Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come ascoltare Spotify in macchina o altre app di musica

Aggiornato il:

Come sentire la musica in auto utilizzando i servizi di streaming come Spotify, Amazon Music e Apple Music

Musica streaming auto Se vogliamo ascoltare un po' di buona musica non dobbiamo far altro che aprire Spotify (anche in versione gratuita con le pubblicità), collegare le cuffie o le casse audio al PC o allo smartphone e iniziare l'ascolto del nostro artista preferito o della nostra playlist senza alcun limite.
Ma se volessimo ascoltare la musica dei servizi di streaming mentre siamo in viaggio, come fare per connettere Spotify, Amazon Music e le altre app musicali simili (Deezer, Apple Music, etc.) all'auto?
Nessun problema: in questa guida abbiamo raccolto tutti i metodi per ascoltare le app multimediali con le casse dell'automobile, indipendentemente dal modello di autovettura in nostro possesso (anche auto con più di 10 anni).
Riusciremo così ad ascoltare tutta la musica in streaming in auto durante un viaggio, senza dover preparare CD, microSD o chiavette USB con i brani da far passare all'impianto, ma utilizzando esclusivamente il nostro smartphone.

LEGGI ANCHE -> App di musica in streaming e cloud su Android

1) Sistemi integrati (Android Auto e Apple CarPlay)

Se l'auto è molto recente (ultimi 2-3 anni) è possibile che nell'allestimento fornito sia presente il supporto ad Android Auto e Apple CarPlay.
Questi sono dei protocolli creati da Google e Apple, in collaborazione con le case produttrici di automobili, che sfruttano la connettività USB, Bluetooth o wireless per connettere velocemente uno smartphone o un tablet all'auto, mostrando su un display dedicato tutte le principali funzioni del device e, ovviamente, anche le app multimediali come Spotify.
Auto-Carplay

Per effettuare la connessione del dispositivo in nostro possesso è sufficiente utilizzare un cavetto USB (metodo più semplice), da collegare al device e alla porta USB libera presente sul cruscotto o nel tunnel centrale dell'autovettura, quindi seguire uno dei due percorsi descritti qui in basso (in base al sistema in uso):

- Su Android: colleghiamo il dispositivo e facciamo clic sullo schermo dell'auto sull'icona di Android Auto; sul dispositivo ci verrà chiesto di installare o aggiornare delle app (come Google Maps) e di autorizzare i permessi speciali per accedere alle notifiche e alle app, confermiamo tutto per ottenere il pieno controllo.
Una volta collegato tutto facciamo clic sull'app di Spotify sullo schermo dell'auto.

- Su iPhone: andiamo in Impostazioni > Generali> CarPlay > Auto e selezioniamo l'auto non appena visibile.
Ora è sufficiente fare clic sullo schermo dell'auto sull'app da avviare, come per esempio Spotify.

Se invece del cavo vogliamo utilizzare le connessioni senza fili, è sufficiente lasciare accesi il WiFi e il Bluetooth, quindi utilizzare i menu integrati nel sistema di gestione dell'auto, finché non sono visibili i dispositivi da connettere; noi raccomandiamo l'uso dei cavetti perché così lo smartphone non si scarica durante il viaggio ma anzi viene ricaricato mentre noi ascoltiamo la musica!
Per poter utilizzare Android Auto e Apple CarPlay dobbiamo avere uno smartphone con Android 5.0 o successivi oppure un iPhone 5 o modelli successivi.

LEGGI ANCHE: Guida per configurare Android Auto in macchina

2) Connessione Bluetooth

Se la nostra auto dispone di un impianto con connessione Bluetooth o un autoradio con Bluetooth incorporato, possiamo sfruttarlo (ovviamente senza interfacce particolari) per ascoltare la musica in auto, trasformando quest'ultima in una grande "cuffia" Bluetooth.
Per effettuare il collegamento dovremo accendere il Bluetooth sia nell'auto (o nell'impianto) sia sullo smartphone, quindi utilizzare il sistema di ricerca dispositivi Bluetooth integrato (potremo necessitare del manuale dell'automobile per capire come effettuare la connessione sul nostro modello, essendo diverso per ogni produttore).
Bluetooth

Una volta effettuato il collegamento tramite Bluetooth, il nostro smartphone invierà la parte audio (multimediale, chiamate, notifiche e suoni di sistema) all'automobile, così da poter ascoltare qualsiasi brano riprodotto con Spotify o con qualsiasi altra app di streaming in nostro possesso.

3) Connessione Jack 3,5mm

La nostra auto ha solo il jack audio da 3,5mm (chiamato anche AUX) per collegare dispositivi esterni?
Possiamo effettuare il collegamento in due modi distinti: utilizzando un cavo Jack da 3,5mm nell'ingresso cuffie oppure un adattatore Bluetooth-Jack per effettuare la connessione senza fili.
Per il cavo è sufficiente acquistare un modello sufficientemente lungo, così da non disturbare durante la guida; per esempio possiamo visionare il Syncwire Cavo Aux 3,5mm in Nylon (6 €).
Cavo-Jack

Si connette una presa al Jack cuffie dello smartphone e l'altra presa all'ingresso AUX del nostro impianto o del nostro autoradio, così da sentire subito ogni suono trasmetto dal device, senza dover utilizzare altri dispositivi (possiamo utilizzare questo metodo anche sulle auto senza prese USB).
Se invece la nostra autovettura dispone di almeno una porta USB possiamo utilizzare anche il Mpow Ricevitore Bluetooth Jack (12€).
Ricevitore-Bluetooth

Si collega all'ingresso AUX della tua auto o dell'autoradio, si utilizza il cavo USB incluso per fornire l'energia elettrica (anche se dispone di una batteria interna con autonomia fino a 10 ore), si accende il Bluetooth sullo smartphone e si tiene premuto il tasto di questo adattatore, finché non è visibile tra i dispositivi utilizzabili nel menu Bluetooth del nostro device.
Effettuiamo l'associazione Bluetooth e confermiamo dove necessario sul display dello smartphone, così da essere pronti ad ascoltare la musica senza fili.

4) Ricetrasmittente FM

Se la nostra automobile non ha ingressi AUX e porte USB, possiamo provare ad utilizzare una ricetrasmittente FM, come la AceTend Trasmettitore FM Bluetooth per Auto (20€).
Radio-FM

Questi dispositivi sono in grado di connettersi con il Bluetooth al nostro smartphone e di ritrasmettere i suoni su una frequenza radio FM libera, così da trasmettere la musica di Spotify anche ad auto molto vecchie (oltre i 15 anni).
Questo piccolo dispositivo si connette all'accendisigari per ottenere l'energia elettrica, poi basta collegarlo allo smartphone via Bluetooth (uscirà subito come associabile nel menu del dispositivo) e scegliere una delle frequenze FM non utilizzate da nessuna emittente radiofonica; al termine sintonizziamo l'autoradio sulla stessa frequenza ed iniziamo a riprodurre la musica che desideriamo da Spotify o app simili.
Il dispositivo si adatta a qualsiasi automobile e fornisce anche due porte USB utili per la ricarica degli smartphone, trasformando di fatto anche un'auto piuttosto vecchia in un'auto moderna.

5) Cambiare autoradio

Se la vostra autovettura consente il cambio di autoradio, possiamo "portarla nel futuro" montando (con l'aiuto di un elettrauto) un autoradio moderno con supporto AUX e Bluetooth, così da integrare i metodi di connessione più comodi.
Una delle migliori autoradio che possiamo installare è il Sony DSX-A410BT (88€).
Autoradio

Installando quest'autoradio avremo connessione AUX, connessione USB, Dual Bluetooth (due dispositivi alla volta), associazione rapida tramite NFC e supporto ai file FLAC, per un audio di livello superiore.
Decisamente una delle migliori soluzioni se stiamo prendendo in esame di cambiare autoradio, così da avere le connessioni più recenti e la possibilità di ascoltare Spotify ovunque.

Se vogliamo utilizzare un servizio in streaming diverso da Spotify, vi consigliamo di leggere la seguente guida -> 7 servizi di musica senza limiti e on demand da PC e smartphone.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy