Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cancellare cache anteprime file delle cartelle su Windows

Data:
Se il caricamento delle cartelle fosse lento in Windows, provare a cancellare la cache delle anteprime o thumbnails
apri veloce cartelle win7 Windows 10, il nuovo sistema operativo Microsoft è stato fatto davvero bene, con tante funzioni, ottimo dal punto di vista della sicurezza e sulle impostazioni di rete e, soprattutto, molto veloce a caricare come lo è Windows 7.
Come anche Windows 7 e Windows 8, anche il 10 può soffrire un piccolo difetto da correggere che riguarda il lento caricamento quando si aprono cartelle con tanti file dentro.
Non so se lo avete notato ma quando si apre una delle cartelle con anteprima come quella delle immagini e le foto, la musica o i video, se ci sono tanti file dentro, Windows carica un bel po' di tempo.
Tecnicamente, quello che succede nel sistema quando si apre una cartella è la creazione delle miniature delle immagini di anteprima.
Per velocizzare il caricamento delle cartelle allora si dovrebbe impostare la visualizzazione delle icone piccole o dei dettagli ma questa non è certamente una soluzione.

Un modo per accelerare i tempi di caricamento di ogni cartella, è di andare sulle Proprietà, passare alla scheda Personalizza e, alla voce "Ottimizza la cartella per", scegliere il contenuto della cartella da ottimizzare e premere OK.
Questa opzione è visibile solo premendo il tasto destro su una cartella dal disco principale.
Per esempio, la cartella Musica la ottimizzo per musica, quella con le foto per immagini e quella con file sparsi per documenti.
Il risultato è assicurato e la cartella si apre e mostra tutto il contenuto più rapidamente.

Un problema però resta aperto: perché Windows prende così tanto tempo per creare e caricare in cache le miniature tutte le volte?
Perchè Windows, per impostazione predefinita, cancella la cache ogni volta che si modifica il contenuto della cartella aggiungendo o eliminando qualche file e, quando la si apre, la ricarica da zero.

In attesa di un aggiornamento Microsoft, la soluzione finale per ottimizzare e diminuire i tempi di caricamento è allora quella di non permettere a Windows 7, Windows 8 e Windows 10 di cancellare la cache, in modo da accelerare i tempi di caricamento delle cartelle.

Per impedire a Windows di svuotare la cache di anteprima, di foto, video, musica e documenti ed avere Windows più veloce bisogna agire sui permessi e negare l'accesso a tutti (compreso il sistema) di cancellare le miniature e le anteprime.

La cartella dove vengono salvate queste miniature è la seguente:
C:\Users\(nome utente)\AppData\Local\Microsoft\Windows\Explorer

Premere il tasto destro del mouse sulla cartella "Explorer", fare clic su Proprietà, andare sulla scheda Protezione e poi Avanzate.
Cliccare su Cambia autorizzazioni e poi, per tutti gli utenti elencati compreso il sistema, fare clic su Modifica e selezionare la casella Nega per queste due voci: "Elimina sottocartelle e file" e "Elimina".
In questo modo si vanno a creare tre nuove voci speciali di permesso che si potranno sempre rimuovere in seguito.

Questa procedura nega la possibilità a tutti, compreso Windows, di eliminare i file all'interno di questa cartella, quindi, la cache non verrà più svuotata, rimarrà intatta e il caricamento delle cartelle video, musica, foto e documenti sarà più veloce.

L'unica cosa a cui si deve fare attenzione è che questa cartella non sarà mai svuotata nemmeno usando strumenti di pulizia come Ccleaner.
Ogni tanto quindi sarebbe il caso di ripristinare i permessi originali e svuotare la cache.

Un'altra impostazione che può velocizzare il computer è eseguire le finestre delle cartelle in un processo separato, opzione questa che si trova nel Pannello di controllo -> Opzioni cartella -> Visualizzazione.
Da quello che ho potuto sperimentare, questa modifica diventa significativa soltanto su computer che montano 4 GB di Ram (già veloci di per se).

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Claudio
    19/10/15

    In windows 8 non mi funziona!

  • Claudio
    21/10/15

    Sono riuscito ad applicare al procedura (che è leggermente differente) a Windows 8. Funziona perfettamente! Grazie.