Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Migrare da Chrome a Firefox e trasferire dati, preferiti e password

Aggiornato il:
Come passare da Chrome o altro browser a Firefox e importare tutti i dati come preferiti, cronologia e password salvate
passare a firefox Chrome è il browser web più popolare di Google, il più usato al mondo, pieno di funzionalità, abbastanza veloce e sempre aggiornato con le ultime opzioni di sicurezza.
Firefox è la seconda scelta, rimasto molto indietro in termini di miglioramenti, almeno fino all'uscita di Firefox Quantum, che ha rilanciato il browser Mozilla in modo decisivo, diventando molto veloce.
Firefox torna quindi ad essere una scelta ottimale per navigare il web e visitare i siti internet sia sul computer che su smartphone e tablet, sopratutto perchè veloce forse anche più di Chrome e perchè molto più personalizzabile nella sua interfaccia.

Nel caso si volesse passare da Chrome a Firefox, diventa però necessario migrare tutti i dati da un browser all'altro in modo da mantenere gli stessi preferiti, gli stessi dati dei siti web, le password salvate ed eventualmente anche la cronologia.

Prima di tutto si può usare la funzione interna di Firefox per importare i dati da altri browser la prima volta che viene avviato su un computer.
Lo strumento per trasferire dati da Chrome a Firefox si può anche utilizzare senza reinstallare Firefox, anche se rimane un po' nascosto sotto la finestra Gestione segnalibri.
Per aprire la Gestione segnalibri, cliccare sull'icona della Libreria sulla barra degli strumenti in alto e poi andare su Segnalibri -> Visualizza tutti i segnalibri oppure premere insieme i tasti Ctrl + Maiusc + B.

Dalla finestra di gestione segnalibri in Firefox, premere sul tasto "Importa e salva" e poi cliccare su "Importa dati da un altro browser" (Se si volessero importare da Chrome o da altro browser soltanto i preferiti, allora si può usare il tasto "Importa segnalibri da HTML").
Scegliere Chrome (o un altro browser se utilizzato), assicurarsi che Chrome sia chiuso e poi andare Avanti per continuare il processo.
Verrà quindi richiesto di scegliere quali dati si vogliono importare e se presenti più profili, da quale profilo migrare i dati.
Per impostazione predefinita, Firefox importa da Chrome i cookie, la cronologia di navigazione, le password salvate ed i preferiti.
È possibile deselezionare una di queste opzioni per importare solo alcuni tipi di dati.

I preferiti di Chrome verranno posizionati nella cartella "Da Chrome" nel menu dei segnalibri e nella barra degli strumenti, ma si potranno poi riorganizzare come si vuole.
Firefox non può importare altri dati che si potrebbero considerare importanti come, ad esempio, le estensioni che andranno cercate sul sito Mozilla.

Una volta importati tutti i dati, se necessario, bisogna impostare Firefox come browser predefinito di Windows andando nelle opzioni di Firefox, alla sezione Generale.
In Windows 10 bisognerà anche passare per le Impostazioni, alla sezione App > App predefinite, in modo da cambiare il browser predefinito del PC.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
5 Commenti
  • mgy
    30/1/18

    Ricordo quando Firefox si impose sempre più come browser alternativo mettendo in discussione la (allora) leadership assoluta del pessimo Internet Explorer, dopo che questi aveva determinato (tutti ricorderanno i motivi) la prematura fine del valido Netscape Navigator di AOL...E come non ricordare senza un pizzico di nostalgia il download day del 2008, quando Mozilla giustamente orgogliosa del suo browser, rilasciò un attestato di ringraziamento (che ancora conservo gelosamente in PDF) con tanto di nome e cognome, a chi scaricava Firefox 3!(http://www.mediafire.com/file/wwv6g1txiltouyf/Download_Day2008.pdf). Poi Google decise di scendere in campo e lanciò Chrome che, integrandosi con tutti i servizi offerti da Big G e a colpi di innovazione, si impose in poco tempo su tutti. Credo che pochi ambiscano oggi, salvo particolari motivi, a migrare da Chrome a Firefox. Ma Firefox lo tengo sempre aggiornato (nella versione standalone) pronto a partire qualora servisse, più per riconoscenza che per reale necessità. Grazie di esistere Firefox!

  • Claudio Pomes
    30/1/18

    beh la versione quantum è bella veloce, non sarebbe così assurdo passare da Chrome a Firefox se non si è dipendenti dai servizi Google

  • realista
    30/1/18

    personalmente ho slegato gli user e password dei siti da chrome mesi fa, usando lastpass. quindi in teoria ho solo i preferiti su chrome che mi fa comodissimo avere sincronizzati, ma potrei fare il cambio a firefox tanto sono solo quelli che devo "importare".

    mi chiedevo solo se sia il caso di saltare verso firefox o addirittura altri browser, tipo opera che sembra persino piu tutto in 1 e completo di firefox, integra adblock, la vpn integrata, il blocco del mining nascosto dei siti ecc.... te claudio come reputi opera?

    ah altra cosa trana che ho appena scoperto, FIREFOX ANDROID permette l'uso di estensioni. strano che chrome su mobile NON LO PERMETTA. ora da ignorante non so se proprio TUTTE le estensioni firefox desktop esistano nella versione mobile... ma il fatot di poterle avere come addon è un valore aggiunto che non esiste in crome, dove su pc ho si tantissime estensioni, ma su MOBILE NO!

  • Claudio Pomes
    31/1/18

    Opera è forte, ma non lo userei come predefinito.
    Chrome su Android non supporta le estensioni, ma mi piacerebbe sapere quante persone usano le estensioni in Firefox sul cellulare; secondo me quasi nessuno.
    Comunque è certamente un valore aggiunto

  • LoSappiamoInTre
    1/2/18

    Saluti a tutti. Proprio oggi ho abbandonato Chrome perché si prendeva % assurde di tempo CPU, intorno ai 65% con una sola pagina. Disinstallato tutte le estensioni: uguale. Eseguito AntiMalware che ha trovato problemi proprio nelle directory di Chrome.
    Ripartenza del pc, nessun miglioramento, nemmeno disintallando e reinstallando
    Gia da una settimana non faceva girare Hotmail, ho riprovato con Firefox che dalla nuova versione mi creava troppi problemi ma con gli ultimi aggiornamenti va molto bene: rapido e poco impegnativo per la ram e cpu.