Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Deframmentare e pulire un hard disk per ottimizzare il computer

Pubblicato il: 29 luglio 2010 Aggiornato il:
Programmi per deframmentare l'hard disk del computer e pulirlo dai file obsoleti per aumentare le prestazioni di Windows
deframmentare e pulire hard disk Una delle cose più fastidiose che possono accadere al computer, specialmente a chi installa e disinstalla programmi ed applicazioni continuamente, è un rallentamento drastico delle prestazioni complessive del sistema.
In questo post ho intenzione di discutere di alcuni strumenti molto utili ed efficaci in senso generale, che è possibile utilizzare regolarmente per ottimizzare l'hard disk e aumentare significativamente le prestazioni di un computer diventato "lento".

Di fatto, gli strumenti base per migliorare le performance di un hard disk su un pc Windows sono: la pulizia disco, la disinstallazione di programmi non usati, la deframmentazione dell'hard disk e l'ottimizzazione diel menu di avvio automatico.
Di tutti questi argomenti è stato già scritto, quindi facciamo un riepilogo ed un riassunto di quali programmi usare, di come usarli e di come verificare effettivamente che le prestazioni del computer sono migliorate e l'hard disk è stato ottimizzato.

Per dimostrare che questi strumenti sono in grado di migliorare le prestazioni dell'hard disk, è importante prendere un punto di riferimento chiaro e preciso della situazione attuale.
Dopo aver rivisto la lista dei migliori programmi di benchmark per misurare la potenza del computer, ho scelto NovaBench, un software facile da usare e da capire che riassume la misura delle prestazioni in un punteggio riassuntivo e facilmente confrontabile.

Una volta scaricato ed installato Novabench, si può quindi effettuare un test rapido completo delle prestazioni generali del computer e ottenere quindi un punteggio di rendimento globale e specifico per ogni componente hardware, da salvare e tenere da parte.
Il punteggio finale combina le rilevazioni di performance su memoria, hard disk, processore, scheda grafica.

1) Prima di tutto allora, per ottimizzare l'hard disk, si deve eseguire la pulizia disco.
Pulire l'hard disk significa eliminare tutti i file non necessari, obsoleti o temporanei.
Per questa operazione ho gia segnalato diversi tool Windows, tutti ottimi ed utilizzabili a seconda della scelta personale.
Ad esempio, ho elencato i programmi come Ccleaner e simili con una scheda di quelli che ho considerato i migliori per ripulire il disco ed eliminare tutti i file inutili.
In un altro articolo ho segnalato Powerwash per pulire il pc Windows da file temporanei e inutili.
Altri due programmi che ho usato recentemente e che ritengo ottimi sono Wise Disk Cleaner (diverso da Wise Registry Cleaner che si occupa di chiavi di registro) e Moo0 Disk Cleaner dalla bella interfaccia facile da usare.
Utilizzando la procedura guidata si potrà notare quanto questo software scava per ripulire un hard disk.
Dalla lista, si possono scegliere i tipi di file che si desidera eliminare ma, lasciare le impostazioni predefinite, è sempre la strada più sicura per evitare di cancellare qualcosa di importante.

In alternativa o in aggiunta, si potrebbe anche solo usare la pulizia disco di Windows che elimina solo i file temporanei.

2) Per disinstallare i programmi non più utilizzati, bisogna usare programmi come Revo Uninstaller che fanno la rimozione completa e la disinstallazione pulita di qualsiasi applicazione installata.
Il punto è che la rimozione standard di Windows, lascia sempre qualcosa, qualche file orfano o chiavi di registro con riferimenti morti quindi è assolutamente necessario non affidarsi all'Uninstaller interno di Windows.

3) Dopo aver liberato un po' l'hard disk dei dati inutili, arriva il momento di deframmentare.
Una delle cause più comuni di rallentamenti delle prestazioni di un PC è un disco fisso terribilmente frammentato che allunga i caricamenti dei file.

A questo proposito, come gia detto nell'articolo sui migliori programmi per deframmentare l'hard disk, ci tengo a dire che l'utility di defrag di Windows, quella integrata che si può avviare cliccando col tasto destro del mouse sull'icona del disco in Risorse del computer, è uno strumento scadente e non buono.
Esso non fa una deframmentazione intelligente e completa.

Il programma più valido per deframmentare un hard disk è sicuramente Perfect Disk che però è un software a pagamento.
Il migliore deframmentatore gratis per me è Auslogics Disk Defrag, un programma gratuito che ha la doppia funzione di deframmentare ed ottimizzare un hard disk.
AusLogic Disk Defrag permette di automatizzare la procedura di deframmentazione con una pianificazione automatica settimanale o mensile.
Dal menu del programma, molto semplice, si può fare una analisi del disco e si può scegliere se deframmentare ed ottimizzare l'hard disk.

In alternativa, Ultimate Defrag è una delle migliori utility perché svolge una deframmentazione completa del disco rigido in modo "intelligente" ossia sposta i file più utilizzati in modo che il computer possa accedervi più velocemente.
Dal menu Strumenti - Opzioni, si deve mettere la spunta su Automatic nel tab "High Performance".
È possibile modificare la percentuale dei dati più frequentemente utilizzati che cosi saranno posizionati sull'hard disk nei settori più rapidi.
Per deframmentare infine basta premere il tasto Start e seguire la rappresentazione grafica dello spostamento in real time.

Altri ottimi programmi per deframmentare un hard disk sono: Disk Speed Up (Di Glary Soft), Defraggler (degli stessi di Ccleaner), Smart Defrag (di IOBit), Puran defrag.
Tutti questi sono deframmentatori assolutamente affidabili con tute le funzioni per pianificare le operazioni e ottimizzare i dischi nel computer.

4) Per ripulire il menu di avvio automatico e rimuovere i programmi dallo start-up di Windows si può fare riferimento all'articolo su come disabilitare programmi che si avviano assieme a Windows.

Bonus: Si può usare un unico programma sia per deframmentare il disco che per pulirlo dai file obsoleti installando Fixbee, gratuito per Windows.
Durante l'installazione, assicurarsi di selezionare l'installazione Custom per evitare di installare software indesiderato.
Il programma segue una procedura guidata molto chiara che parte dalla deframmentazione e controllo errori dell'hard disk per terminare con una pulizia.

Risultati finali
Dopo aver effettuato queste operazioni, soprattutto dopo la pulizia e la deframmentazione dell'hard disk, si dovrebbe verificare un incremento di prestazioni generali.
Rieseguendo NovaBench, si dovrebbe notare un aumento del punteggio complessivo della potenza del computer.

Comunque, queste operazioni di ottimizzazione non sono solo un metodo per riportare in forma un computer che mostra rallentamenti ma anche manutenzioni preventive che si dovrebbero fare a intervalli regolari se si desidera mantenere il PC funzioni sempre come quando lo si era comprato.
Che ne pensate?

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)