Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Migliori programmi per clonare il disco del PC e copiarlo in un altro

Aggiornato il:
Quali sono i migliori programmi per clonare o copiare il contenuto esatto un hard disk in un altro disco nuovo o più grande o SSD
copiare disco su un altro Ci sono sostanzialmente tre buone ragioni per clonare il disco del computer in un altro: creare un backup, sostituire il disco attuale con uno nuovo ed il terzo motivo, quello di recuperare il funzionamento del computer se questo non parte più.

Creare un backup usando la clonazione del disco è sicuramente un modo ottimale di prepararsi a eventuali disastri e trovarsi immediatamente pronti nel caso il disco usato si rompesse, ma per molti può essere una precauzione eccessiva perchè può bastare semplicemente salvare le cartelle più importanti .
La sostituzione del disco è forse il motivo principale per fare la clonazione del disco, in modo da non dover reinstallare il sistema operativo e tutti i programmi.
Riparare il PC con la clonazione del disco è una misura usata, anche se nella maggior parte dei casi ci sono modi più facili e veloci di risolvere problemi, anche quando il computer non si avvia.
In ogni caso, qualsiasi sia lo scopo, vediamo qui come copiare il disco del PC in un altro utilizzando uno di questi programmi gratuiti, che sono i migliori del genere.

Per creare una copia completa del disco e quindi clonarlo, l'unica cosa che serve è un altro hard disk, che può essere interno o esterno (oppure uno interno collegato tramite adattatore alla presa USB esterna)
Ricordare sempre che la clonazione si può fare solo in dischi o partizioni più grandi di quello attuale.

1) Il primo programma che viene subito in mente di usare per clonare il disco è lo strumento di backup interno di Windows 7, che si trova anche in Windows 10.
Per trovare questo tool si può andare nel Pannello di Controllo di Windows e cercare la funzione di backup o ripristino dei file.
Abbiamo scritto una guida su come usare questo tool per creare una immagine del sistema, che funziona bene, lavora in modo automatico e fa la clonazione dei dati in maniera programmata ed incrementale.
Incrementale significa che, dopo la prima volta in cui si fa tutta la copia del disco, le altre volte vengono salvati solo i nuovi file e quelli modificati e (backup differenziale) vengono cancellati quelli che sono stati eliminati.
Anche se questo strumento può funzionare bene, ci sono programmi esterni più affidabili ed ancora più facili da usare.

2) Easus ToDo Backup è un programma che può essere scaricato gratis da usare per creare la copia incrementale del sistema in modo che, in caso di problemi gravi, possa essere ripristinato il sistema in un disco nuovo, senza fare formattazione, reinstallazione e ripristino manuale.
Todo supporta la copia settore per settore, la compressione e la crittografia.
Il file immagine creato può anche essere montato ed esplorato dall'interno dell'applicazione.
Easus Todo Backup fornisce un comodo strumento per recuperare l'uso del computer nel caso Windows non si avviasse più, grazie alla creazione di un CD avviabile di WinPE, una versione ridotta di Windows da usare solo per ripristinare il sistema.
Seguendo la facile guida passo passo, Todo è in grado di ripristinare le immagini disco senza alcuna necessità di dover avviare Windows (che magari non funziona più).
Inoltre, se si vuol sostituire il disco del PC con uno migliore, un SSD o uno con più spazio, si può usare lo strumento di clonazione di ToDo Backup per migrare il sistema.

3) Macrium Reflect è un altro programma di alto livello, considerato uno dei migliori in assoluto per fare backup completi dell'hard disk e clonare il sistema.
Si possono anche fare backup incrementali o differenziali pianificati: ad esempio, si può impostare il backup ogni settimana di Domenica, di notte e dire al programma di spegnere automaticamente il computer quando finisce.
In questo modo non si dovrà perdere tempo a seguire la procedura di copia.
Con Macrium è possibile creare facilmente un'immagine di backup o semplicemente copiare l'intero contenuto dell'unità, le partizioni e tutto, in una nuova posizione.
Macrium aiuta anche a creare un supporto di ripristino, un CD, un DVD o un'unità USB, che si può utilizzare per avviare l'applicazione nei rari casi in cui il sistema operativo Windows del computer non si avvia.

4) Aomei Backupper, a cui ho dedicato una guida specifica, è il terzo programma alternativo e di grande valore che è possibile usare per creare un backup del computer e fare un veloce ripristino nel caso di bisogno.
I programmi AOMEI si fanno apprezzare per essere i più semplici da usare e per essere sempre gratuiti per uso personale, senza limitazioni.

Anche se questi tre programmi sono praticamente equivalenti, personalmente ho usato il programma Aomei quando ho avuto bisogno di clonare Windows e spostarlo su disco SSD.

5) DriveImage XML è un programma antico, ancora oggi buono per creare l'immagine del disco clonandolo in modo identico.
Questo programma però è utile solo a fare un ripristino sullo stesso hard disk usato e non su un altro esterno quindi è utile soltanto nel caso in cui ci fosse un problema su Windows.
Questo perchè, se il disco fosse rotto o se Windows non partisse proprio, DriveImageXML non offre la possibilità di creare un disco di ripristino che bisognerebbe creare a mano.
Si dovrebbe allora tenere pronto un CD Live di Windows con WinPE per avviare il computer ed eseguire il programma di ripristino di DriveImage.

6) Clonezilla, infine, è lo strumento di clonazione più tecnico, che può essere utilizzato per salvare la situazione nel caso in cui il PC non si avvia più e non erano stati fatti backup precedentemente.
CLoneZilla èsi è stati negligenti e si vuole fare un backup a posteriori per recuperare i dati dopo che il computer non funziona più, se l'hard disk fosse danneggiato o se Windows fosse da reinstallare,
Clonezilla è diverso dagli altri programmi, si tratta infatti di un live cd, ossia di un programma che deve essere usato facendo avviare il computer da CD-Rom o da penna USB.
Dopo aver scaricato l'immagine ISO, la si deve quindi masterizzare su un cd da conservare (o masterizzare la ISO su penna USB usando Rufus)
Esso lavora da sistema di emergenza per recuperare i dati da qualsiasi computer, caricando una versione speciale di Linux dalla memoria.

Altri due programmi per clonare il disco del PC che abbiamo già descritto in altri articoli sono:
- PartedMagic per clonare il disco e fare la copia esatta
- Redo Backup per il recupero file se il computer non parte più.

In questi casi, se si è bravi e molto fortunati, il problema potrebbe anche risolversi con i tool per riavviare un PC che non si avvia.

Se tutto questo fosse complicato da fare, è possibile copiare un hard disk in un altro disco in modo super semplice, come si faceva per copiare le cassette, usando un dispositivo di copia dischi, come questi in vendita su Amazon a 30 Euro, che sembrano dei tostapane, dove basta inserire i dischi negli alloggiamenti e premere un pulsante per fare la copia.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
2 Commenti
  • Matteo
    5/12/18

    Grazie degli aiuti che ci dai
    Per la ciliegina sulla torta ci aggiungerei se i programmi sono anche in Italiano

  • Claudio Pomes
    7/12/18

    certo