Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Differenze tra penne USB 2.0 o USB 3.0 e quale acquistare

Aggiornato il:
Confronto di velocità tra penne USB 2.0 e 3.0, quale è meglio e come riconoscere che tipo di chiavetta acquistare
penne USB 3.0 Sui PC e sui notebook troviamo ormai sempre una o più porte USB 3.0 assieme alle classiche porte USB 2.0, presenti da decenni ormai sul retro dei nostri PC o sulla parte frontale del case.
Dopo aver chiarito come funziona la porta USB 3.0 ad alta velocità, vediamo ora la differenza con le porte 2.0 e, soprattutto, quanto è più veloce una penna USB 3.0 rispetto una standard 2.0.
Questa è una differenza importante da conoscere quando si va a comprare un drive esterno o una penna USB perché se è vero che quella 3.0 va più veloce, è anche vero che costa di più, senza dimenticare l'arrivo del nuovo standard USB 3.1 (nelle sue due versioni) e l'arrivo della porta USB Type-C, nuova frontiera della connettività grazie alla bidirezionalità.
Vedremo in questa guida anche come riconoscere lo standard della chiavetta o della porta USB semplicemente guardando i contatti e infine una guida all'acquisto delle migliori chiavette USB attualmente in circolazione.

LEGGI ANCHE -> Usare una penna USB su Android come memoria extra OTG su smartphone e tablet

1) Differenze tra USB 2.0, 3.0 e 3.1

Lo standard USB 2.0 ha una velocità di trasmissione massima teorica di 480 Megabit al secondo, mentre l'USB 3.0 ha una velocità massima teorica di 5 Gigabit al secondo; le velocità però sono stimate, visto che spesso e volentieri le velocità sono leggermente più basse anche per tener conto della velocità di scrittura e lettura nella chiavetta e nelle capacità del PC (o meglio del suo chipset interno) di gestire al massimo le porte USB utilizzate.
Leggendo i numeri presenti qui in alto è evidente che USB 3.0 è dieci volte più veloce di USB 2.0.
I dispositivi USB 3.0 sono retro-compatibili con le porte USB 2.0 e funzionano correttamente anche attaccate alle porte di più vecchia generazione anche se, in questo caso, il trasferimento di dati sarà inferiore (legato alla massima velocità offerta dalla porta).
Se il confronto si fosse concluso qui, non ci sarebbero dubbi e non ci sarebbe alcun motivo per non scegliere di comprare un'unità USB 3.0 che è dieci volte più veloce.
In realtà però questo standard definisce solo la velocità massima di trasmissione di dati attraverso una porta USB in condizioni perfette: queste condizioni non si verificano mai!
Ultimamente si sta diffondendo anche lo standard USB 3.1, di solito associato all'USB Type-C (ma è disponibile anche con le porte classiche) che permette di raggiungere una velocità di trasmissione massima pari a 10 Gigabit al secondo.
Standard USB 3.1

Nello specifico lo standard è conosciuto come USB 3.1 Gen 2 ed offre velocità di trasferimento doppie rispetto allo standard USB 3.0 e allo standard USB 3.1 Gen 1 (identiche dal punto di vista prestazionale), anche se al momento le chiavette USB sono ancora piuttosto costose.
Le chiavette con supporto USB 3.1 posso presentarsi come chiavette convertibili, ossia possono ospitare sulla stessa chiavetta sia la presa USB standard sia la presa USB Type-C, così da poterla connettere a qualsiasi tipo di presa.
USB ibrida

2) Come riconoscere gli standard USB 2.0, USB 3.0 e USB 3.1

Una volta chiarito il discorso sulla velocità, dobbiamo imparare a riconoscere lo standard di una chiavetta o di una porta USB semplicemente guardando il colore del supporto ai contatti presente su tutte le prese USB.
Una chiavetta USB 2.0 ha la presa interna di colore bianco, come visibile nell'immagine qui in basso.
Usb 2.0

Una porta USB 2.0 ha anch'essa la presa bianca (raramente anche nera), come visibile nella seguente immagine.
ingresso usb 2.0

Una chiavetta USB 3.0 oppure USB 3.1 Gen 1 ha la presa interna di colore blu, come visibile qui in basso.
usb 3.0

Di riflesso una porta USB 3.0 avrà la presa interna di colore blu (raramente rossa), come si evidenzia nell'immagine che abbiamo postato qui in basso.
ingresso usb 3.0

Per concludere una porta USB 3.1, se non associata al tipo di presa Type-C, si presenta identica alle porte USB 3.0, come visibile nell'immagine in basso.
usb 3.1

Infine non potevamo mancare un accenno alla porta USB Type-C, che è unica (colore nero) e bidirezionale, ossia possiamo inserire le omonime prese in qualsiasi verso senza temere di danneggiare la porta.
usb type-c

Di solito lo standard minimo per questa porta è USB 3.1 Gen 1, ma molte porte sono anche USB 3.1 Gen 2.
In questa porta possiamo inserire le chiavette convertibili nate proprio per sfruttare questo tipo di porta sui PC di ultima generazione.

3) Guida all'acquisto delle chiavette USB

Ora che sappiamo davvero tutto sulle chiavette USB, vediamo insieme i migliori modelli che è possibile acquistare online così da poter risparmiare e ottenere una vasta scelta sia di modelli sia di capienze (fino a 512 GB).

Chiavette USB 2.0

- Toshiba Memoria USB Portatile da 16GB (6€)
- Kingston DataTraveler Memoria USB Portatile 16 GB (7€)
- Toshiba Hayabusa Pendrive 32GB (9€)
- Toshiba Hayabusa Pendrive 64GB (16€)
- KEXIN Chiavette USB 2.0 32 GB (5 pezzi, 26€)

Chiavette USB 3.0

- Kingston DataTraveler G2 32 GB (11€)
- Kingston DataTraveler 64 GB (16€)
- SanDisk Ultra Fit 64 GB (ultracompatta, 19€)
- Sandisk Ultra Flair 128 GB (39€)
- Sandisk Ultra Flair 256 GB (84€)

Chiavette USB 3.1

- SanDisk Extreme Go Chiavetta USB 3.1 64 GB (36€)
- MAXINDA 64GB Chiavetta USB 3.1 (convertibile, 36€)
- Lexar JumpDrive Tough Chiavetta USB 3.1 128 GB (68€)
- Sandisk Ultra Dual USB Drive 3.1 256 GB (convertibile, 85€)
- Patriot Memory Supersonic Rage 2 USB 3.1 512 GB (178€)

4) Conclusione

Ma alla fine quale chiavetta USB conviene acquistare e su quale standard USB conviene puntare?
Molto dipende anche dalle esigenze dell'utente: per immagazzinare pochi file o per avere delle chiavette USB per installare i sistemi operativi, una piccola chiavetta USB 2.0 basta e avanza.
Se invece vogliamo ottenere il massimo della velocità, dobbiamo salvare molte foto e video in HD o 4K o semplicemente abbiamo una grande mole di file da spostare conviene sicuramente puntare sulle chiavette USB 3.0 o meglio ancora sulle USB 3.1, che possono regalare prestazioni davvero incredibili.
Ovviamente gli ultimi modelli costano davvero tanto (per il modello da 512 GB ci vogliono più di 150€!) quindi per risparmiare puntiamo sulle capienze che possiamo sfruttare davvero al massimo come i 32 GB e i 64 GB, che dovrebbero andare bene in qualsiasi scenario.

LEGGI ANCHE: Chiavette USB migliori da comprare: la più veloce, più economica, più grossa

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy