Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Conviene utilizzare HDMI o DisplayPort?

Aggiornato il:
Sulle moderne schede video troviamo sia HDMI che DisplayPort come connessioni. Quale conviene utilizzarre?
HDMI vs DisplayPort Se abbiamo aggiunto una scheda video recente al nostro PC da gaming, avremo sicuramente notato che (specie sui modelli di fascia alta) sono presenti due tipi di connessione per l'uscita video: HDMI e DisplayPort, all'apparenza simili ma profondamente diverse.
In alcuni casi addirittura ci sono più porte DisplayPort che HDMI, nonostante quest'ultimo standard sia più diffuso!
Se siamo abituati ad utilizzare solo HDMI per comodità (e perché i cavetti si trovano davvero ovunque) sottovalutare le capacità della connessione DisplayPort potrebbe essere un grande errore, in particolare con alcuni monitor ed alcune schede video di fascia alta.
Scopriamo in questa guida le differenze tra HDMI e DisplayPort e quale connessione conviene utilizzare quando giochiamo al PC.

LEGGI ANCHE: Differenze tra cavo HDMI e VGA, e tra prese DVI e DisplayPort

1) Tipi di connessione

Quando parliamo di cavi e connettori DisplayPort e HDMI, dobbiamo sapere che sono disponibili diversi tipi con diverse dimensioni, quindi non sempre un cavo HDMI va bene in tutte le situazioni, così come un cavo DisplayPort potrebbe non essere compatibile con un preciso formato.

HDMI

Ci sono 3 tipi diversi di HDMI:

- Tipo A: quello classico disponibile sui TV, sui TV Box, sui monitor PC e su gran parte delle schede video.
- Tipo C (mini-HDMI): presente su tablet e notebook.
- Tipo D (micro-HDMI): presente per di più sugli smartphone dotati di uscita HDMI.

Qui in basso possiamo vedere una foto dove sono presenti i vari tipi di connessione HDMI, così da poterli confrontare.
Cavi HDMI

Questi cavi sono adattati per trasportare audio e video contemporaneamente, in formato digitale, senza la necessità di utilizzare cavi separati (come avveniva prima del suo arrivo sul mercato).
Nelle ultime versioni può trasportare anche il segnale Ethernet fino a 100 Mbps, così da garantire accesso alla rete Internet.


Ogni tipo è incompatibile con l'altro (cambiano le dimensioni del connettore), ma possono essere adattati con speciali adattatori HDMI, in grado di passare da un tipo all'altro con una perdita di segnale minima.

DisplayPort

Ci sono due tipi di DisplayPort:

- DisplayPort: il connettore classico, unidirezionale, presente su schede video, monitor e alcuni dispositivi da salotto.
- Mini DisplayPort: un connettore più piccolo e di forma diversa, utilizzato principalmente da Apple per alcuni MacBook (ThunderBolt).

Qui in basso possiamo vedere una foto dove sono presenti entrami i connettori DisplayPort così da poterli confrontare.
Cavi DisplayPort

Il tipo Mini è poco diffuso ormai, quindi quando parliamo di DisplayPort ci riferiamo al tipo classico.
Una delle caratteristiche di questo cavo è di trasmettere anche dei semplici dati come fosse un normale cavo USB, lasciando comunque abbastanza banda per poter trasmettere anche il segnale video e il segnale audio (predominanti se si utilizza DisplayPort come cavo video per monitor o TV).

2) Risoluzione, qualità video e funzionalità aggiuntive

La risoluzione e la qualità video dipendono dalla versione del cavo e del connettore: in base alla versione otterremo il supporto a diverse risoluzioni.

HDMI

Le più diffuse versioni di HDMI sono

- HDMI 1.2: versione molto vecchia ma ancora presente, con supporto alla risoluzione massima FullHD (1920x1080p).
- HDMI 1.4: formato tra i più diffusi su TV, decoder, schede video e monitor, con supporto alla risoluzione 4K (3840x2160 pixel a 24 Hz, 25 Hz e 30 Hz) oppure 4096x2160 a 24 Hz.
- HDMI 2.0: formato di nuova generazione, con supporto alla tecnologia HDR per i video 4K (2160p) girati a 48 o 60 fps (25 fps per i video 3D).
- HDMI 2.1: formato più recente, con supporto alle risoluzioni 4K, 8K e 10K a qualsiasi framerate.

Altre caratteristiche aggiuntive dell'HDMI sono l'audio di ritorno (ARC), il trasporto del segnale Ethernet e il controllo di dispositivi con un solo telecomando (CEC).

DisplayPort

Le più diffuse versioni di DisplayPort sono:

- DisplayPort 1.2a: caduto in disuso ma ancora presente, supporta risoluzione FullHD ed offre il supporto alla tecnologia  AMD FreeSync.
- DisplayPort 1.3: il formato più diffuso, con supporto alle risoluzioni 4K.
- DisplayPort 1.4: il formato più recente, con supporto alle risoluzioni 8K UHD (7680 × 4320) a 60 Hz.

Tra le caratteristiche di rilievo del DisplayPort ci sono la possibilità di collegare più monitor con un solo cavo, la possibilità di adattarlo per un connettore HDMI o DVI (Dual Link DisplayPort) e le tecnologie per regolare automaticamente la frequenza d'aggiornamento tra scheda video e monitor, così da evitare gli sfarfallii (agendo come una sorta di sincronizzazione verticale automatica).

3) Audio

Anche l'audio vuole la sua parte, visto che entrambi i cavi trasmettono l'audio in digitale sullo stesso cavo del video, senza dover inserire un cavo aggiuntivo per l'audio.
In questo ambito le due tecnologie sono molto simili, supportando entrambi l'audio standard Dolby fino a 8 canali fino a 192kHz e, nelle versioni più recenti, fino a 32 canali audio.
Se necessitiamo dell'audio di ritorno (così da poter sia trasmettere che inviare l'audio) per i dispositivi Home Theatre dovremo puntare per forza su HDMI.

4) Lunghezza cavo

Riguardo alla lunghezza del cavo, iniziano le prime sostanziali differenze tra le due tecnologie.

- HDMI: la lunghezza massima ottenibile con un cavo passivo (senza amplificatori di segnale) è di 2 metri, oltre il segnale degrada velocemente; con cavi attivi e con amplificatori possiamo arrivare fino a 11 metri.

- DisplayPort: la lunghezza massima con un cavo passivo di 3 metri, con la possibilità di mantenere una risoluzione FullHD senza utilizzare amplificatori fino a 15 metri; con cavi attivi e amplificatori possiamo arrivare fino a 33 metri di distanza.

5) Conclusioni: quale scegliere?

Dopo aver visto tutte le caratteristiche dei due cavi, quali possiamo consigliare?
La scelta è relativamente facile e dipende tutto dai dispositivi che intendiamo collegare; qui in basso abbiamo analizzato alcuni scenari standard facilmente riscontrabili nel quotidiano dove possiamo scegliere una delle due tecnologie (o entrambe):

- PC da ufficio con monitor FullHD o 4K: possiamo usare sia HDMI che DisplayPort.
- PC da gaming con monitor FullHD: è preferibile utilizzare DisplayPort.
- PC da gaming con monitor 4K: è preferibile utilizzare DisplayPort.
- PC da salotto e TV: è preferibile utilizzare HDMI.
- Impianto Home Theater: è preferibile utilizzare HDMI.
- PC distante dal monitor: è preferibile utilizzare DisplayPort.

In generale DisplayPort possiamo utilizzarlo quando usiamo il PC per giocare o, come caso limite, quando i due dispositivi sono lontani e non vogliamo una perdita di segnale e di qualità.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
Un Commento
  • Twilight
    26/6/18

    Pc da gaming con monitor non fullhd/4k (però 3d ready)?