo digitare la password ogni volta che apriamo WhatsApp e, grazie alle funzionalità integrate del sistema, le notifiche saranno "anonime" (non vedremo l'anteprima nella barra superiore).
Se non possediamo un sistema di blocco integrato oppure vogliamo un livello di protezione superiore, possiamo puntare su un'app gratuita come App Lock, offerta dalla Smart Mobile Tools.
App Lock

Quest'app permette di bloccare le altre app presenti nel sistema grazie all'integrazione con i permessi d'amministrazione e rimanendo in memoria, così da proteggere efficacemente le app che andremo ad inserire nella sua lista.
La particolarità di quest'app è che permette di utilizzare per il blocco una password, un percorso di blocco, l'impronta digitale per l'accesso all'app: un livello di sicurezza decisamente elevato!

In alternativa possiamo utilizzare l'app LOCKit, disponibile gratuitamente su qualsiasi dispositivo Android.
LOCKit

Con quest'app potremo impostare un percorso di sblocco o una semplice password per nascondere l'accesso alle nostre app (inclusa WhatsApp), ma potremo anche bloccare la galleria con le immagini e i video, così da non dover mostrare per forza di cose i nostri scatti o i video che abbiamo realizzato o che riceviamo tramite chat.

LEGGI ANCHE: App per bloccare l'apertura di applicazioni su Android

2) Come proteggere WhatsApp su iPhone

Su iPhone possiamo sfruttare la funzionalità Restrizioni per i minori per proteggere efficacemente WhatsApp da sguardi indesiderati.
Per prima cosa apriamo l'app Impostazioni, facciamo clic su Tempo di utilizzo quindi facciamo clic su Utilizza codice "Tempo di utilizzo".
Scegli un PIN da 4 cifre e inseriscilo due volte per renderlo effettivo; nella schermata precedente portiamoci in Limitazioni app, inseriamo il PIN scelto poco fa, quindi facciamo clic su Aggiungi limitazione di utilizzo.
Blocco iPhone

Nella nuova schermata facciamo clic su Social network, quindi su Avanti; qui ci verrà chiesto di impostare un tempo limite d'uso per le app della categoria, impostiamolo a 0 ore e 1 min e assicuriamoci che sia attiva la voce Blocca al termine del limite; non resta altro da fare che cliccare in alto su Aggiungi.
Blocco app

D'ora in avanti potremo accedere a WhatsApp (e altre app di chat e social incluse nella categoria, come Facebook, Twitter o Telegram) senza limiti per solo un minuto al giorno, dopodiché ci verrà chiesto sempre il PIN per poter continuare ad utilizzarla!
Non dovremo far altro che lasciare WhatsApp aperto per un minuto nelle nostre mani ogni giorno; passato il tempo limite facciamo clic sulla voce che comparirà nella schermata di blocco, ossia Richiedi più tempo, ed inseriamo il PIN, così l'app sarà nuovamente accessibile per il periodo di tempo che andremo ad assegnare sul momento (minimo 15 minuti, quindi occhio a chi può prendere in mano il nostro dispositivo in quest'arco di tempo).
Un metodo all'apparenza scarno (e pensato per tutt'altra cosa, ossia per limitare l'uso delle app da parte dei minori), ma molto efficace per proteggere WhatsApp bloccando l'accesso con password quando utilizziamo un iPhone d'ultima generazione.
Ci sono dei compromessi a cui sottostare, ma è decisamente il metodo più sicuro per poter proteggere la nostra privacy quando utilizziamo WhatsApp.

LEGGI ANCHE -> Si può spiare Whatsapp? Come proteggere chat e messaggi

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy