Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Usare portatile o tablet come secondo monitor del PC

Pubblicato il: 7 gennaio 2016 Aggiornato il:
Si può usare il portatile (o il tablet) come monitor secondario per estendere lo schermo di un altro PC
portatile come secondo monitor del PC Si può desiderare di utilizzare lo schermo del pc portatile come monitor per poter sfruttare un secondo monitor sullo stesso computer.
In questo modo si può utilizzare un solo PC, quello fisso di casa, collegato sia al monitor normale, sia a quello del portatile posizionato affianco.
Usare due schermo è davvero vantaggioso quando si lavora al computer per tenere aperti due programmi insieme, magari Chrome da un lato e Word dall'altro, senza dover dividere lo schermo in due o fare su e giù con le finestre.
Usare il monitor del portatile come schermo di un altro computer non è affatto semplice, ma grazie a uno speciale, prezioso e gratuito programma che ho trovato, si può estendere il monitor di un PC su portatili e tablet sfruttando la rete wifi di casa.

La maggior parte dei portatili notebook non consente di collegare un altro computer per usare il suo schermo.
Le prese VGA, DVI o HDMI funzionano solo in una direzione, cioè per poter attaccare un monitor o una TV al portatile.
Per fare l'operazione contraria quindi non bisogna quindi utilizzare queste prese, ma collegarsi al monitor del portatile da un altro PC tramite rete wifi.
In altre parole, entrambi i computer devono essere connessi allo stesso router.

Il programma da utilizzare è SpaceDesk, l'unico gratuito di questo tipo.
Spacedesk, che funziona su ogni PC Windows (anche Windows 10) estende o duplica lo schermo di un PC su altri computer in rete.
Dalla pagina di Download, installare, nel PC principale (il nostro PC fisso), l'applicazione server, mentre sul portatile installare il client.
Quando il client viene installato e avviato è possibile regolare alcune impostazioni (come la riconnessione automatica e lo streaming a schermo intero) e poi connettersi al computer principale dal menu File.
Il programma cercherà automaticamente qualsiasi server spacedesk installato su un computer in rete.
Una volta trovato, cliccare su OK per connettersi.
A questo punto, il computer client, cioè il portatile, può funzionare in modo da duplicare quello che si vede sul monitor del PC principale oppure per estendere il monitor.
Si potrà poi, nel Pannello di Controllo > Schermo, configurare la risoluzione del secondo monitor e altre impostazioni esattamente come si farebbe se esso fosse collegato tramite cavo.
Questo programma, che incredibilmente è gratis, permette non solo di collegare quanti computer si vuole ed estendere il monitor anche su due altri PC, ma si può utilizzare per estendere anche il monitor del computer sullo schermo di un tablet o uno smartphone qualsiasi.
Per tablet e smartphone, Android, iPhone, iPad o qualsiasi altro, basta solo collegarsi, tramite browser web, al sito Spacedesk BasicView e indicare l'indirizzo IP del PC a cui ci si vuol connettere.
Se ci fosse bisogno, si può consultare anche la guida online

SpaceDesk può anche essere utilizzato con uno di quei programmi già descritti nella guida per usare stesso mouse e stessa tastiera su due diversi computer e che andiamo a segnalare.

Il programma migliore da utilizzare è Synergy, uno strumento con configurazione automatica e procedura guidata che rende tutto molto semplice.
L'unico problema è che non è gratis, ma costa, nella sua versione base, 10$.

In alternativa funziona bene anche InputDirector, questa volta gratuito, anche se meno bello nella sua interfaccia e quindi un po' meno semplice per configurare le impostazioni dei due computer.
Se ci fossero difficoltà, si può leggere la guida online.

Altra possibilità di connettere due monitor a un computer in wifi è ShareMouse, facile da usare e pieno di funzionalità.
ShareMouse è gratuito per uso personale col limite di due monitor.
Per utilizzi più avanzati è possibile comprare la licenza per uso professionale che supporta fino a 19 monitor/computer collegati in rete.

Mouse Without Borders infine è un programma Microsoft per controllare, con lo stesso mouse, fino a 4 computer.

Un programma per Mac per utilizzare qualsiasi computer o tablet (Android o iPad) come secondo monitor tramite la rete Wifi o tramite Ethernet è AirDisplay, che si può provare gratis in versione di prova e che va acquistato poi per 20 Dollari.

Per Windows si può citare, solo per la cronaca, il programma Maxivista che permette di usare il portatile come monitor secondario di un altro computer.
Purtroppo però Maxivista non solo è a pagamento, ma supporta solo Windows 7 e non Windows 10 e 8.

LEGGI ANCHE: Lavorare col doppio schermo (Dual monitor): migliori programmi

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • BlindSpeedRun
    28/9/16

    buongiorno ho un dubbio, con questo sistema è possibile visualizzare dal portatile anche se il monitor del pc desktop è spento? perchè se devo lasciarlo acceso non ne vale la pena..grazie bell'articolo comunque

  • Claudio Pomes
    28/9/16

    certamente si può fare