Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

stampare fotoLa fotografia digitale ha sostituito la pellicola tradizionale per tutti i fotografi non professionisti.
Ecco quindi che le foto si fanno con la macchinetta fotografica, col cellulare, con lo smartphone e cosi via.
I vantaggi delle fotocamere digitali sono enormi perchè piccole, integrate spesso nei cellulari perchè molto facili da usare, e con una capacità di memorizzare foto molto ampia, senza bisogno di dover inserire rullini da sviluppare.

Un problema però è la creazione di copie cartacee delle foto quindi, se prima si era obbligati a portarle dal fotografo per sviluppare il rullino, adesso si tende, spesso a conservarle sul computer, senza farne la tradizionale copia su carta.
Il tentativo di stampare una foto digitale, di solito, si traduce in immagini sgranate su carta inzuppata d'inchiostro (con relativo spreco).

Vediamo allora cosa si dovrebbe fare per stampare le foto digitali a casa, usando una normale stampante.

1) La risoluzione: più è alto il numero di pixel per ogni centimetro di immagine, più essa apapre nitida.
Sfortunatamente, i monitor dei computer non forniscono una buona anteprima di come sarà poi la foto stampata.
La risoluzione che un monitor può visualizzare è in realtà abbastanza piccola rispetto alla risoluzione che una stampante è in grado di gestire.
La maggior parte delle fotografie scaricate da internet sono a bassa risoluzione, con 100 pixel per pollice (PPI).
Si potrà aumentare la risoluzione fino a circa 300 PPI sulla foto che si desidera stampare con programmi come GIMP anche se si ridurrà la dimensione fisica dell'immagine.
Ad esempio, una foto 640 × 480 a 72 PPI sarà larga 23 cm (8.9") e alta 17 cm (6.7").
La stessa foto a 300 PPI sarà grande 2,1" pollici di larghezza (5,33 cm) e 1,6" di altezza (4cm), minuscola.

Da questo discorso si capisce che conviene stampare solo le immagini ad alta risoluzione, sempre che si voglia un risultato decente.
Penso però sia capitato a tutti di stampare anche foto piccole dal fotografo per ottenere fotografie su carta grandi come quelle che si avevano sviluppando i rullini.
Quello che non si potrà fare è ingrandirle.

Pe stampare una foto, come fosse un quadro, a 300 PPI ci vorrebbe una risoluzione di 2400 × 3000.
La maggior parte delle fotocamere digitali presenti sul mercato, anche quelle integrate nei cellulari, sono in grado di fotografare a 5 Megapixel e oltre.
Trovare una macchina fotografica all'altezza del compito diventa più difficile se si volessero stampare foto molto grandi, come un poster oppure un quadro grande.

Ovviamente non si può stampare una foto su carta normale, ci vuole la carta fotografica che si può comprare in qualsiasi centro commerciale ad un prezzo contenuto.
Essa è lucida, cosi da assicurare brillantezza all'immagine e non porosa, quindi non assorbe inchiostro deformandosi come la carta normale.
Ogni tipologia di carta va bene, l'unica cosa da controllare è lo spessore massimo della carta che la stampante è in grado di gestire.

Regolare le impostazioni della stampante è un passaggio fondamentale.
Prima di tutto bisogna andare su internet e cercare il driver aggiornato per una stampante, andando sul sito del produttore (Epson, Canon, HP ecc) (non cercarlo con Google).
Il numero del modello della stampante, è sulla parte sopra mentre il sistema operativo usato dal compute è scritto nelle proprietà di sistema (dal Pannello di controllo).
Il sistema operativo può riconoscere una stampante direttamente ma si rischia di non ottenere la stampa alla migliore qualità possibile.
Di sicuro la stampante sia dotata di un CD dei driver, anche se capita a molti non di perderlo.
CD o non CD, conviene cercare il driver più recente.

Prima di procedere alla stampa di foto e, in generale, anche di documenti, bisogna fare le operazioni di allineamento e la pulizia delle cartucce.
Sono entrambi delle procedure guidate e basta seguire le istruzioni sullo schermo per svolgere queste attività.
Non conviene fare la pulizia delle cartucce troppo spesso perchè si spreca un sacco di inchiostro.

Le impostazioni predefinite di una stampante sono orientato alla velocità di stampa ed al risparmio di inchiostro.
Queste impostazioni però spesso non sono buone per la stampa delle foto.
Andando nella sezione Dispositivi e stampanti del pannello di controllo di Windows si può trovare la propria stamante.
Cliccandoci sopra col tasto destro si può accedere alle proprietà di configurazione.
Tra i vari profili preimpostati, di sicuro, c'è quello per la stampa delle foto.
Ovviamente, se con la stampante è stato fornito un programma aggiuntivo da installare sul computer, si può usare quello per trovare una configurazione ottimale.

Questi semplici suggerimenti possono portare una accettabile stampa delle fotografie a casa, senza arrivare ai livelli di uno studio professionale.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
3 Commenti
  • Anonimo  
    21/dic/2010 11:07:00

    Ciao! Perché dici che una foto 640×480 a 72 PPI sarà di circa 9 pollici di larghezza e 6,7 cm di altezza? Forse intendi 9 cm e non 9". È così?

    Buone feste.
    giorgio martini

  • Claudio Pomhey  
    21/dic/2010 11:22:00

    hai ragione, ho fatto confusione con le unità di misura, ora dovrebbe essere più chiaro.

  • foto su tela  
    19/gen/2011 11:39:00

    La stampa "casalinga" è diventata sempre più precisa ormai!