Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Collegare PC o portatile alla TV per vedere video e film

Aggiornato il:
Tutti i modi per collegare un televisore ad un computer portatile per vedere video e film alla tv
Portatile alla TV Un PC portatile o notebook, piccolo o grande che sia, vecchio o nuovo, diventa utilissimo quando viene collegato a un TV di ultima generazione.
In questo modo tutto quello che appare sullo schermo del monitor del computer comparirà sullo schermo grande della televisione e potremo godere dei vari contenuti multimediali, disponibili su Internet in streaming oppure direttamente sull'hard disk del PC, ad una qualità decisamente superiore rispetto al piccolo monitor  (di solito non più grande di 15-18 pollici).
Non importa se la televisione che si possiede è vecchia e non è predisposta per essere un monitor, in linea generale, è possibile collegare quasi tutti i modelli di televisori, anche quelli particolarmente vecchi (plasma o vecchi TV LCD).
Scopriamo insieme tutti i metodi per collegare il PC portatile alla TV.

LEGGI ANCHE: Quando e come si può usare la TV come monitor del PC

Come collegare il PC portatile alla TV per vedere video e film

Tra i motivi più validi per fare questo tipo di collegamento ci sono: la possibilità di vedere le partite di calcio e lo sport in streaming in televisione, vedere i video di YouTube in formato TV anche a 16/9, vedere i film in streaming dai vari siti che distribuiscono questo tipo di contenuti, vedere i film scaricati sul PC, guardare le fotografie digitali delle vacanze o quelle che si vuole, in tutta o quasi la loro risoluzione.
Collegando un pc portatile al televisore si può anche creare un sistema home-cinema da collegare alla tv per vedere film e video online.

Tipi di collegamenti

Per connettere un PC portatile alla TV ci vogliono soltanto dei cavi che cambiano a seconda del modello del computer e del televisore.
Riguardo alla guida tecnica su cavi, connettori, porte del computer e prese, rimando ad un'altra pagina, ma abbiamo riassunto tutti quelli principali (e più comodi da utilizzare) nella seguente lista:

1) HDMI
2) DVI
3) VGA
4) S-Video
5) Composite/RCA
6) Chromecast
7) Microsoft Wireless Adapter

LEGGI ANCHE: Sentire audio del PC sulla TV, con cavo o in WiFi

Collegare il PC portatile alla TV via cavo

In questa parte della guida ti illustrerò tutti i metodi che puoi utilizzare per collegare il portatile alla TV utilizzando i cavi.

1) HDMI

hdmi "High Definition Multimedia Interface" o HDMI è la connessione più diffusa e anche quella che offre la migliore qualità (insieme a DisplayPort, ancora poco diffuso sulle TV).
Praticamente tutte le TV moderne dispongono di una o più prese HDMI e sempre più portatili adottano questa connessione per collegare monitor o TV esterni (con porta in versione mini-HDMI).
Con questo cavo si trasporta anche l'audio in digitale (fino a 5.1 canali) e non c'è bisogno di avere un cavo audio separato, limitando così l'ingombro.
Possiamo acquistare un cavo mini HDMI/HDMI (adatto per uso sui portatili) da qui -> AmazonBasics - Cavo ad alta velocità mini HDMI su HDMI (7€).
Se il nostro portatile ha la porta HDMI standard possiamo visionare il cavo adatto qui -> AmazonBasics - Cavo HDMI 2.0 ad alta velocità (8€).


2) DVI

cavo dvi DVI sta per "Digital Video Interface" ed è uno standard per il collegamento di monitor di computer.
La qualità di questo cavo è molto buona (specie se configurato per sfruttare il segnale in digitale, ossia DVI-D) ma non trasporta l'audio, quindi dovremo attrezzarci per la trasmissione dell'audio su cavo separato.
Sulle TV è abbastanza raro trovare questo tipo di presa, mentre è più probabile trovarlo sui PC e sui notebook di qualche anno fa.
Se necessitiamo di un cavo DVI standard per il collegamento diretto possiamo visionare un prodotto adatto qui -> Rankie Cavo DVI a DVI, DVI-D (7€).
Se invece vogliamo adattare un collegamento DVI ad una presa HDMI (sul TV), possiamo utilizzare l'adattatore disponibile qui -> Rankie Adattatore DVI su HDMI (8€).
Per trasportare l'audio su due canali possiamo collegare delle piccole casse USB, come quelle visibili qui di seguito -> Trust Leto Set Altoparlanti 2.0 (6€).

3) VGA

cavo vga VGA o "Video Graphics Array" è una connessione molto utilizzata nei vecchi computer di almeno 10-15 anni fa, ma sta cadendo rapidamente in disuso visto che offre solo il segnale video analogico di qualità decisamente inferiore rispetto a DVI e HDMI.
Come DVI non trasporta l'audio, quindi servirà un collegamento separato.
Sui TV questo tipo di collegamento sta rapidamente sparendo, quindi se abbiamo un PC che supporta questo tipo di cavo ma la TV ne è sprovvisto, meglio puntare su altri tipi di connessione o, se proprio vogliamo utilizzarla, usufruire di un convertitore di segnale esterno VGA-HDMI come quello visibile qui -> Topop VGA to HDMI Adapter Convertor (15€).
Per trasportare l'audio possiamo utilizzare le piccole casse USB già viste poco fa -> Trust Leto Set Altoparlanti 2.0 (6€).

4) S-Video

Super video S-Video o "Super Video" è una porta analogica per inviare un segnale video di media qualità, senza trasporto dell'audio (come già visto su DVI e VGA).
Potremmo trovarla ancora presente sui vecchi TV a tubo catodico (come porta fisica o gestita tramite presa SCART), ma è praticamente scomparsa sui monitor piatti, visto che la qualità lascia a desiderare con i testi scritti (si vedono tutti sfocati, per via della bassa risoluzione supportata).
Questa porta è possibile trovarla su qualche vecchio portatile, ma di solito è affiancata dalla porta VGA quindi tanto vale utilizzare quest'ultima (offre una risoluzione e una resa decisamente superiore).

5) RCA Composito

rca La connessione con cavo composito, denominata anche connessione RCA, presenta i classici tre cavi colorati di giallo (segnale video), rosso e bianco (segnale audio stereofonico).
Questo tipo di connessione fu uno dei primi metodi utilizzati per collegare un dispositivo esterno alla TV, quindi è presente su tutti i TV vecchi (a tubo catodico) ed è mantenuto come compatibilità anche su alcuni TV piatti moderni (fornito tramite un unico spinotto, come sui Samsung).
Praticamente scomparso sui notebook e sui PC, potrebbe essere presente solo su vecchie schede grafiche rilasciate prima del 2005.
Con questi tre cavi potremo trasportare anche l'audio, ma il risultato generale lascia molto a desiderare: meglio utilizzare altri metodi per trasmettere il segnale audio e video.

Collegare il PC portatile alla TV senza fili

Se non vogliamo utilizzare i cavi per collegare il notebook alla TV, possiamo affidarci ad uno dei metodi consigliati qui in basso.

1) Chromecast

Uno dei metodi più veloci e pratici per collegare qualsiasi dispositivo WiFi alla TV, senza che quest'ultima abbia obbligatoriamente capacità Smart o un modulo wireless integrato, basta una porta HDMI libera!
Dongle Chromecast

Si connette il Chromecast ad una delle prese HDMI presenti sulla TV, si connette il cavo USB d'alimentazione al caricatore fornito in dotazione o alla porta USB della stessa televisione ed infine si connette il dongle alla rete WiFi di casa, sia in 2,4 GHz sia in 5 GHz.
Una volta terminata la configurazione iniziale potremo trasmettere sulla TV qualsiasi video in streaming su Internet utilizzando Google Chrome oppure inviare contenuti multimediali tramite smartphone o le app per PC predisposte allo scopo.
Se siamo interessati a questa soluzione, possiamo visionare il Chromecast per l'acquisto da qui -> Chromecast (39€).
Possiamo approfondire il discorso su Chromecast nella guida presente qui in basso.

LEGGI ANCHE -> Guida Chromecast con 18 trucchi e applicazioni per usarlo al meglio

2) Microsoft Adattatore Wireless per Display

Una buona alternativa al Chromecast è l'adattatore wireless di Microsoft, in grado di portare la tecnologia Miracast su qualsiasi TV, anche quelle non dotate nativamente di questa caratteristica.
Dongle Microsoft Adattatore Wireless

Una volta collegato ad una presa HDMI e alla porta USB sarà sufficiente configurarlo per l'accesso alla propria rete WiFi per trasformare qualsiasi TV in un TV Miracast.
Con questa tecnologia possiamo inviare il desktop intero di un qualsiasi PC con Windows 10 sulla TV e sfruttare le app in grado di interfacciarsi con Miracast.
 Possiamo visionare questo prodotto da qui -> Microsoft P3Q-00012 V2 Adattatore Wireless per Display (59€).

Come impostare la TV e il PC portatile

Una volta attrezzati a dovere con uno dei metodi visti in questa guida, controllando le prese e le porte disponibili e comprando cavi o adattatori necessari, il collegamento è molto semplice.

- Il televisore va impostato nella sorgente giusta e, in genere, questa si trova sul telecomando sotto un simbolo come "AV", "AV1", "AV2", "E1", oppure con la parola "Source".
Nelle istruzioni del televisore si trova sempre come configurare le sorgenti video esterne ed è lo stesso metodo che si usa quando si collega un lettore DVD.

- Sul PC portatile invece c'è sempre un tasto che passa da monitor del laptop a uno schermo esterno e, in genere, si trova sopra uno dei numeri della tastiera, da premere assieme a un tasto tipo "Fn" che si trova tra ALT e CTRL sul lato sinistro.
In alternativa si deve premere il tasto destro del mouse su desktop, andare sulle proprietà e scegliere lo schermo esterno.
Se l'immagine che compare sulla tv fosse distorta o spostata, bisogna cambiare la risoluzione o spostare lo schermo a destra o in alto e cosi via.
Su Windows 10 possiamo anche utilizzare il menu Proietta per inviare il segnale video ad una sorgente esterna o a una TV collegata via cavo; basta fare clic in basso a destra sul centro notifiche e in seguito su Proietta.
Proietta su Windows 10

Se invece utilizziamo la tecnologia Miracast possiamo connettere la TV e il portatile utilizzando il menu Connetti, disponibile nella centro notifiche.
Connetti su Windows 10

Per sfruttare invece il Chromecast dovremo installare prima di tutto Google Chrome da qui -> Google Chrome.
Una volta installato basterà visitare qualsiasi pagina con contenuto video in streaming, quindi fare clic su Trasmetti nel menu Impostazioni in alto a destra.
Trasmetti a Chromecast

Per trasmettere invece il contenuto presente sul disco fisso del PC al Chromecast possiamo utilizzare il programma Videostream, che si occuperà di indicizzare il contenuto e eventualmente convertirlo per visualizzarlo senza problemi sul Chromecast.
Possiamo ottenere il programma da qui -> Videostream.

LEGGI ANCHE: Collegare cellulare o tablet alla TV (Android, iPhone o iPad)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
2 Commenti
  • Ettore Imperatrice
    16/10/18

    Si grazie... ma mancano indicazioni sulla tipologia tutto sommato più semplice: un moderno e validissimo notebook ed un altrettanto moderno e valido smart TV da collegare in wi fi... i due non si vedono: all share? Mirroring? dove? come?

  • Claudio Pomes
    17/10/18

    Con Windows 10, la parte finale dell'articolo ti dice come si fa