Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Si può eliminare la partizione "Riservato per il sistema"?

Pubblicato il: 16 novembre 2015 Aggiornato il:
Cos'è ed a cosa serve la partizione riservata per il sistema nei PC Windows; si può eliminare?
partizione riservata di Windows Durante l'installazione Windows 7, 8 e Windows 10 creano una speciale partizione chiamata "Riservato per il Sistema".
Questa partizione, a cui Windows non assegna alcuna lettera, rimane nascosta e non visibile in esplora risorse.
Ci si accorge della sua presenza andando in Gestione disco, l'utility di amministrazione che si può trovare dalla ricerca del menu Start.

Questa partizione riservata contiene due cose importanti
- Le istruzioni di avvio del computer, ossia il Boot Manager di Windows, caricato dal boot loader, che legge i dati di avvio dal Boot Configuration Data (BCD) e che dice al computer di caricare Windows dal disco di sistema.
- I file utilizzati per la crittografia di BitLocker, se utilizzato per criptare il disco.

In sostanza la partizione riservata per il sistema è essenziale se si vuol utilizzare la crittografia di BitLocker, che altrimenti non può funzionare mentre i file di avvio del computer, salvati in questa partizione, potrebbero anche essere spostati sulla partizione principale di Windows.

La grandezza della partizione riservata al sistema è piuttosto ridotta, appena 100 MB su Windows 7 e 350 MB di spazio su Windows 8 o Windows 10.
Come detto, viene creata in fase di installazione di Windows e si può notare un avviso a riguardo nel momento in cui si sceglie su quale partizione installare il sistema.
In particolare, si può leggere un messaggio che dice che per garantire che Windows funzioni correttamente, esso potrebbe creare partizioni aggiuntive per i file di sistema.

In linea generale, questa partizione non va assolutamente toccata.
Windows la tiene nascosta rendendola quindi non visibile agli utenti normali che non avranno alcun fastidio dalla sua presenza.
Questa partizione, come detto prima, è essenziale solo per chi utilizza Bitlocker, perchè contiene le informazioni di decriptazione del disco principale che, altrimenti, andrebbero salvata su un'unità diversa.

Eliminarla è però sconsigliato.
Se proprio non si vuole che questa partizione faccia parte dell'unità, l'ideale è evitare che venga creata.
Invece di creare una nuova partizione nello spazio non allocato durante l'installazione di Windows, è possibile avviare il computer con un programma diverso e con questo creare una nuova partizione piena che occupi tutto lo spazio non allocato.
Dopo questa operazione, durante l'installazione di Windows, scegliere la partizione creata e continuare.
Siccome Windows non troverà spazio per creare la partizione riservata al sistema, quei file saranno invece messi sul disco principale.

Come software di partizionamento del disco si può utilizzare Parted Magic o GParted che rendono semplice questo tipo di operazioni.
Senza programmi esterni invece, dall'interno dell'installazione di Windows, la procedura è più elaborata e descritta in questi passaggi:

- Premere Maiusc + F10 durante l'installazione di Windows per aprire una finestra del prompt dei comandi.
- Digitare diskpart nella finestra del prompt dei comandi e premere Invio.
- Creare una nuova partizione nello spazio non allocato utilizzando lo strumento diskpart.
Quindi, ad esempio, se c'è un solo disco nel computer ed è completamente vuoto, è sufficiente scrivere select disk 0 e poi create partition primary per selezionare il primo disco e creare una nuova partizione utilizzando l'intero spazio non allocato sul disco.
- Continuare il processo di installazione selezionando la partizione appena creata quando viene chiesto di crearne una.

Rimuovere la partizione riservata al sistema dopo l'installazione di Windows è possibile, ma occorre davvero stare attenti.
Non si può semplicemente eliminarla perchè si perderebbero anche i file del boot loader impedendo al computer di avviarsi e caricare Windows.
Per eliminare la partizione di sistema riservata, bisogna prima spostare i file di avvio dalla partizione riservata per il sistema sul disco principale e questa operazione è più difficile di quanto sembri.
Ho trovato qualche guida a proposito, ma personalmente lo sconsiglio e non ritengo sia utile spiegare come farlo.
Bisognerebbe effettuare modifiche al Registro di sistema, la copia di vari file tra le unità, l'aggiornamento dell'archivio BCD e la modifica di alcune impostazioni di sistema, col rischio di compromettere la stabilità di sistema.
Questa partizione di sistema può sembrare un inutile spreco di spazio, ma svolge importanti funzioni per il funzionamento generale del computer e non va assolutamente toccata, a meno che non si scelga di non averla in fase di installazione di Windows.

LEGGI ANCHE: Fix MBR su Windows per ripristinare boot loader e avvio del computer

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Giovanni Di Pinto
    16/11/15

    Io una volta, durante una formattazione l'ho cancellata e non mi veniva più riconosciuto il seriale originale.. Meglio lasciarla dov'è.