Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come proteggere pagamenti e carte Contactless dai ladri tecnologici

Aggiornato il:

Modi per proteggere i pagamenti contactless per non farsi clonare o intercettare i dati delle carte di credito o bancomat

Carta contactless Con l'arrivo delle carte di credito e carte bancomat, dotati di chip per i pagamenti contactless (senza contatto), sono comparsi anche i primi ladri "tecnologici", in grado di rubare i dati custoditi all'interno del chip per effettuare tanti piccoli acquisti semplicemente avvicinandosi al nostro portafoglio, borsa o tasca e passando abbastanza vicini da far partire la connessione contactless. I furti portati avanti con questa tecnica sono al momento molto pochi, visto che il limite per poter pagare contactless senza PIN è di 25€: ma molti ladri stanno adottando nuove tecnologie con cui possono effettuare tanti acquisti da 25€ in pochi secondi finché non vengono fermati.
Proprio in virtù di questo pericolo, in questa guida vi mostreremo come proteggere la carta di credito o il bancomat dai ladri che usano il contactless per rubare e clonare i dati nella nostra carta.

Indice Articolo


Come funziona il pagamento contactless

Contactless

Le moderne carte di credito (ma anche carte di debito e carte prepagate) dispongono di un chip RFID all'interno della scocca di plastica, in grado di avviare il pagamento semplicemente avvicinando la carta nell'apposita area del POS (possiamo identificare questa zona del POS dalla presenza di un'icona con 4 onde).
Avvicinando la carta ad una distanza inferiore ai 10 centimetri, avverrà la comunicazione tra il chip e il lettore, che autorizzerà il pagamento della transazione senza la necessità di inserire un PIN (fino ad un massimo di 25€).

Come viene effettuato il furto "contactless"

Furto RFID

Purtroppo questo sistema è vulnerabile agli attacchi da parte di esperti professionisti nel furto delle carte di credito: essi possono anche solo "sfiorarci" per sbaglio durante una passeggiata e avvicinarsi abbastanza al nostro portafoglio o al nostro porta-carte per rubare i codici contenuti nel chip RFID e procedere quindi alla clonazione: verrà realizzato un tag RFID con i nostri codici, utilizzabile per fare acquisti fino ad un massimo di 25€.

Ovviamente una somma così bassa "non vale il gioco", ecco quindi nascere dei sistemi più avanzati che permettono di autorizzare pagamenti più consistenti con varie tranche da 25€.
Se il malcapitato non se ne accorge subito (o se la banca non provvede a bloccare i pagamenti contactless ripetuti e sospetti) il danno può diventare davvero consistente per le nostre tasche!
Per proteggerci dovremo utilizzare delle speciali protezioni in alluminio, i cui custodire le nostre carte contactless: anche avvicinandosi il chip non potrà essere letto se è posta una barriera metallica tra la carta e il lettore del ladro.

Come proteggere la carta di credito contactless


Qui in basso abbiamo raccolto i migliori prodotti che possono aiutarci nel proteggere la carta di credito contactless dai ladri tecnologici. Si tratta di portafogli rinforzati con sottili strati di alluminio o di porta carte anti-RFID, che impediscono l'attivazione del contactless.

Custodia protettiva RFID

Custodia

Il metodo più semplice per proteggere una carta di credito contactless prevede l'inserimento di quest'ultima in una custodia protettiva, contenente all'interno un sottile strato di alluminio con cui fermare ogni tipo di connessione contactless.

I migliori prodotti possiamo visionarli nel seguente elenco:
  1. OPTEXX 5 custodie protettive RFID e NFC (6€)
  2. Aerb 16-Pack Blocco RFID Carta di Credito (9€)
  3. Blocco RFID, Custodia Protettiva NFC Antistrappo (9€)
  4. Carta di blocco RFID/NFC Protezione per carta di credito contactless (11€)

Per utilizzarli è sufficiente inserire la carta di credito contactless all'interno delle custodie oppure piazzare le carte di blocco nello stesso alloggiamento dove è presente la carta, così da bloccare ogni tipo di furto alla carta.

Portafoglio protettivo RFID

Portafoglio

Se vogliamo una protezione allargata a tutto il nostro portafoglio (specie se abbiamo più carte contactless), possiamo affidarci ai portafogli di nuova generazione, che integrano i fogli d'alluminio all'interno della pelle di rivestimento, così da bloccare ogni tipo di connessione RFID non autorizzata.

I migliori portafogli con protezione integrata sono disponibili nell'elenco qui in basso:
  1. flintronic portafoglio e porta carte con blocco RFID/NFC (12€)
  2. Portafoglio Bifold in pelle con blocco RFID (12€)
  3. Portafoglio Uomo Piccolo Sottile NUCCI DESIGN (13€)
  4. Portafoglio Uomo Piccolo Sottile in Pelle con Protezione RFID (15€)

Questi portafogli sono minimali ed integrano la protezione senza dover ogni volta sistemare la carta  di blocco o una custodia protettiva.

Soluzione manuale

Se non vogliamo adottare una delle soluzioni proposte qui in alto ma temiamo per i nostri soldi, possiamo anche proteggere le nostre carte di credito contactless in maniera "artigianale" procurandoci un foglio d'alluminio (come quelli utilizzati in cucina per conservare i cibi, chiamato anche carta stagnola) e procedendo con il taglio.
Alluminio

Per realizzare la protezione piazziamo la carta di credito contactless sul foglio d'alluminio, tracciamo con una penna o una matita il contorno della carta sul foglio e iniziamo a tagliare con un paio di forbici: a taglio ultimato inseriamo il foglio d'alluminio all'interno della fessura del nostro portafoglio in cui verrà piazzata la carta di credito. Questo metodo, seppur rudimentale e a rischio stropicciamento, può proteggere la carta da ogni tipo di furto realizzato con le moderne tecniche contactless.

Conclusioni

In questa guida vi abbiamo mostrato i pericoli in cui possiamo incappare quando utilizziamo delle carte di credito contactless e cosa possiamo fare per proteggerci in maniera adeguata, utilizzando delle custodie, dei portafogli o dei semplici fogli d'alluminio per impedire ai ladri di utilizzare il contactless per rubarci dei soldi.

Sempre a tema di sicurezza dei nostri risparmi, vi invitiamo a leggere la nostra guida sui migliori sistemi di Pagamento online più sicuri per fare acquisti, così da evitare le truffe in grado di farci perdere molti soldi. Se invece desideriamo ottenere una nuova carta prepagata, così da poter acquistare online senza dover comunicare i dati della carta di credito o del Bancomat, vi invitiamo a leggere la nostra guida alle migliori carte prepagate per acquistare online senza rischi.

LEGGI ANCHE: Come ricevere email e SMS dalla banca per le transazioni bancarie

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy

Un Commento
  • 75HANAMICHI
    7/8/19

    Io inserirei anche la possibilità di disabilitare, come ho fatto subito, il conctatless della mia carta. E' vero che l'importo massimo è di 25 euro, ma il bancomat postale permette quattro operazioni giornaliere per un totale di 100 euro.