Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Soluzioni errore Dns Probe Finished No Internet in Chrome

Aggiornato il:
Come risolvere l'errore Dns_Probe_Finished_No_Internet che impedisce di aprire i siti web in Chrome
Soluzioni errori DNS Probe Finished Uno degli errori più comuni con le connessioni internet, che compare con Chrome, è quello con la scritta DNS Probe Finished No Internet, o meglio Dns_Probe_Finished_No_Internet.
Si tratta di un errore frequente che impedisce il caricamento di una pagina web a causa di un problema con il server DNS predefinito utilizzato dal computer.
Mentre, a volte, è un errore proprio della connessione, più spesso può essere risolto in vari modi, resettando i parametri di rete, indicando server DNS diversi da quelli predefiniti, riavviando o reimpostando il router oppure correggendo gli errori di Chrome.

Quindi, se si prova ad aprire un sito web e compare la pagina bianca di errore con scritto Dns_Probe_Finished_No_Internet o anche con la scritta DNS_PROBE_FINISHED_NXDOMAIN (che è un errore diverso ma risolvibile con le stesse soluzioni), vediamo le soluzioni ripristinare la connessione internet e fare in modo di tornare a navigare senza interruzioni.

LEGGI ANCHE: Se il DNS non risponde, come risolvere

1) Verifica della connessione internet
Prima di tutto, conviene controllare che la connessione sia attiva e funzionante, altrimenti ogni altro passaggio potrebbe essere inutile.
Per farlo, si può usare lo strumento di controllo interno di Windows 10 (che si trova in Impostazioni > Rete e Internet > Risoluzione dei problemi di rete) oppure il prompt dei comandi.
Aprire quindi il prompt dei comandi cercandolo nel menù Start ed eseguire il comando:
ping -t 4.2.2.2
Se questo test riceve Risposta, allora la connessione è OK ed il problema è, probabilmente, dalla nostra parte e quindi da risolvere.

2) Cambiare parametri del server DNS
Il primo passo da compiere è quello di cambiare il server DNS predefinito sul computer con un server DNS di terze parti come il DNS di Google o di OpenDNS.
Per impostazione predefinita, il computer utilizza il server DNS predefinito che estrae dal fornitore di servizi Internet (per esempio Fastweb o TIM).
Tuttavia, questi server DNS predefiniti a volte non sono stabili e non rispondono.
Mentre si farebbe bene anche a segnalare la cosa nel servizio clienti o chiamando il call center del fornitore internet, vale la pena subito sostituire il server DNS predefinito.
In un altro articolo c'è la guida su come cambiare DNS su PC che, in sintesi, si fa così:
Aprire il Pannello di Controllo di Windows, andare in Centro connessioni di rete e condivisione, cliccare su Modifica impostazioni scheda sul lato sinistro, poi usare il tasto destro sulla connessione attiva per andare in Proprietà.
Selezionare, quindi, Protocollo internet TCP/IP v4, premere su Proprietà, cliccare su Utilizza i seguenti server DNS e scrivere i due indirizzi Google DNS che sono:
8.8.8.8
8.8.4.4
Premere su OK e provare a navigare.

Dopo aver modificato il server DNS, aggiornare il sito Web per verificare se l'errore si è ancora verificato.
A volte, dopo aver modificato il DNS, è necessario anche cancellare / svuotare tutta la cache DNS per farlo funzionare.
Per svuotare la cache DNS su Windows, aprire di nuovo il prompt dei comandi e digita:
ipconfig /flushdns
e quindi premere Invio

2) Cancellare cronologia, file memorizzati nella cache e cookie di Google Chrome
Prima di rimuovere i dati di Google Chrome, per vedere se internet funziona correttamente, conviene provare lo stesso sito con altri browser come Mozilla Firefox, Safari, Opera o Microsoft Edge (dove la pagina non dirà Dns Probe Finished No Internet, ma segnalerà un errore di connessione generico).
Se il problema è solo in Chrome, allora vale la pena correggere gli eventuali errori interni eliminando tutti i file temporanei che esso carica, altrimenti questo passaggio è probabilmente superfluo (anche se fa sempre bene).
Per ripulire la cronologia di navigazione, i file memorizzati nella cache e i cookie di Google Chrome, andare sul menu principale dal pulsante con tre pallini in alto a destra, poi su Altri strumenti, e su "Cancella dati di navigazione" oppure premere insieme i tasti Ctrl-Maiusc-Canc.
Selezionare tutto, emtere in Intervallo di tempo, Tutto e premere il tasto che Cancella i dati.

E' anche disponibile uno strumento interno per correggere gli errori di Chrome, che fa tutte le operazioni di pulitura automaticamente.

Un altro problema di Chrome può essere legato alla funzione di previsione degli indirizzi digitati.
Si può quindi provare a disattivarla andando in Impostazioni, poi espandere le impostazioni avanzate e trovare l'opzione Utilizza un servizio di previsione per velocizzare il caricamento delle pagine.
Spegnere l'interruttore e riavviare Chrome.

3) Se i due metodi precedenti non hanno funzionato, si può provare a correggere l'errore Dns_Probe_Finished_No_Internet in Google Chrome con alcuni comandi di rete che consentono di ripristinare e rinnovare l'indirizzo IP locale.
Aprire quindi il prompt dei comandi dal menu Start (oppure premere insieme i tasti Windows+R, digitare cmd.exe e premere Invio) ed eseguire questi comandi, uno per uno, premendo Invio dopo ciascuno.:
ipconfig /release
ipconfig /all
ipconfig /flushdns
ipconfig /renew
netsh int ip set dns
netsh winsock reset

Riavviare il PC e provare.

4) Riavviare il router o modem
Prima di riavviare, reimpostare o modificare le impostazioni del router o del modem, è necessario controllare e verificare l'ambito dell'errore
Se accade solo nel browser Google Chrome, e non in Firefox o Edge, la soluzione non è sicuramente questa e conviene tornare al punto 2.
Tuttavia, se l'intero computer non è in grado di accedere a Internet, inclusi browser, app o e-mail, provare a riavviare il router o il modem può aiutare.
Per farlo in modo proprio perfetto, conviene scollegare il cavo di alimentazione del router o del modem dalla presa elettrica, attendere almeno cinque minuti e poi ricollegarlo.

5) Disinstallare Firewall e disattivare l'antivirus se ha la funzione di filtro del traffico internet.
A volte, le applicazioni firewall o programmi di sicurezza possono bloccare determinati siti web.
Provare quindi a disabilitare temporaneamente queste applicazioni per verificare se causano questo errore.

6) Aggiornare il driver della scheda di rete
Per finire, la soluzione che ha risolto il problema nel mio computer, aggiornare il driver della scheda di rete.
Andando in Gestione Dispositivi dal Pannello di Controllo o dal menu Start, espandere le schede di rete e trovare quella usata dalla connessione internet, nel mio caso la Realtek PCIe GbE Family.
Fare un doppio click per aprire la scheda delle Proprietà e andare alla sezione driver, dove è possibile leggere la data di aggiornamento, nel mio caso 2015.
Sul sito Realtek Donwload ho scaricato il driver più aggiornato per Windows 10 come file .zip, l'ho estratto in una cartella e l'ho installato dal file di setup.
Il problema è stato quindi risolto.

Conclusione
Quindi, in conclusione, per riparare DNS Probe Finished No Internet (o Dns_Probe_Finished_No_Internet ), eseguire questi passaggi:

- Sostituire il server DNS predefinito con un server DNS di terze parti.
- Cancellare la cache DNS.
- Pulire file temporanei, cookie e cronologia di Google Chrome memorizzati nella cache
- Utilizzare il prompt dei comandi per eseguire comandi di reset della rete.
- Riavviare il router o il modem
- Disinstallare o disattivare i programmi di sicurezza ed il firewall.
- Aggiornare il driver della scheda di rete.

LEGGI ANCHE: Significato errori HTTP se un sito non si apre o non carica sul browser

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy