Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Usare o disattivare la Timeline di Windows 10 (sequenza temporale e cronologia attività)

Aggiornato il:
Guida alla funzione della cronologia attività di Windows 10, la Timeline a sequenza temporale che mostra programmi aperti e file usati
sequenza temporale windows 10 La prima cosa che si nota dopo aver installato l'aggiornamento di Aprile 2018 per Windows 10 è la comparsa di un nuovo pulsante sulla barra delle applicazioni del desktop, che si trova accanto alla barra di ricerca ed ha l'icona fatta da dei riquadri ed una linea con un pallino in messo.
Quella è la nuova icona del pulsante "Vista attività" (o Task View in inglese), che in Windows 10 permette di vedere sullo schermo quali sono i programmi e le applicazioni aperte.
Dopo l'aggiornamento di Aprile 2018, la schermata del Visualizzatore attività è cambiata ed è diventata una Timeline che non solo mostra i programmi aperti sul PC in questo momento, ma funziona anche come una cronologia attività, per rivedere quali programmi e quali applicazioni sono stati utilizzati nei giorni passati.

Visto che è il cambiamento più significativo in Windows 10 dopo l'Update di Aprile e vista la sua importanza (ed anche il suo impatto dal punto di vista della privacy), vale la pena esaminare a cosa serve e come si usa la funzione della Timeline o cronologia attività, in Windows 10.

La cronologia attività di Windows 10 è una nuova versione della funzione Vista attività.
Prima di questo aggiornamento, il Task View non era altro che un miglioramento dello Switcher tra finestre di Windows.
Premendo insieme i tasti Alt-Tab, si apre lo switcher per passare da una finestra a un'altra, mentre con i tasti Windows-Tab si apriva la Vista attività che era praticamente la stessa cosa, con la differenza, rispetto Windows 7 e 8, di poter aprire altri desktop virtuali come ambienti di lavoro separati o per creare gruppi di programmi aperti.

Adesso, in Windows 10, cliccando il pulsante della vista attività o premendo insieme i tasti Windows-Tab, si apre la cronologia attività o Timeline, che mostra le finestre aperte adesso e poi, scorrendo verso il basso anche le attività passate, con in alto i pulsanti per creare nuovi desktop virtuali.
Nella cronologia attività compaiono, in sequenza temporale, i documenti aperti e lavorati, le schede di app precedentemente usate e poi anche le pagine web visitate, come fosse una cronologia del browser, che vale per tutto quello che si fa sul PC.
Windows cercherà inoltre di essere intelligente, analizzando il modo in cui tali app, documenti e pagine Web vengono utilizzati insieme, per raggrupparli in Attività .

Questa cronologia di Windows 10 è come un'evoluzione della funzione delle app recenti, molto più intelligente e più organizzata e, soprattutto, con la possibilità di riprendere rapidamente da dove si era rimasti.
Premendo, infatti, su un documento o una pagina web della cronologia, si tornerà a quel file o quel sito internet per continuare quello che si stava facendo qualche giorno o qualche ora fa.
L'ordine della cronologia è suddiviso per i vari giorni e mostra le attività principali di un periodo massimo di 30 giorni.
Premendo sulla data di un giorno è possibile entrare nel dettaglio per rivedere cosa è stato fatto ora per ora.

Un'altra specialità di questa cronologia è che se si attiva l'opzione di sincronizzazione per l'account Microsoft in uso è possibile visualizzare sul PC le attività svolte anche in altri computer Windows 10 ed anche le pagine web aperte dal telefono cellulare quando si utilizzano le applicazioni Microsoft (come Edge browser o il motore di ricerca Bing).

La cronologia attività funziona particolarmente bene con i file di documenti Word, Excel ed anche i PDF, con il visualizzatore di immagini e foto, con programmi ed i servizi Microsoft, sopratutto Microsoft Office e OneDrive, Edge e Bing.
Il principale limite è nel fatto che non sono incluse, al momento, le cronologie di altri programmi e nemmeno le pagine web visualizzate usando Chrome, Firefox o altri browser che non siano Microsoft Edge.
Per una efficacia più forte e per diventare veramente utile, si dovrà attendere, quindi, che gli sviluppatori aggiornino i loro programmi e applicazioni per integrarsi nella Timeline.

Disattivare la cronologia attività
Chi è preoccupato per la privacy, per chi usa un PC condiviso con altre persone, può preferire disattivare questa funzione della cronologia attività in modo che non siano memorizzati i siti visitati, i documenti lavorati.
Per disattivare la cronologia di Windows 10 bisogna aprire il menù Start, andare in Impostazioni e poi premere su Privacy > Cronologia attività e spegnere i due interruttori, quello della registrazione attività per questo PC (che di fatto disattiva la cronologia attività in Windows 10) e quello per sincronizzare le attività di questo PC sul cloud.

Anche dopo aver disattivato la raccolta di attività, Windows mostrerà ancora le attività precedentemente raccolte nella Timeline, comprese anche le attività di altri PC se era attivata la sincronizzazione cloud.
Per impedire che le attività si sincronizzino con il PC in uso, si deve spegnere l'interruttore accanto all'account Microsoft, sotto la sezione Mostra attività da account. qualsiasi account Microsoft visualizzato in "Mostra attività dagli account" sull'impostazione "Disattiva".

Per rimuovere tutte le attività esistenti dalla Timeline, fai clic sul pulsante "Cancella" in "Cancella cronologia attività".

Per quanto riguarda la privacy, se è stata attivata la sincronizzazione su un account Microsoft, conviene anche controllare ed eventualmente cancellare le varie cronologie di utilizzo dei servizi Microsoft.
Queste cronologie sono raggruppate in una pagina web speciale dell'account Microsoft raggiungibile da questo indirizzo https://account.microsoft.com/privacy/.
La sezione delle Attività di prodotti e servizi è quella relativa alla Timeline di Windows 10.

Un'altra opzione relativa alla cronologia attività si trova in Impostazioni > Sistema > Multitasking e permette di disattivare i suggerimenti nella Sequenza Temporale, che di fatto sarebbe un altro nome per chiamare la Timeline.

LEGGI ANCHE: Bloccare raccolta dati in Windows 10 con programmi automatici

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
6 Commenti
  • Emanuele
    15/5/18

    Anche se si è gli unici ad usare il pc e non si usa l'account Microsoft con le sincronizzazioni conviene disabilitare tale funzione perchè comunque per l'aspetto della privacy non è molto indicata dato che vengono inviati a Microsoft tutti i dati riguardanti l'uso come avviene anche per altri settori del sistema operativo.

    P.S. una cosa rimpiango di Windows 7 a parte il minor uso di spie e telemetrie varie... il tasto Windows+Tab, nel Seven infatti aveva una funzione molto utile a mio avviso, si apriva una "ruota" con tutti i programmi/cartelle/file aperti, premendo tab andavi avanti potendole visionare tutte e al semplice rilascio dei tasti l'attività visualizzata si portava in primo piano, comodissimo per lavorare su più finestre contemporaneamente.

    Ora il Windows+tab del 10 si limita ad aprire una schermata dove poi devi comunque selezionare tramite tastiera o tramite mouse quello che ti interessa, lo trovo molto meno funzionale anche se ha magari l'opzione in più dei desktop virtuali.

  • Claudio Pomes
    15/5/18

    puoi sempre usare Alt Tab per la ruota che dici tu

  • Emanuele
    15/5/18

    Certo, quello è vero, è solo che l'effetto windows+tab era davvero bello. =D

  • fasaby
    16/5/18

    programmi come ccleaner o glary utilities agiscono sulla cronologia cancellandola? grazie.

  • Emanuele
    16/5/18

    @fasaby

    Ciao! La funzionalità Timeline è stata inserita da poco in Windows 10, quindi credo che nemmeno l'ultima versione di Ccleaner abbia la relativa opzione di cancellazione, non so se la inseriranno in futuro, in ogni caso o si aspetta le versioni future di Ccleaner per vedere se la mettono come opzione oppure si può vedere se si riesce ad inserire da soli l'opzione tramite i file di configurazione del programma stesso (sul sito ufficiale e anche nel rispettivo forum ci sono svariate documentazioni).
    Non è semplicissimo perchè sono configurazioni avanzate e bisogna fare attenzione a cosa si va a modificare però si possono aggiungere svariate voci modificando i file .INI del Ccleaner. =)

  • fasaby
    16/5/18

    @Emanuele

    perfetto grazie.