Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Quando e a chi conviene usare il Mac invece di un PC?

Pubblicato il: 15 luglio 2013 Aggiornato il:
Quando e perchè un Mac è meglio di un PC normale e quando invece non vale la pena comprare un Mac invece di un normale PC Windows
comprare un Mac Un caro amico mi ha chiesto: mi piacerebbe comprare un computer Mac, solo che costano cari, mi conviene oppure lascio stare?
Facendo le dovute riflessioni vediamo allora quando, secondo me, vale la pena comprare un computer Mac della Apple, sia esso un MacBook o un iMac, e quando invece non ha davvero senso perchè può bastare un normale PC che costa anche la metà.
Cercando di essere il più possibile obiettivo (Navigaweb non si può certamente considerare un blog per Apple fan), vediamo di capire in quali casi un Mac è meglio di un Pc Windows e chi ne avrebbe bisogno.

1) Affezionato alla Apple
Molte persone che acquistano i Mac, di solito, sono affezionati consumatori di prodotti Apple quindi hanno già avuto un Mac o possiedono sicuramente l'iPad e l'iPhone.
Quando si acquista un Mac, la Apple fa di tutto per influenzare la vita dell'utente promuovendo l'integrazione del computer con gli altri prodotti.

2) Il Mac è semplice da usare
Non mancano certamente i casi di persone che usano il Mac come fosse un normale PC Windows, contenti soltanto del design alla moda di un computer Mac e di fare bella figura in ufficio o con gli amici.
Queste persone non sanno bene perchè un Mac è meglio del PC, probabilmente diranno che è un computer più potente (anche se un PC da 1000 Euro o più è anche più potente) oppure che è più semplice da usare.
Riguardo la semplicità di un Mac, bisogna ammettere che sia realmente un punto di forza di questi computer.
Un Mac non si bloccherà mai, non darà errori dall'oscura natura, non avrà problemi di virus (anche se ultimamente bisogna starci attenti), non richiederà aggiornamenti di driver e sarà sempre ottimizzato e veloce senza richiedere grossa manutenzione.

P.S. Un PC nuovo con Windows 8 oggi è molto vicino ad un Mac in fatto di semplicità d'uso e stabilità.

3) Necessità di usare programmi che esistono solo per Apple Mac
Il Mac viene usato molto negli studi di registrazione, nei laboratori di grafica, dai DJ e, in generale, negli studi artistici di musica, fotografia e design.
Non facendo questo tipo di mestieri non posso permettermi di dare un giudizio assoluto ed è vero che alcuni programmi esistono solo per hardware Apple e Mac.
Come visto anche in questo blog, almeno nel 90% dei casi, esistono programmi equivalenti quindi se si incontra un DJ o un grafico che dice di poter lavorare solo su Mac, probabilmente sta dando un giudizio affrettato e dovrebbe informarsi meglio.
L'argomentazione che Photoshop su Mac è meglio che su Windows dovrebbe essere ormai accantonata per sempre.

4) Si trova una buona occasione
Questo è ovvio, se piace il Mac dal punto di vista estetico, allora vale la pena comprarlo se lo si trova a buon prezzo.

5) Perchè si vuole un computer che abbia sia Windows sia Mac
Per avere un computer che possa avviarsi con il sistema Windows oppure OS X, allora conviene comprare un Mac dove è facile fare questa doppia installazione (Vedi come installare Windows 7 su un Mac in dual boot con Bootcamp)
Anche se, su internet, si trovano anche guide per installare il sistema OS X del Mac su un PC Windows, di solito questo lavoro è un bagno di sangue.

6) Non si ha bisogno di un'unità ottica (lettore CD o DVD)
Tranne per i MacBook Pro, nessun altro Mac ha lettore CD o DVD e bisogna comprare un lettore CD esterno.

In conclusione, ribaltiamo la domanda: Quando non conviene davvero comprare un Mac?
Se si vuol cambiare il PC fisso desktop per casa, non ha davvero senso comprare un Mac Pro o un iMac perchè costano nettamente di più.
Non vale la pena acquistare un Mac se si è persone a cui piace l'espandibilità, si si prevedono upgrade o aumenti di memoria in futuro, se si vuole aggiornare l'hardware di tanto in tanto, se si vuol personalizzare il computer o smanettare sul sistema operativo e se si ha necessità di attaccare altri dispositivi tramite cavi USB (I Mac non hanno molte porte USB e sfrutta molto il Bluetooth).

Non bisogna proprio comprare un Mac se si lavora in un ufficio dove la maggior parte dei colleghi usa un PC Windows, se si utilizzano i programmi Office a livello avanzato (soprattutto Excel), se si è persone a cui piace giocare ai videogiochi, spesso sviluppati solo per Windows.
Un computer Apple ha senso quando si vuole un computer solido e facile da usare, duraturo nel tempo, senza alcuna intenzione di risparmiare soldi.

LEGGI ANCHE: Confronto PC Windows contro Mac: quale computer è meglio comprare?

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
11 Commenti
  • Andrea Maglie
    15/7/13

    Ritengo questo articolo alquanto impreciso; in modo particolare il seguente estratto non è assolutamente veritiero:

    "Un Mac non si bloccherà mai, non darà errori dall'oscura natura, non avrà problemi di virus (anche se ultimamente bisogna starci attenti), non richiederà aggiornamenti di driver e sarà sempre ottimizzato e veloce senza richiedere grossa manutenzione."

    OS X è soggetto a virus, ha buchi di sicurezza come ne hanno gli altri sistemi operativi. Si blocca e richiede aggiornamenti.

  • Claudio Pomes
    15/7/13

    quello che tu dici è vero, ma non nella stessa misura di un computer Windows e, in proporzione, la manutenzione richiesta da un Mac a livello di sistema è praticamete uguale a zero se confrontato con un PC Windows

  • zarlino
    16/7/13

    Ciao.. Però, diciamo che l'asserzione di Andrea contiene una discreta percentuale di verità, e soprattutto oggi. il MAC di oggi non è certamente quello di "ieri", anche se la tecnologia ha manifestato la sua copiosa evoluzione; in relazione ai tempi, il Mac di oggi, vive una condizione di gemellaggio "winodwsiano", laddove felicemente si abbandona ai lidi del cugino PC con blocchi, inchiodamenti ecc. A comprovare questa infelice conclusione, è il fatto che anni fa, almeno 6/7, negli extra dei DVD dove si intervistava lo Staff che era dietro le quinte, la mela morsicata era visibile ovunque..Oggi (ed ho un'intervista che palesa ciò), un ingegnere italiano esperto in Computer graphics che da il contributo per l'effettuazione degli effetti speciali nelle produzioni cinematografiche italiane (ha lavorato ultimamente ai trucchi di un film con Nicole Kidman ), usa un potentissimo programma Adob su di un PC!!. Strano ma vero.. E, per finire: l'Amministrazione di una famosa banca, a Genova, che fino al 2003 usava Mac, si è votata ai lidi della famiglia Windows per l'abbattimento dei costi di gestione: ho chiesto al Direttore le motivazioni, e la risposta è stata che i bug temporali, si sono verificati tanto nei Mac che nei PC, allora tanto valeva spender meno. Chi scrive, predilige Mac, pur avendo un MAc e due PC, però, diciamo che l'estasi da MAc, oggi, "sarebbe" alquanto immotivata. CIAO

  • Fabio Menhir
    16/7/13

    Aveva senso anni fa ma oggi comprare un Mac significa solo fare il figo per dire ho speso tanto e in relatà si ha un computer decisamente meno performante. Con quella stessa cifra ti compri un super pc compreso di un bellissimo monitor touch.

  • arg0n-pr1m3
    16/7/13

    Come dice Claudio un Mac oggi è preferito da chi,nel tempo, lo ha sempre utilizzato e per chi è affezionato al marchio.
    Una volta aveva anche un senso, quando ancora aveva CPU Motorola ...quando è passata ad Intel è divetanto un pc standard (con le ovvie castrazioni tipiche di Apple e che ti spinge ad avere tutti i prodotti Apple a corredo).
    Scegliere Apple significa abbracciare in pieno il loro odioso/stupido marketing con tutte le conseguenze del caso.
    Non mi è mai piaciuta questa società (anche Microsoft) che punta tutto sull'hype mediatico e fa credere chissà cosa al possibile cliente....le presentazioni dei loro prodotti sono altamente ridicole tipo "iphone + veloce di sempre" oppure "2 volte più veloce",non scendono mai in dettagli tecnici.
    Non parliamo neanche di cosa fanno all'inaugurazione di un loro store ....roba da internare.
    I loro prodotti sono spesso + costosi (senza motivo),dal design anni 60 e sempre uguali tra di loro e nel tempo.
    Non parliamo poi dei pezzi di ricambio o in caso di guasto,non viene seguito nessuno standard,spesso o porti tutto da lroo o niente ....cose allucinanti.§
    Una società che tende a stupire,a fare un quasi lavaggio del cervello con i loro proclami....
    Prendiamo per esempio il nuovo Imac pro,un piccolo cilindro dall'estetica alquanto scarsa tanto da confonderlo con un posacenere,con espansioni tutte esterne o quasi,un bel groviglio di cavi sulla scrivania.
    Un Imac da 27" al Mediaworld costa 1400Euro,scontato ....cifre folli ....allo stesso prezzo ti ci compri un server o un PC ad alte prestazioni completamente espandibile,più performante e notevolemnte più flessibile di un Mac.

  • Marco Costanzo
    12/11/13

    E quando conviene usare Ubuntu?
    ;-)

  • Claudio Pomes
    12/11/13

    quando lo sai usare bene e non hai bisogno di programmi Microsoft per lavorare

  • Mister X
    13/1/14

    naturalmente dai commenti si capisce che nessuno usa un mac quotidianamente! io ho un macbook pro da quasi 2 anni e devo dire che nell'uso che ne fa il 90% dei consumatori (web, mail, visualizzazione foto e video, ecc) il mac risulta anni luce rispetto ad un tipico pc. anche se è vero che a volte qualche programma si puo bloccare, il SO continua ad essere sempre fluido e a rispondere in ogni momento, al contrario di windows che dopo un'anno di uso circa comincia a dare problemi tipo blocco totale e riavvio forzato... magari questo non succede ai veri esperti, ma fanno parte del 10% restante! in definitiva dalla mia esperienza posso dire che conviene spendere più all'inizio (il mio macbook pro late 2011 mi è costato 976 €) e risparmi negli anni!!!

  • andyb72
    4/9/14

    Dall'articolo e soprattutto dai commenti mi convinco sempre di più che i detrattori dei prodotti Apple sono quasi sempre quelli che questi prodotti non li hanno mai provati con mano se non superficialmente. Per quanto mi riguarda ho scoperto il mondo Apple nel 2007 acquistando il mio primo macbook e da lì in avanti è stato tutta una serie di sorprese positive. Windows, con tutta la miriade di problemi che si porta dietro da decenni e i relativi pc rumorosi e riscaldanti venduti sotto costo con materiali scadenti, sono solo un brutto ricordo del passato.

  • Claudio Pomes
    4/9/14

    in questo articolo non si parla di sistemi operativi ma di com'è fatto il computer, come detto si può mettere Windows su Mac e OSX su un PC normale quindi è ininfluente (almeno in teoria).

    Per quanto riguarda il fatto che i Mac siano ottimi computer, non mi pare di aver scritto cose diverse; se è vero che chi non ha mai provato un mac non può esserne detrattore, dovrai ammettere che chi non ha mai provato un ultrabook da 2000 Euro con sopra Windows non dovrebbe fare questo confronto

  • Paolo
    13/11/16

    Per il tuo amico qui puoi trovare un'analisi su "quanto costa realmente un mac in più?". Così + più facile scegliere: http://best-games.it/2016/11/apple-imac-ma-quanto-costa-di-piu-esattamente-configurazioni-con-video-5k-a-confronto/