Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Meglio penne USB 2.0 o 3.0? quanto è più veloce la USB 3.0?

Pubblicato il: 14 gennaio 2014 Aggiornato il:
Confronto di velocità tra penne USB 2.0 e 3.0, vale la pena pagare di più per una penna USB o un drive più veloce?
velocità usb 3.0 I nuovi computer sono ormai tutti equipaggiati con porte USB 3.0 assieme oltre che con le classiche porte USB 2.0.
Dopo aver chiarito come funziona la porta USB 3.0 ad alta velocità, vediamo ora qual'è la differenza con le porte 2.0 e, soprattutto, quanto è più veloce una penna USB 3.0 rispetto una standard 2.0.
Questa è una differenza importante da conoscere quando si va a comprare un drive esterno o una penna USB perchè se è vero che quella 3.0 va più veloce, è anche vero che costa di più!
Se non siete sicuri di avere sul computer porte USB 3.0, basta guardare se le porte USB sono di colore blu all'interno (e poi dovrebbe esserci scritto).

I dispositivi USB 3.0 sono retro-compatibili con le porte USB 2.0 e funzionano correttamente anche attaccate alle porte di più vecchia generazione anche se, in questo caso, il trasferimento di dati sarà quello 2.0.
Lo standard USB 2.0 ha una velocità di segnale massima teorica di 480 megabit al secondo, mentre l'USB 3.0 ha un massimo di 5 gigabit al secondo.
In pratica la USB 3.0 è dieci volte più veloce della USB 2.0.
Se il confronto si fosse concluso qui, non ci sarebbero dubbi e non ci sarebbe alcun motivo per non scegliere di comprare un'unità USB 3.0 che è dieci volte più veloce.
In realtà però questo standard definisce solo la velocità massima di trasmissione di dati attraverso una porta USB in condizioni perfette che non si verificano mai e i dispositivi hanno colli di bottiglia che li rallentano come, ad esempio, la velocità della loro memoria flash.

Le penne USB e le unità flash USB 3.0 sono più o meno veloci a seconda del modello e della marca.
Si può notare dal test di benchmarking di Toms Hardware quanta differnza c'è tra un modello e un altro.
Il test comprende anche alcune unità USB 2.0, che si trovano in fondo alla classifica, con velocità di scrittura fra a i 7,9 MB/s ed i 9.5 MB/s.
I drive USB 3.0 vanno da 11,4 MB/s tfino a 286,2 MB/s.
La cosa veramente interessante è l'enorme variazione di velocità.
Il drive USB 3.0 peggiore è più veloce rispetto ai drive USB 2.0, ma solo di poco mentre il drive migliore USB 3.0 è oltre 28 volte più veloce.
Non sorprende che le unità più lente siano quelle più economiche, mentre quelle più veloci sono più costose.

Il prezzo
Molte penne USB 2.0 sono super economiche e costano davvero poco, anche meno di 10 Euro per una da 8 GB o 5 Euro per una da 4 GB.
In confronto, le penne USB 3.0 sono più costose e più sono veloci, più il prezzo sale.
Potrebbe essere necessario spendere anche 30 Euro (ad esempio un Sandisk Cruzer 16 GB) per avere una penna USB davvero veloce in modo da sfruttare bene la nuova tecnologia.
In generale, per come la vedo io, se si ha solo bisogno di una penna USB portatile, con poco spazio, per piccoli trasferimenti, meglio comprarla 2.0 mentre invece se quello che serve è un disco esterno più capiente ad uso frequente da tenere attaccato al computer allora bisogna puntare sul 3.0, soprattutto se si trasferiscono spesso film, videogiochi e file di grande dimensione.
Considerare sempre però, per non farsi fregare, che solo perché un drive USB è 3.0 non significa che sia molto più veloce di uno 2.0.
Ad esempio su Amazon si trovano anche penne USB 16 GB USB 3.0 da 15 Euro ma, come si può leggere dalle recensioni, non è tuta questa velocità effettiva.
Purtroppo non bisogna credere a quanto dicono i produttori che spesso scrivono numeri a caso nelle confezioni.

Notare inoltre che per dispostivi USB come mouse, tastiera o stampante, USB 2.0 o 3.0 non cambia nulla.
Naturalmente, in futuro, i prossimi computer avranno solo porte USB 3.0 che diventerà il nuovo standard a cui collegare anche le vecchie penne USB 2.0, ma non c'è alcun bisogno oggi di pagare di più per avere questa maggior velocità, che può essere utile sfruttare solo in determinate circostanze.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • MrzSVRN_C
    14/1/14

    nel mio piccolo posso solo dire ke le USB ke uso, Cruzer Blade ottime xkè minuskole, lavorano mediamente a 3 MB/sec cn files "ciccioni" (intorno ad un 1GB) mentre le + ekonomike skede SDHC (meno i 1€ a GB) della Lexar lavorano a 5MB/sec, spendendo poco + di 1€ a GB arrivano a 10/12 MB/sec.
    Ergo, a meno ke non dobbiate veder film sulla TV la quale ha solo porke USB, SDHc 4ever :-)

  • triser48
    15/1/14

    Complimenti a MrzSVRN_C per l'ottimo italiano,è bello vedere gli stranieri CHE imparano a scrivere nella nostra lingua!!!!!!!Ciao Claudio....

  • rico
    15/1/14

    In generale mi sono trovato bene con le pendrive Verbatim, Lexar, SanDisk, in quest ordine.
    Mai provato la 3.0, seguirò i tuoi consigli.
    Però la velocità di lettura/scrittura dipende anche dal PC, un aiuto prezioso è il programmino TeraCopy.

  • MINO MIGLIARDI
    23/7/16

    Tutto molto chiaro....ed invece, volendo usare una USB come "extra memoria Ram esterna" e quindi per attivare il readyboost sul mio Dell portatile, quale tipo é consigliabile? Grazie :)

  • Claudio Pomes
    25/7/16

    per le connessioni di supporti dati più è veloce meglio è, quindi la 3