Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Riparare un CD o DVD graffiato rovinato e danneggiato per recuperare i dati

Pubblicato il: 7 gennaio 2009 Aggiornato il:

CD o DVD graffiato da riparareDella fragilità di supporti come CD e DVD abbiamo gia avuto modo di parlare nell'articolo su come recuperare file da un CD DVD BR danneggiato o non leggibile.
Tanti CD e DVD vengono infatti buttati perchè si graffiano con estrema facilità e, una volta danneggiati, non sono più leggibili ne dai computer ne dai lettori multimediali.
In questo articolo non si parlerà solo di soluzioni software ma di rimedi manuali per rimuovere i graffi come farebbero gli antichi.

Per recuperare i dati e i file da un supporto rovinato abbiamo parlato di CD Recovery Toolbox come miglior programma free libero e disponibile per essere scaricato e usato.

Un'altra soluzione software che si può provare è Roadkil della Unstoppable Copier.
Si tratta di un software simile a Toolbox che è in grado di recuperare dati da un disco danneggiato o graffiato.
La cosa buona è che se il recupero di file impiega troppo tempo, è anche possibile mettere in pausa, o salvare la sessione per riprendere il lavoro in un altro momento.

Se si usa Linux si può provare il software ddrescue che è un tool a riga di comando con numerose opzioni.

Ma se nessun software riesce a recuperare il contenuto di un disco CD/DVD allora voglio provare ad indicare altre strade, senza usare software, per cercare di riportare in vita un disco, CD o DVD in modo che possa essere letto.

Innanzitutto bisogna sapere che i graffi che vanno dal centro del disco verso l'esterno, sono generalmente meno nocivi o dannosi rispetto ai graffi che vanno lungo la spirale e che girano intorno al disco.
Quindi, se il CD/DVD è graffiato in questo modo le probabilità di recuperare dati si affievoliscono, tuttavia è possibile, con un po' di fortuna, rendere il CD/DVD di nuovo leggibili usando rimedi meno ortodossi che definirei "rimedi della nonna" più che soluzioni tecniche.

Se il disco ha graffi profondi si può provare a riparare i graffi come se si fosse un carrozziere che ripara l'automobile e usare un dentifricio di quelli che sbiancano i denti.
Posso assicurare che è una soluzione usata da molti nel campo dei supporti multimediali.
Altri prodotti utili possono essere i liquidi che si usano per la pulizia ad esempio, dei vetri o meglio, quelli che servono per pulire le lenti degli occhiali e che generalmente sono venduti dagli ottici.

Allora, prima di pulire la superficie del disco con un tessuto morbido si può utilizzare un detergente delicato (anche l'alcool) cosi da eliminare eventuali ditate, la polvere o macchie di grasso.
La raccomandazione è di pulire la superficie del disco con molta delicatezza senza sfregare troppo altrimenti si rischia di peggiorare la situazione.

Dopo questa operazione si può usare il dentifricio o un liquido per pulire i graffi.
La quantità di liquido o dentifricio deve essere molto piccola altrimenti si rischia di macchiare il cd e di dover perdere un sacco di tempo a pulirlo.
Adesso si può strofinare delicatamente con un panno o con il cotone in modo da muovere la mano dal centro verso l'esterno.
Se il graffio non è troppo profondo si dovrebbe notare, durante la pulizia, che i graffi affievoliscono o addirittura scompaiono se erano molto piccoli.
Nel caso i graffi restino sempre ben evidenti, si può provare anche a strofinare, sempre molto delicatamente, anche la vaselina.

Altro metodo molto usato e molto poco ortodosso è utilizzare una buccia di banana: dopo aver pulito il disco, bisogna semplicemente strofinare la buccia di banana su tutta la superificie e infine ripulirla con un panno umido.

Questi metodi a volte funzionano e a volte no, non vi è alcuna assicurazione in questo ma voglio precisare che non sono cavolate e che non vi è alcuna bufala altrimenti non li avrei mai scritti.

Per finire l'articolo alcuni consigli importanti:
- Il recupero di un CD/DVD è meglio farlo da un lettore masterizzatore perchè è molto più preciso di un lettore normale e può vedere meglio le tracce.
- Se possibile, provare il recupero sulla stessa unità che è stata usata per creare il disco, a quanto pare infatti le possibilità di una buona lettura del CD/DVD aumentano se si utilizza la stessa unità o la stessa marca di masterizzatore.
- Se da soli non si riesce a recuperare nulla, come ultima possibilità si può andare in un negozio di musica per mostrare il supporto disco CD/DVD.
Tali negozi hanno in genere dei lettori CD molto più potenti ed evoluti che possono recuperare meglio il contenuto del disco.
- Nel caso in cui riusciate a recuperare i dati dal disco, è ovviamente consigliabile, fare subito una copia del CD/DVD e buttare quello che era danneggiato.

Se non c'è stato nulla dafare, potete usare i CD/DVD per farne uno spettroscopio, o un addobbo natalizio...

Mi piacerebbe adesso sentire se conoscete altri metodi e le vostre esperienze in fatto di recuperi di dischi.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Emanuel Solinas
    28/10/12

    alcune videoteche hanno un macchinario che alliscia la parte graffiata dei cd e tornano quasi come nuovi, avevo diversi videogiochi morti, grazie alla videoteca del mio paese con 4 euro sono tornati come nuovi (su ebay esistono anche dei piccoli aggeggi che fanno lo stesso lavoro) altro che buccia di bananaaaa :)