Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

deframmentare e pulire hard disk Una delle cose più fastidiose che possono accadere al computer, specialmente a chi installa e disinstalla programmi ed applicazioni continuamente, è un rallentamento drastico delle prestazioni complessive del sistema.
In questo post ho intenzione di discutere di alcuni strumenti molto utili ed efficaci in senso generale, che è possibile utilizzare regolarmente per ottimizzare l'hard disk e aumentare significativamente le prestazioni di un computer diventato "lento".

Di fatto, gli strumenti base per migliorare le performance di un hard disk su un pc Windows sono: la pulizia disco, la disinstallazione di programmi non usati, la deframmentazione dell'hard disk e l'ottimizzazione diel menu di avvio automatico.
Di tutti questi argomenti è stato già scritto, quindi facciamo un riepilogo ed un riassunto di quali programmi usare, di come usarli e di come verificare effettivamente che le prestazioni del computer sono migliorate e l'hard disk è stato ottimizzato.

Per dimostrare che questi strumenti sono in grado di migliorare le prestazioni dell'hard disk, è importante prendere un punto di riferimento chiaro e preciso della situazione attuale.
Dopo aver rivisto la lista dei migliori programmi di benchmark per misurare la potenza del computer, ho scelto NovaBench, un software facile da usare e da capire che riassume la misura delle prestazioni in un punteggio riassuntivo e facilmente confrontabile.

Una volta scaricato ed installato Novabench, si può quindi effettuare un test rapido completo delle prestazioni generali del computer e ottenere quindi un punteggio di rendimento globale e specifico per ogni componente hardware, da salvare e tenere da parte.
Il punteggio finale combina le rilevazioni di performance su memoria, hard disk, processore, scheda grafica.

1) Prima di tutto allora, per ottimizzare l'hard disk, si deve eseguire la pulizia disco.
Pulire l'hard disk significa eliminare tutti i file non necessari, obsoleti o temporanei.
Per questa operazione ho gia segnalato diversi tool Windows, tutti ottimi ed utilizzabili a seconda della scelta personale.
Ad esempio, ho elencato i programmi come Ccleaner e simili con una scheda di quelli che ho considerato i migliori per ripulire il disco ed eliminare tutti i file inutili.
In un altro articolo ho segnalato Powerwash per pulire il pc Windows da file temporanei e inutili.
Altri due programmi che ho usato recentemente e che ritengo ottimi sono Wise Disk Cleaner (diverso da Wise Registry Cleaner che si occupa di chiavi di registro) e Moo0 Disk Cleaner dalla bella interfaccia facile da usare.
Utilizzando la procedura guidata si potrà notare quanto questo software scava per ripulire un hard disk.
Dalla lista, si possono scegliere i tipi di file che si desidera eliminare ma, lasciare le impostazioni predefinite, è sempre la strada più sicura per evitare di cancellare qualcosa di importante.

In alternativa o in aggiunta, si potrebbe anche solo usare la pulizia disco di Windows che elimina solo i file temporanei.

2) Per disinstallare i programmi non più utilizzati, bisogna usare programmi come Revo Uninstaller che fanno la rimozione completa e la disinstallazione pulita di qualsiasi applicazione installata.
Il punto è che la rimozione standard di Windows, lascia sempre qualcosa, qualche file orfano o chiavi di registro con riferimenti morti quindi è assolutamente necessario non affidarsi all'Uninstaller interno di Windows.

3) Dopo aver liberato un po' l'hard disk dei dati inutili, arriva il momento di deframmentare.
Una delle cause più comuni di rallentamenti delle prestazioni di un PC è un disco fisso terribilmente frammentato che allunga i caricamenti dei file.

A questo proposito, come gia detto nell'articolo sui migliori programmi per deframmentare l'hard disk, ci tengo a dire che l'utility di defrag di Windows, quella integrata che si può avviare cliccando col tasto destro del mouse sull'icona del disco in Risorse del computer, è uno strumento scadente e non buono.
Esso non fa una deframmentazione intelligente e completa.

Il programma più valido per deframmentare un hard disk è sicuramente Perfect Disk che però è un software a pagamento.
Il migliore deframmentatore gratis per me è Auslogics Disk Defrag, un programma gratuito che ha la doppia funzione di deframmentare ed ottimizzare un hard disk.
AusLogic Disk Defrag permette di automatizzare la procedura di deframmentazione con una pianificazione automatica settimanale o mensile.
Dal menu del programma, molto semplice, si può fare una analisi del disco e si può scegliere se deframmentare ed ottimizzare l'hard disk.

In alternativa, Ultimate Defrag è una delle migliori utility perché svolge una deframmentazione completa del disco rigido in modo "intelligente" ossia sposta i file più utilizzati in modo che il computer possa accedervi più velocemente.
Dal menu Strumenti - Opzioni, si deve mettere la spunta su Automatic nel tab "High Performance".
È possibile modificare la percentuale dei dati più frequentemente utilizzati che cosi saranno posizionati sull'hard disk nei settori più rapidi.
Per deframmentare infine basta premere il tasto Start e seguire la rappresentazione grafica dello spostamento in real time.

Altri ottimi programmi per deframmentare un hard disk sono: Disk Speed Up (Di Glary Soft), Defraggler (degli stessi di Ccleaner), Smart Defrag (di IOBit), MyDefrag (ex JKDefrag), Puran defrag.
Tutti questi sono deframmentatori assolutamente affidabili con tute le funzioni per pianificare le operazioni e ottimizzare i dischi nel computer.

4) Per ripulire il menu di avvio automatico e rimuovere i programmi dallo start-up di Windows si può fare riferimento all'articolo su come disabilitare programmi che si avviano assieme a Windows.

Bonus: Si può usare un unico programma sia per deframmentare il disco che per pulirlo dai file obsoleti installando Fixbee, gratuito per Windows.
Durante l'installazione, assicurarsi di selezionare l'installazione Custom per evitare di installare software indesiderato.
Il programma segue una procedura guidata molto chiara che parte dalla deframmentazione e controllo errori dell'hard disk per terminare con una pulizia.

Risultati finali
Dopo aver effettuato queste operazioni, soprattutto dopo la pulizia e la deframmentazione dell'hard disk, si dovrebbe verificare un incremento di prestazioni generali.
Rieseguendo NovaBench, si dovrebbe notare un aumento del punteggio complessivo della potenza del computer.

Comunque, queste operazioni di ottimizzazione non sono solo un metodo per riportare in forma un computer che mostra rallentamenti ma anche manutenzioni preventive che si dovrebbero fare a intervalli regolari se si desidera mantenere il PC funzioni sempre come quando lo si era comprato.
Che ne pensate?


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
18 Commenti
  • francesco  
    29/lug/2010 20:00:00

    la manutenzione la faccio regolarmente, ma ora voglio provare questo NovaBench
    grazie articolo utilissimo ;)

  • Argon  
    29/lug/2010 23:01:00

    Ottima recensione,i programmi elencati li conoscevo quasi tutti.... il Novabench non mi piace molto (richiede .net e sono allergico a questo tipo di linguaggio...),un programma alternativo???
    Il benchmark di solito viene utilizzato per dare un punteggio al sistema complessivo da un punto di vista hardware (Ram,Processore,HDD,VGA,ecc)...in questo caso l'unico parametro che varia è solo la lettura/scrittura..quindi magari era più indicato un test R/W per il solo hard disk...
    Anche se il benchmark può dare un indice di riferimento per le prestazioni..il tutto è abbastanza scontato volendo fare un esempio : ho un documento di 100 fogli...ora se leggo il documento con l'ordine di pagine crescente sono veloce e non perdo tempo (HDD deframmentato)....al contrario se provo a leggere i fogli completamente mescolati per capirci qualcosa devo prima ritrovare la pag.1 poi la pag.2,la pag.3,ecc perdendo molto tempo (HDD deframmentato)...immaginate una testina di un hard disk che deve trovare un file spezzato in 2000 frammenti sparsi qua e la... con conseguente logorio delle parti meccaniche se la cosa perdura nel tempo...
    Comunque nel 2010 windows è ancora il sistema che ha bisogno di questa procedura e anche di una certa dose di manutenzione da parte dell'utente per usarlo in maniera decente...mah

  • Argon  
    29/lug/2010 23:07:00

    dimenticavo...in caso di disco SSD la deframmentazione è totalmente inutile e dannosa poichè qui non ci sono parti in movimento, l'acesso è immediato è il defrag non fa altro che aumentare il numero di scritture che ricordo non è infinito...

  • Claudio Pomhey  
    30/lug/2010 00:12:00

    i programmi di benchmark migliori che ho trovato sno questi http://www.navigaweb.net/2009/06/misurare-la-potenza-del-computer-e-le.html

    per il resto, pienamente d'accordo, la SSD non richiede deframmentazione è vero.

  • Antonio  
    30/lug/2010 16:02:00

    Ho deframmentato il disco con disk-defrag e lo spazio libero si è ridotto di 4Gb. Ma com'è possibile? Lo spazio non sarebbe dovuto aumentare?

  • Argon  
    30/lug/2010 23:25:00

    X Antonio
    direi che c'è qualcosa che non và....
    vedi la guida di Claudio riportata sopra...per fare un confronto dello spazio prima e dopo la pulizia fai una "foto" delle proprietà dell'unità.Inizia con pulizia disco di windows (metti la spunta su tutto..)dopo usa Ccleaner...
    una volta che hai pulito perbene il disco, usa disk-defrag..

    E' doveroso precisare che con la deframmentazione non liberi spazio (nel senso che se hai 4 GB di dati sparsi,dopo la deframmentazione risultano 4GB compattati,ovviamente "guadagni" lo spazio contiguo tra i file..) come invece succede con pulizia disco e con CCleaner e company..
    se puoi sposta anche i file di grandi dimensioni su altre unità più capienti...non hai specificato se hai XP,Vista o Seven..

    X Claudio un altro ottimo programma per liberarsi dalla spazzatura digitale é Disk Cleaner...in genere quello che non elimina lui lo fa CClenaner e viceversa...con Disk Cleaner + CCleaner pulisci a fondo il disco in maniera molto profonda...

  • Claudio Pomhey  
    31/lug/2010 02:53:00

    Disk Cleaner sarebbe questo? http://www.diskcleaner.nl/ mai provato ma mi fido assolutamente, dalla pagina web promette molto bene.

  • Argon  
    31/lug/2010 09:32:00

    Si esattato, mi sono scordato di dare il link....è anche + veloce nel trovare ed eliminare la spazzatura rispetto a CCleaner.... con pulitura disco di windows + Disk cleaner + CCleaner elimini tutto dal disco..io lo uso da un paio di anni,sempre efficiente,mai dato un problema direi che ottimo....

  • Antonio  
    31/lug/2010 11:10:00

    x Argon
    ti ringrazio. Sinceramente non ho la minima idea di cosa possa essere successo, comunque ho ripetuto la deframmentazione e i Gb spariti sono ricomparsi. Meglio così. Ciao

  • Argon  
    31/lug/2010 12:38:00

    X Antonio
    Può anche darsi che ci sia qualche bug nel programma...puoi vedere anche programmi tipo Defraggler (c'è anche la versione portatile senza installazione) e confrontare i risultati.. ;)

  • Giuseppe  
    26/gen/2011 15:50:00

    Stavo guardando la lista dei defragglers sul sito ed ho visto che giudichi Auslogic Disk Defrag come il migliore. Io attualmente uso Diskeeper, tu cosa ne pensi visto che non l'hai messo in lista?
    Grazie

  • Claudio Pomhey  
    26/gen/2011 16:44:00

    Di programmi per deframmentare ne esistono tantissimi e non vedo perchè si dovrebbe pagare per uno di questi.
    Tutto quello che segnalo io è gratis e senza limitazioni per qualsiasi versione di Windows, anche professional.

  • Anonimo  
    01/lug/2012 23:24:00

    Ciao Claudio ho un problema con il mio portatile praticamente è successo qualcosa o all hard disk oppure al file system dato che il pc ogni volta che lo accendo mi fa fare lo scandik. Ho provato anche a ripristinare il tutto ma mi dice che non è possibile avviare tale programma che ovviamente sta sulla partizione non di sistema. Volevo chiederti secondo te posso provare a copiare la cartella con i file di ripristino sul disco di sistema per poterlo poi avviare ,perchè non vorrei che magari l hard disk sia rovinato propio nella partizione dove si trova attualmente tale file e quindi inevitabilmente non riesce a leggerla. Ciao grazie

  • Claudio Pomes  
    02/lug/2012 09:43:00

    prova a fare uno scandisk completo http://www.navigaweb.net/2007/07/controllo-errori-sul-disco-con-scandisk.html

  • giovanni  
    21/set/2012 10:59:00

    Advance SystemCare di Iobit è quanto uso per il mio pc, un Sony con cui trascorro almeno tre ore giornaliere in media di lavoro, tempo libero e mandare e ricevere mail con amici, enti pubblici, istituti privati ed anche gestire il bilancio familiare, ovvero, pagare bollette, controllare il conto ed amministrare la casa. Mi trovo bene, anzi benissimo tanto da acquistare anche la licenza e aggiornarlo. A questo punto ti chiedo se ho fatto, secondo te, una buona scelta.
    Grazie.
    Giovanni.

  • Claudio Pomes  
    21/set/2012 11:11:00

    io se dovessi pagare preferirei TuneUp, IObit è comunque affidabile quindi nulla da dire, ottimo acquisto

  • il borgo  
    23/ott/2012 23:38:00

    Ciao Claudio, porta pazienza se ti martirizzo ma sto "incominciando a imparare a usare il pc". Ho scaricato Glary Utilities e mi sembra che la situazione sia di molto migliorata,
    ma devo scaricare anche Ausloqics Disk Defrag? Se poi mi vuoi dare delle dritte............ Salute
    Massimiliano il pensionato.

  • Claudio Pomes  
    24/ott/2012 09:20:00

    si fai la deframmentazione, ma solo se il programma ti dice che è necessaria