Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Quel sito è offline e non raggiungibile per tutti o ci sono problemi di connessione?

Ultimo aggiornamento:
impossibile trovare il sito Aggiornato il 6.6.11

Quando si visita un sito internet, ci si connette, usando un browser come Internet Explorer o Firefox, a un computer all'interno del quale ci sono le pagine web del sito.
Quando si scrive l'indirizzo internet tipo www.navigaweb.net, si apre una connessione su un server che risponde aprendo il sito se questo esiste.
Nel caso in cui esso non esistesse, scrivendo, ad esempio, www.navigarweb.net, il browser farà vedere una pagina che segnala "impossibile trovare il sito" oppure "impossibile contattare il server".
Siccome però tutti i siti, anche Google e Facebook, sono basati su software e servizi, può capitare che essi vadano in tilt e che siano offline e non più raggiungibili temporaneamente.
Succede cosi che l'indirizzo di un sito che fino a un giorno fa o un'ora fa funzionava, sparisce e non si apre più.

La domanda che chiunque si pone a questo punto è: questo sito è offline per tutti o c'è qualcosa che non funziona sul mio computer e sulla mia connessione internet?

Per rispondere a questa domanda c'è un famosissimo sito internet chiamato Down For Everyone or Just Me che presenta una pagina essenziale e semplice dove bisogna scrivere l'indirizzo del sito incriminato e poi cliccare su "Just For Me".
La risposta dirà se il sito è UP e quindi non è raggiungibile solo per me oppure se è Down per tutti.
Un sito identico ma senza pubblicità (almeno per ora) è IS it UP che funziona in maniera identica per controllare se un sito è online o no per tutti.
Un altro sito è 24x7 che controlla la disponibilità di un sito web e verifica se esso è raggiunbile da altri paesi come la Cina o da un continente.

Per i browser web , abbiamo l'estensione DownForEveryoneOrJustMe per Firefox e per Opera mentre Google Chrome dice se un sito è offline o se ci sono problemi di connessione.
Su Google Chrome infatti compare un avviso con scritto other users are also experiencing difficulties connecting to this site, so you may have to wait a few minutes

Adesso ci sono dei distinguo da fare.
Alcuni siti internet infatti possono ricevere censure ed essere bloccati a livello di DNS.
Dall'Italia si può ad esempio provare a navigare su un sito come thepiratebay.org senza successo anche se, secondo Down For Everyone or just for me esso è UP e online.
Significa che in Italia Piratebay è stato bloccato (per violazioni di copyright) e non può essere visitato.
Per entrare in siti bloccati localmente, segnalati come online, si può semplicemente scrivere l'indirizzo normale seguito da .nyud.net (ad esempio, http://thepiratebay.org.nyud.net/)
Si tratta di un servizio chiamato Global Cache che lavora in modo simile ad un proxy per visitare i siti bloccati.

Altri siti potrebbero essere scaduti, nel senso che il gestore non ha rinnovato l'abbonamento per tenere online quel sito oppure lo ha dismesso e chiuso.
In questi casi lo strumento Down for everyone segnala comunque il sito online anche se non c'è quello che ci si aspetterebbe.
Il browser può visualizzare una pagina, spesso scritta in inglese, con tanti link pubblicitari al centro e sulla destra o in alto, l'avviso che il dominio è in vendita dal suo proprietario oppure che il sito è in costruzione.

Se invece capita che un sito internet non sia raggiungibile solo per me, lo sia per gli altri e non dipenda affatto da problemi di blocchi o divieti regionali, allora c'è un problema sul computer che può essere più o meno serio.
Potrebbe accadere che il computer usato per navigare in internet sia stato colpito da un virus che reindirizza le connessioni.
Il virus potrebbe aver impostato un proxy di nascosto in modo che, da quel computer, si possano vedere solo i siti che vuole chi lo ha creato.
In particolare potrebbero esserci problemi di tre tipi:
1) Il file hosts (C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts), apribile con il blocco notes, è stato compromesso.
2) C'è un proxy in Internet Explorer visibile dal menu strumenti, opzioni, scheda connessioni, impostazioni LAN.
3) Sono stati modificati i parametri del DNS, quelli responsabili del corretto indirizzamento sui siti web, facendo in modo che, scrivendo goole.com, si vada su Google e non su un altro.

In tutti questi casi posso suggerire senz'altro una soluzione automatica usando due tipi di strumenti:
1) Spybot per controllare che non ci siano malware e per verificare e immunizzare il file hosts.
2) L'altro per riparare la connessione internet e ripristinare la rete in un click.

Coloro invece che non riescono a navigare liberi dal proprio ufficio o in azienda, possono solo provare le soluzioni per navigare anonimi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)