Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Usare il Raspberry Pi come mini PC o mediacenter per la TV

Aggiornato il:
Non è necessario collegare dei grandi PC alla TV per ottenere un buon mediacenter, basta una piccola scheda con tutto il necessario
Raspberry Pi Vogliamo piazzare un buon mediacenter sotto la TV oppure montare un mini PC da scrivania di dimensioni così ridotte da entrare nel palmo di una mano? Possiamo dare un'occhiata al Raspberry Pi, il computer più economico e compatto che possiamo utilizzare, visto che è fatto solo di una scheda che comprende memoria e processore, con attorno tutti i connettori necessari ad usare per connettere le periferiche e gli elementi per PC.
Scopriamo da vicino cosa è il Raspberry Pi e come possiamo utilizzarlo per realizzare un mini PC oppure un completo mediacenter che entra nel palmo di una mano!

LEGGI ANCHE -> Come creare un sistema home-cinema TV per vedere film e video online

Usare il Raspberry Pi come mini PC o mediacenter per la TV

Usare il Raspberry, se ci si attiene alle istruzioni base, è davvero facile e bastano pochi minuti per metterlo in funzione.
Riepilogando si tratta di un vero e proprio computer che comprende:
- Quattro porte USB a cui possiamo collegare il mouse e,la tastiera USB o un hard disk esterno
- Uno slot per la scheda SD indispensabile per installare un sistema operativo
- Una porta HDMI per collegarci un monitor o la TV
- Una porta Video RGB e Audio separato se non si può usare la porta HDMI
- La presa per l'alimentatore
- La presa Ethernet per il cavo di rete e collegare il Raspebbery a internet
- WiFi integrato Dual Band
- Bluetooth
 
Come si può notare, è quindi identico ad un PC portatile o al desktop computer che si usa a casa, solo che è tutto in miniatura.
Se interessati possiamo acquistarlo da qui ->  Raspberry Pi 3b + (37€).
Scheda Raspberry Pi 3b +

Per Rasperry Pi sono disponibili dei piccoli box in cui piazzarlo per poterli dare un aspetto meno rustico, anche se molti potrebbero apprezzare questo design e lasciare la scheda esposta così per gusti personali.
Con il case specifico però la scheda è meno esposta alla polvere ed a eventuali danneggiamenti; cercando su Internet si trovano diverse idee di box per Raspberry Pi 3b e 3b +, gli ultimi modelli messi in commercio.
Il box classico può essere visionato da qui -> NorthPada Raspberry case (11€).
Kit Raspberry Pi 3 case

IUna volta acquistato tutto il necessario non dovremo far altro che collegare il Raspberry Pi alla TV con un cavo HDMI, collegare un mouse ed un cavo di rete LAN ed iniziare la configurazione del sistema operativo o del media center scaricato sulla scheda SD (come visibile nella sezione Modi d'uso qui in basso).
Se la configurazione è andata a buon fine potremo utilizzare un vero sistema operativo su base Linux come mini PC oppure utilizzare uno dei tanti programmi media center per aprire foto, video e musica sulla TV in maniera semplice ed immedia

Modi d'uso

Il Raspberry Pi può essere usato senza difficoltà anche da chi è meno esperto e sa poco di sistemi operativi:

- Come computer vero e proprio
- Come Mediacenter per vedere i film alla TV, per sentire musica e vedere la tv online.

1) Per usare il Raspberry come computer, oltre a monitor e mouse va anche collegata una tastiera USB che non è invece necessaria nell'opzione MediaCenter.
Sulla scheda SD va installato un sistema Linux molto "user-friendly" progettato appositamente per chi è alle prime armi.
Il sistema è Raspbian, leggero, da scaricare sul sito Raspberry Pi.
Sistema Raspbian

L'installazione è molto semplice, si fa da Windows e prevede solo di copiare la ISO sulla scheda SD dal proprio PC, usando un programma come Win32diskimager.
Dopo aver copiato l'immagine, inserire la scheda nel Raspberry, attaccarlo alla corrente e caricare il sistema.
Quando il caricamento finisce, si può avviare il desktop di Raspbian scrivendo la parola StartX nella riga di comando.
Raspbian funziona bene, è leggero e permette di navigare su Internet, sentire musica, vedere video, sfogliare immagini e cosi via.

2) Per usare il Raspberry come Media Center bisogna installare, da un computer e direttamente nella shceda SD che sarà inserite nel Raspberry, un sistema operativo speciale a scelta tra tre alternative:
- OSMC
- Openelec Kodi
- LibreLec

Il più vecchio del trio è OpenELEC, sistema operativo open source, focalizzata principalmente sulla gestione di Kodi, un programma per far diventare ogni PC un lettore multimediale anche per la TV.
Poi arrivò OSMC, che inizialmente aveva nome RaspBMC ed era uno dei due sistemi operativi che venivano offerti sul Raspberry Pi quando è uscito nella prima edizione.
Il più giovane dei tre è LibreELEC, uscito solo a marzo 2016, rilasciato da un gruppo di ex sviluppatori di OpenELEC che hanno abbandonato il progetto a causa della differenza creativa.
Chi conosce Kodi, potrà tranquillamente usare uno dei tre sistemi operativi senza problemi, perchè tutto ciò che può essere fatto a Kodi, può essere fatto in OpenELEC e OSMC o Librelec.

Openelec è facile da installare usando un computer Linux seguendo la guida ufficiale mentre su Windows si può seguire la procedura guidata spiegata qui.
La differenza è che OSMC si aggiorna automaticamente ed è più compatibile con gli add-on di Kodi; mentre Openelec è più fluido e leggero ma meno efficace nel caricare gli add-on.

Librelec è forse la scelta migliore tra le tre, perchè praticamente identico a Openelec, ma con programma di aggiornamento segue da vicino Kodi, quindi ogni volta che appare una nuova funzionalità in Kodi, LibreELEC viene rapidamente aggiornato con la nuova versione.
LibreELEC, inoltre, è facilissimo da installare grazie a un piccolo software automatico chiamato LibreELEC USB-SD Creator, da scaricare dalla pagina di download di Librelec.
Il software non ha bisogno di installazione. è sufficiente eseguirlo, selezionare il tipo di hardware su cui verrà eseguito LibreELEC (quindi il Raspberry) e la versione, selezionare la scheda SD o l'unità USB usata.

OSMC si può installare facilmente in modo automatico grazie all'installer da Windows solo da scaricare e lanciare.
OSMC, anche se costruito su una base Linux come gli altri due sistemi operativi discussi qui, è abbastanza diverso.
Come gli altri, è stato creato per trasformare un computer in un media center, ma non era originariamente pensato per funzionare su un tipo di hardware limitato.
Per questo motivo, è un sistema operativo più grosso che permette non solo di usare Kodi, ma anche programmi come Plex oppure altre app create appositamente per questo sistema operativo.
Per gli utenti di Kodi, invece, OSMC potrebbe essere meno immediato da usare per come fa le cose in modo differente.

Per il resto sono uguali e possono essere considerati tutti una versione light di Kodi con cui vedere video e sentire musica anche in streaming.
La cosa più bella di usare Kodi o versioni light su Raspberry è la possibilità di aprire video e musica del proprio PC di casa, tramite la condivisione di cartelle in rete da PC.
Se infatti il PC ed il Raspberry sono collegati a internet sulla stessa rete (via cavo o WiFi), è possibile aprire da Kodi o simili le cartelle condivise su Windows per accedere ai contenuti condivisi, anche multimediali.
Usando il Raspberry Pi come media center si possono installare vari add-on Kodi per vedere i video Youtube, sentire le musiche e la radio in streaming e vedere canali TV online.
Invece di utilizzare sempre il mouse e la tastiera possiamo anche configurare un cellulare come telecomando usando l'applicazione Yatse, disponibile al download da Android qui -> Yatse: Kodi Telecomando.
App Yatse

Se invece utilizziamo un iPhone possiamo utilizzare l'app Official Kodi Remote, scaricabile da qui -> Official Kodi Remote.
App Official Kodi Remote

Così possiamo gestirlo al meglio senza mouse e tastiera! 

Conclusioni

Il Raspberry Pi è un computer a tutti gli effetti, non molto potente ma adeguato come mini PC da studio o per scopi multimediali,.
La possibilità di usarlo come mediacenter è una grande soluzione per chi vuole collegare un PC alla TV e vedere film del computer direttamente sul grande schermo seduto sul divano.
Il Raspberry necessita sicuramente di un po' di conoscenza informatica e un po' di infarinatura di Linux per poter essere utilizzato al meglio, ma dopo qualche smanettamento iniziale saprà regalare grandi soddisfazioni a tutti.

LEGGI ANCHE: Migliori programmi media center

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
6 Commenti
  • Davide
    25/6/18

    c'è anche LibreELEC, ho letto che è stata fatta da developers usciti dal progetto OpenELEC. Io non me ne intendo, ma guardando un po' sul web ho letto che LibreELEC è più supportata, aggiornata e sicura rispetto ad OpenELEC.

  • Claudio Pomes
    25/6/18

    Giusto, l'ho aggiunto alla guida

  • gianfi
    25/6/18

    che capacità deve avere la scheda SD?

  • gianfi
    25/6/18

    ma poi, perché collegare alla rete LAN se c'è ilo wifi?

  • Claudio Pomes
    25/6/18

    certo, il wifi ovviamente va bene; la scheda SD da 8 GB può bastare (anche 4)

  • Antonio
    26/6/18

    Aggiungo 2 consigli: è consigliabile una scheda micro sd classe 10, questo darà maggiore reattività al rasp e nel caso fosse usato come media center formattare il disco esterno in ext4 che viene gestito in modo nativo.