Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Aggiungere Alexa a stereo e altoparlanti con Echo Input

Aggiornato il:

Si può comprare ora l'Echo Input per aggiungere Alexa e la musica in streaming a qualsiasi impianto audio e altoparlanti, via cavo o bluetooth

alexa su casse audio Se Amazon sembra in vantaggio rispetto a tutti i concorrenti, Google compreso, nella tecnologia delle intelligenze artificiali, il motivo sta nella capacità di rendere il suo assistente Alexa compatibile con quasi ogni cosa e di riuscire a metterlo un po' ovunque.
E mentre Google ha il vantaggio di poter inserire il suo assistente in ogni smartphone Android, Amazon vuole invece che Alexa sia indipendente dal dispositivo usato, in modo da poterlo utilizzare anche senza comprare un dispositivo Amazon Echo.
Ad esempio, abbiamo già visto che è possibile comprare Speaker alternativi a Echo con Alexa e comandi vocali, di altre marche.

Come vedremo, inoltre, è possibile anche aggiungere Alexa a qualsiasi altoparlante, sia esso un impianto Hi-Fi classico, un vecchio stereo o casse audio cablate o bluetooth di qualsiasi tipologia e fare in modo quindi che diventino "Smart Speaker".
Questo diventa un modo per poter ascoltare musica in streaming da Spotify o Amazon Music usando casse audio standard, anche quelle del vecchio lettore CD.

Per aggiungere Alexa a normali casse audio o impianti stereo è già sufficiente avere un piccolo Amazon Echo Dot, la versione più economica di questo modello, che costa al momento 60 Euro.
Ogni Echo Dot ha un'uscita da 3,5 mm che si può collegare con un cavo audio standard all'ingresso aux (qualsiasi ingresso RCA) dell'altoparlante per poter far uscire la voce di Alexa e la sua musica in streaming nelle casse collegate.
Avendo altoparlanti Bluetooth, queste possono esser collegate facilmente all'Echo Dot per poter ascoltare l'audio di Alexa, usando l'app Alexa su smartphone.
Nell'applicazione basterà andare alla sezione per aggiungere nuovi dispositivi e lasciare che l'Echo Dot rilevi le casse audio nelle vicinanze per effettuare l'abbinamento ed il collegamento.

Una nuova opzione che fino ad oggi è stata poco pubblicizzata, invece, è quella di comprare, alla metà del prezzo, un Echo Input.
L'Echo Input è nient'altro che un dispositivo con dentro Alexa, senza altoparlante interno.
Esso viene fornito solo con un cavo minijack da 3,5 mm per collegarlo all'ingresso aux di un qualsiasi altoparlante o sistema hi-fi.
Questo Echo Input diventa la soluzione ideale per usare Alexa e sentire musica in streaming da qualsiasi altoparlante audio si ha a casa.

L'Echo Input costa 40 Euro su Amazon.

Echo Input è progettato per collegarsi agli altoparlanti esistenti, sia che si tratti di un vecchio impianto hi-fi, sia un ricevitore per home cinema con suono surround o qualsiasi altoparlante amplificatore.
Si può collegare tramite l'uscita da 3,5 mm o tramite Bluetooth, a condizione però che il proprio altoparlante Bluetooth non richieda l'inserimento di un codice PIN da accoppiare.
Tramite Bluetooth si potrà anche ascoltare la musica del telefono su casse audio normali, senza usare cavi, tramite l'app Alexa.

Le dimensioni di Echo Input sono quelle di un sottobicchiere spesso solo 14 mm, che può essere posizionato vicino all'altoparlante da collegare senza farsi notare troppo (non sopra perchè l'audio viene disturbato da interferenze).
È possibile utilizzarlo all'aperto con un altoparlante Bluetooth alimentato a batteria o persino in auto, a condizione che l'autoradio abbia un accoppiamento Bluetooth senza PIN o un ingresso da 3,5 mm.
Si può alimentare da una porta di ricarica USB in macchina o anche utilizzando un caricatore che si inserisce nella presa dell'accendisigari senza problemi.
Ovviamente questo in attesa che esa in Italia anche L'Echo Auto ed a condizione che si abbia una connessione internet in auto.
Mancanoi pulsanti del volume, quindi per alzare e abbassare il volume si dovrà dire a voce "Alexa, volume 7" o "Alexa, abbassa".

L'unica limitazione dell'Echo Input è che può connettersi ad un solo dispositivo Bluetooth e non due contemporaneamente.
Se si hanno altri Echo a casa, si può riprodurre la musica in sincronia con questi in tutta casa, ma solo che l'Echo input è collegato alle casse tramite cavo e non con Bluetooth che non non è supportato per la modalità multisala.

Le capacità di Alexa sono esattamente le stesse di Echo Dot o di qualsiasi altro diffusore Echo, quindi rimando alla guida all'uso di un Amazon Echo per trovare cosa si può fare e come funziona.

In conclusione, anche se l'Echo Input non è così tanto più economico di un Echo Dot (20 Euro in meno), rimane però una soluzione davvero efficace per riportare in vita i vecchi stereo o impianti HiFi facendoli diventare smart e interattivi.
Inoltre, visto che Google non vende più il ChromeCast Audio, questo Echo Input diventa sicuramente la miglior alternativa per ascoltare musica in streaming da qualsiasi altoparlante di casa.

LEGGI ANCHE: Alexa o Google Home? confronto tra Smart Speaker migliori e intelligenti

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy