Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

creare un server Creare un server sul proprio computer significa che le risorse di quel pc diventano disponibili all'esterno, su internet.
Un server può essere di diverso tipo a seconda del servizio che mette a disposizione verso l'esterno: un webserver ospita un sito web, un fileserver è un archivio di file e cosi si può avere un server per la chat, per la musica, per i video e tante altre applicazioni di diverso tipo.
Ci sono diversi modi per creare un server da un semplice computer e c'è un programma gratuito chiamato Weezo con il quale è possibile aprire un accesso remoto per la condivisione di file ed altri file sul proprio pc, come ad esempio foto, musica, video e documenti.
Usando questa applicazione server è possibile accedere agli elementi del computer da una postazione remota, via internet, o condividere con gli amici le risorse in un un vero e proprio sito web, senza limiti.

A differenza di altre applicazioni per la condivisione di file o per lo streaming di musica e video, se il pc diventa un server significa che non c'è un altro servizio esterno attraverso cui passare.
La connessione che si fa dall'esterno avviene in modo diretto, da pc a pc, senza caricare nulla su server esterni.
Ovviamente, se si possiede un pc Windows Server, gli strumenti per pubblicare su internet risorse o applicazioni sono già integrate nel sistema che però non è facile da configurare (saper usare Windows Server significa essere un sistemista professionista).

Soprattutto per uso casalingo o per piccoli uffici può tornare quindi utile l'applicazione per Windows Weezo che semplifica il processo di condivisione di risorse verso l'esterno in modo estremo, facendo tutto il lavoro in modo automatico.
All'utente non resta che creare un utente con password che può essere fornita a chi viene autorizzato nell'uso dei file e delle cartelle.
Prerequisito per usare Weezo, che sfrutta il servizio UPnP per mappare le porte, è il possesso di un router per connettersi a internet cosa che non tutti hanno.

Weezo è il programma più completo di questa tipologia perchè, gratuitamente e senza limiti (almeno per ora), permette la condivisione di dati, musica, video, documenti ecc, di aprire un accesso in desktop remoto, un teorico avvio e spegnimento in remoto (vedi Wake-on-lan per accendere un pc a distanza), di comunicare online con chat e videochat ed anche di sorvegliare un ambiente tramite webcam in diretta.
Weezo inoltre supporta lo streaming dei contenuti multimediali dal proprio computer, cosi da vedere video e sentire musica che sono sul server, senza scaricarli.

Il download di Weezo è gratuito e l'installazione molto semplice, senza configurazioni particolari da seguire.
Il programma si può anche scaricare in versione portatile e supporta alcuni plugin per aumentarne le funzionalità.
Bisogna iscriversi con nome utente, password e indirizzo email da confermare e convalidare.
Durante la configurazione di Weezo, il firewall di Windows dovrebbe chiedere le autorizzazioni per far passare il programma sulla rete quindi bisogna consentire l'accesso.
Una volta completato il processo di configurazione, verrà chiesto di avviare Weezo in Modalità semplice o esperta.
Come detto sopra, l'applicazione non ha opzioni difficili o menu di configurazione complicati quindi la condivisione di contenuti è abbastanza facile.
L'unico problema è che il router deve accettare UPnP mapping e bisognerebbe abilitarlo nelle opzioni.
Possono essere utili le guide per il port forwarding e la configurazione di un router wireless.
Alla fine ci si può connettere alle risorse condivise dal computer-server usando un browser web, da un computer o anche da uno smartphone o cellulare, collegandosi a un indirizzo tipo weezo.net/pomhey

Il riquadro delle risorse a sinistra ha diverse categorie, quali file, condivisione di musica, Video Sharing, Webcam, Multimedia, Album di foto, chat ed altro.
Le impostazioni di condivisione sono visualizzate nel riquadro di destra.
Per condividere una cartella o un file, basta scegliere la categoria nel riquadro sinistro, immettere il nome di una cartella e trascinare file o intere cartelle che si desidera condividere in quest'area.
Viene quindi generato l'indirizzo web e la password per vedere tali file su internet.
Il link può essere condiviso tramite codice QR o tramite Email, Facebook, Twitter o AddThis.
Il sito web che vede le risorse condivise dal server è un'na web app in HTML5 (visibile anche da un iPad) in grado di visualizzare i documenti online, riprodurre i video in streaming, ascoltare musica con un player direttamente dal browser web, senza quindi necessità di scaricare i contenuti.
Tutte le altre categorie sono facili da configurare allo stesso modo, inserendo i file nelle varie aree a seconda della loro tipologia.
Tra le funzioni più avanzate c'è anche un server Apache con il quale è possibile pubblicare il proprio sito web su internet, trasformando il proprio pc in un webserver.
Weezo supporta Wordpress, Joomla e tanti altri CMS.
In questo video, si può guardare una guida sintetica di 3 minuti per la configurazione e l'uso di Weezo Server.


Se Weezo non dovesse funzionare o se si cercassero alternative, ci sono comunque altri programmi per trasformare il computer in un file-server tra cui anche il semplice e funzionale servizio del browser Opera Unite che, comunque, non sono cosi completi.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
11 Commenti
  • Paolo  
    21/dic/2011 09:32:00

    Il computer deve restare sempre acceso vero?
    Come si controlla l'accensione e lo spegnimento del PC da remoto? L'applicazione TONIDO è sulla scia di WEEZO o cambia qualcosa? Un saluto e Buon Natale

  • Danilo  
    21/dic/2011 14:22:00

    Ma con Hamachi LogMeIn, non si fa lo stesso ?

  • Claudio Pomhey  
    21/dic/2011 15:54:00

    logmein serve a fare il desktop remoto, non a pubblicare un server online.
    Tonido è interessante e simile, sarà approfondito
    Un server spento ovviamente non può essere raggiungibile quindi si, il pc deve essere acceso (anche se puoi sempre configurare il wake-on-lan)

  • Anonimo  
    23/dic/2011 10:00:00

    Hamachi serve a creare reti virtuali private (ad esempio per simulare una lan con pc che risiedono fisicamente in posti diversi), il wake-on-lan non è sempre fattibile dipende molto dall' hardware.
    Tonido sembra molto più curato supporta tutte le piattaforme, ci sono anche le app per i dispositivi mobili.
    Mi chiedevo, ho visto che weezo si appoggia ad una web app html5 per la visualizzazione sul browser, quindi se ad esempio il telefono non supporta html5 non si può accedere alle risorse?

    Emanuele.

  • Claudio Pomhey  
    23/dic/2011 10:30:00

    i moderni telefoni supportano tutti html5; Tonido è un po' diverso ma alla fine dipende dal tuo scopo.
    Hamachi è buono giusto per i giochi online http://www.navigaweb.net/2008/06/creare-una-rete-web-privata-vpn-da.html

  • Anonimo  
    23/dic/2011 12:25:00

    In realtà sono molto simili come programmi, fanno la stessa cosa solo che tonido supporta anche il sync diretto con i vari dispositivi e ha i vari client per tutti i dispositivi.
    HTML5 è una tecnologia se vogliamo "nuova" e non è detto che tutti i telefoni anche recenti ne ricevano il supporto, ad esempio telefoni di 2 o 3 mesi fa già non hanno supporto eppure sono relativamente nuovi.

  • Claudio Pomhey  
    23/dic/2011 12:33:00

    android, iphone, ipad, windows phone sono tutti compatibili, certo se hai un cellulare ngm non funzionerà niente

  • Claudio Pomhey  
    23/dic/2011 12:47:00

    no tonido è un altro programma, direi ottimo per il trasferimento di file tra computer

  • Claudio Pomhey  
    23/dic/2011 18:30:00

    Su Tonido, ho scritto le mie impressioni qui http://www.navigaweb.net/2011/12/pubblicare-file-online-del-computer-per.html

  • Anonimo  
    09/feb/2012 16:20:00

    C'è qualcuno che mi aiuta?
    Non riesco ad aprire la porta di fastweb per weezo.....
    non capisco proprio come devo fare.

    Grazie

    Luisa'underscore'cabrini'chiocciola'hotmail com

  • Claudio Pomhey  
    09/feb/2012 16:27:00

    fastweb è una sotto rete con ip interno ed ip esterno condiviso quindi non si può raggiungere il server dall'esterno