Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

PrimeOS è Android per PC (da provare su penna USB)

Aggiornato il:

Si può installare Android su PC come sistema operativo portatile su penna USB grazie a Prime OS, gratuito, leggero, ottimizzato

Android per PC Android non è mai stato progettato per i PC, perchè non è mai stato ottimizzato per funzionare con mouse e tastiera, ma soltanto con il tocco sullo schermo touchscreen.
Nonostante varie limitazioni però, essendo Android un sistema open source, ci sono stati numerosi tentativi per portare il sistema operativo più diffuso nei cellulari e nei tablet sui computer.
Uno di questi è il progetto della versione installare la versione Android X86 per PC, che si è evoluto come sistema operativo completo in sostituzione di Windows e che è stato preso come base per la creazione di sistemi ancora più ottimizzati.

Basato su Android X86, è uscito un sistema operativo tutto nuovo chiamato PrimeOS che ha ottimizzato l'ultima versione di Android e l'ha reso compatibile e ben utilizzabile anche su un computer, sia esso Windows o Mac.

LEGGI ANCHE: Bluestacks su Windows e Mac porta app e giochi Android sul PC

PrimeOS, che si può considerare l'evoluzione e il seguito dell'ormai chiuso progetto Remix OS, è un sistema leggero e gratuito che può essere installato su una penna USB (senza quindi sostituire Windows o OSX) per usare il computer con Android in versione "Live".
Attualmente è basato su Android 7 Nougat, ma, come detto sopra, ottimizzato con profonde modifiche che lo rendano facilmente utilizzabile su un PC o su un Mac.
Oltre al fatto che si tratta di Android, la caratteristica migliore di PrimeOS è la sua leggerezza, tanto da poter essere utilizzato in modo efficace anche su un computer molto vecchio che con Windows andrebbe lentissimo.

L'interfaccia generale di PrimeOS è molto pulita e chiara, che sembra davvero un sistema fatto per il computer, con una normale barra delle applicazioni, finestre di app ridimensionabili, modalità multi-finestra, menù Start e poi schermate tipiche di Android come le impostazioni, il pannello di notifica e così via.
All'interno di Prime OS si troveranno molte app utili già installate come Microsoft Office, Google Chrome, un programma di posta elettronica, Facebook, Twitter, Evernote e molte altre.
Cosa importantissima, si potranno scaricare altre app Android e giochi dal Google Play Store, come si farebbe sullo smartphone o sul tablet, senza limitazioni.
Per i giochi, ci sono alcune funzionalità dedicate come lo strumento di mappatura dei tasti per il supporto di mouse e tastiera per giocare e pre-mappatura di giochi popolari come PUBG.

Per usare Prime OS con il mouse c'è solo da abituarsi utilizzando il pulsante sinistro come se fosse il dito sullo schermo e il pulsante destro per aprire i menu ed eseguire operazioni.
Nel menu Start, in cui sono elencate le applicazioni, si possono trovare tutti i comandi veloci come quelli per riavviare o spegnere il computer.
Il File Manager fa sembrare la gestione dei file molto simile a quella di Windows, con interfaccia ordinata e pulita, per spostare file da una cartella a un'altra.
Nella barra delle applicazioni c'è l'area di notifica con le icone del volume, rete, orologio, come avviene anche in Windows e Mac OS.
Funzionano anche le scorciatoie di tasti tradizionali dei PC, come Ctrl + N per creare un nuovo documento, Ctrl + S per salvare , Alt + F4 per chiudere un finestra, Alt + Tab per passare da un programma a un altro.

Chi è interessato a provarlo, deve soltanto scaricare Prime OS per PC che è disponibile in 3 versioni.
PrimeOS Classic 32 bit è per i PC vecchi del 2011
PrimeOS Mainline 64 bit per i PC più nuovi usciti dopo il 2014.
PrimeOS Standard 64 bit per PC con processore uscito dopo il 2011, prima del 2014.

Per installare PrimeOS, salvare il file di installazione, estrarre il file dall'archivio ZIP, aprire il tool incluso per procedere con l'installazione dentro una chiavetta USB e seguire la procedura guidata.
Riavviare quindi il computer, cambiare l'ordine di boot (premendo il tasto F12 su PC o il tasto Opzione su Mac) impostando la penna USB come disco principale e si caricherà Android.
Grazie a questo sistema di installazione non ci sono controindicazioni nel fare una prova e, soprattutto, si potrà tenere PrimeOS come sistema operativo portatile, utilizzabile su qualsiasi altro computer.
Ricordare che sarebbe meglio, per avere buone prestazioni, installare il sistema su una penna USB nuova, di tipo 3.0, che abbia almeno 8 GB di spazio.

All'avvio di Android con Prime OS si dovrà scegliere tra la Modalità Ospite (Guest) e la Modalità Resident.
In modalità Ospite non viene salvata nessuna modifica e, ogni volta, torna come nuovo.
In modalità Resident invece si crea un account e ogni modifica alle impostazioni e ai file viene salvata, come se fosse il sistema operativo principale.

In alternativa c'è anche il sistema Phoenix OS, molto simile, che viene aggiornato regolarmente.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
4 Commenti
  • Unknown
    20/3/19

    Provato e non mi ha convinto, all'installazione wi-fi il sistema va in crash e inizia da capo

  • Claudio Pomes
    20/3/19

    Strano...controlla comunque quale dei sistemi è compatibile col tuo PC. comunque se va male c'è sempre Phoenix OS

  • Unknown
    21/3/19

    SIcuramente sto facendo confusione, ma a me pare che la versione disponibile non sia la versione per penna usb, ma da installare su hd

  • Claudio Pomes
    28/3/19

    Per installare PrimeOS sulla chiavetta USB, si può usare un programma come Etcher o Rufus e masterizzare l'immagine ISO sulla chiavetta rendendola avviabile al boot, non serve installarlo su hard disk, nella pagina di Download del programma ci sono tutte le istruzioni