Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Cosa fare in caso di iPhone perso o rubato

Aggiornato il:
Tutto quello che si può fare per ritrovare, bloccare o cancellare l'iPhone che è stato perso o rubato e mettere in sicurezza i propri dati personali
iPhone perso o rubato Se abbiamo perso o ci è stato rubato l'iPhone, ancora non è detta l'ultima parola!
Invece di farci prendere dal panico è ancora possibile recuperarlo o, quanto meno, evitare che il ladro o chi lo ritrova non possa guardare cosa c'è dentro e utilizzarlo.
Il furto di dati infatti può essere altrettanto dannoso (se non di più) rispetto la perdita di uno smartphone costoso come l'iPhone; basti pensare all'account Facebook, all'account email o a quello iTunes per comprare musica e applicazioni, legato magari alla carta di credito.
In questa guida vi mostreremo cosa bisogna fare in caso di iPhone perso o rubato, così da poter intervenire tempestivamente e rintracciare o bloccare il device perso.

LEGGI ANCHE -> App antifurto per Android per controllare e bloccare il cellulare a distanza dal PC

Cosa fare in caso di iPhone perso o rubato

Quando si perde l'iPhone si può usare la funzione già inclusa nello smartphone ossia Trova il mio iPhone; questa funzione sfrutta il servizio iCloud per rintracciare in ogni momento l'iPhone che ha ancora accesso a una connessione dati (rete dati cellulare o Wi-Fi) e può mostrare anche l'ultima posizione in cui si è connesso ad una rete o ad un segnale telefonico prima di perdere il segnale.
Questo sistema non funziona se sul dispositivo non è attivato il servizio Trova il mio iPhone di telefono, se c'è poca carica di batteria, se il cellulare è stato messo in modalità aereo o è stato spento, ma con un po' di fortuna (specie se abbiamo bloccato l'accesso allo schermo con impronte o percorso di sblocco) sarà possibile rintracciarlo entro pochi minuti dal furto o dalla perdita.
Trova il mio iPhone deve essere attivato quando lo smartphone è ancora in nostro possesso, quindi agiamo subito quando ancora non c'è pericolo di furto o di perderlo (prevenire è sempre meglio che curare); il menu dove attivare la voce è presente in Impostazioni -> Account e password -> iCloud -> Trova il mio iPhone.
Servizio Trova il mio iPhone

All'interno di questo menu mettiamo il segno di spunta attivo sia alla voce Trova il mio iPhone sia alla voce Invia ultima posizione.
Per poter funzionare correttamente l'iPhone dovrà essere associato al nostro account Apple, così da poter tracciare in qualsiasi momento la sua posizione.
Per ottenere indicazioni precise sul luogo in cui è presente il nostro smartphone Apple perso o rubato dovremo accertarci che prima del fatto siano attivi i servizi di localizzazione; per farlo apriamo il menu Impostazioni -> Privacy -> Localizzazione e attiviamo il segno di spunta su Localizzazione; fatto ciò scorriamo nella stessa pagina facendo tap sulla voce Servizi di sistema, dove controlleremo se è attiva la spunta affianco alla voce Trova il mio iPhone.
Localizzazione iPhone rubato o perso

Per rintracciare subito l'iPhone perso o rubato accediamo da computer al sito iCloud.com, inseriamo username e password del nostro ID Apple e facciamo in seguito clic su Trova iPhone.
Trova iPhone iCloud

iCloud tenterà di individuare il dispositivo sulla cartina e, una volta trovato, mostrerà anche i suoi eventuali spostamenti.
Facendo clic sull'icona dell'ultima posizione dell'iPhone è possibile fare tre cose:

- Far emettere un suono all'iPhone in modo da poterlo ritrovare se sta in casa oppure si è perso in macchina.
- Impostare il telefono in modalità smarrimento e bloccare quindi l'accesso all'iPhone con un nuovo codice.
- Inviare all'iPhone il comando di cancellazione del telefono, che farà un ripristino alle impostazioni di fabbrica del dispositivo cancellando ogni cosa.

I tre comandi saranno disponibili in una finestra in alto a destra.
Voci per iPhone rubato

La prima mossa da fare dovrebbe essere certamente quella di bloccare il dispositivo ed evitare che il cellulare sia usato da estranei per fare telefonate o curiosare nelle applicazioni.
L'opzione di inizializzare l'iPhone deve rimanere un'ultima spiaggia, solo nel caso ci si renda conto che non c'è più nulla da fare.
Prima di ogni cosa infatti si può tentare di seguire il dispositivo tramite il segnale GPS per ritrovarlo e inviare un messaggio al telefonino con indicati recapiti e numeri per chi lo ritrovasse, magari con la promessa di una ricompensa.
Dopo aver utilizzato il comando Inizializza l'iPhone nessuno potrà più usarlo, tranne il suo originale proprietario che, se lo ritrovasse, potrà tornare ad usarlo accedendo col proprio ID Apple e la password dell'account.
In pratica fino a quando non si inseriscono le giuste credenziali dell'ultimo ID Apple utilizzato il telefono si rifiuterà di funzionare e nemmeno al negozio Apple possono sbloccarlo, visto che il blocco agisce a livello di bootloader (ossia il sistema che fa avviare l'iPhone, criptato e non modificabile).
Un ladro non potrebbe fare nulla, se non buttare lo smartphone inutilizzabile!

Come bloccare l'IMEI dell'iPhone

Se ormai ogni speranza è stata vanificata ed il cellulare si può considerare davvero perso, vale anche la pena fare una denuncia alla polizia e bloccare l'iPhone a livello di codice IMEI.
In un altro articolo abbiamo mostrato le istruzioni per trovare il codice IMEI dell'iPhone per bloccarlo, anche se non si ha più quell'iPhone in mano, basterà recuperare il codice dalla scatola o dal sito stesso della Apple.

Cosa fare in caso non si trova più il telefono

Se non si riesce a trovare più il telefono dopo aver fatto il reset da iCloud, ci sono ancora alcune cose da fare anche per tutelare davvero la nostra privacy ed evitare che qualcuno possa aver ficcato il naso nei nostri profili o nei nostri account.
Bisogna quindi mettere in sicurezza immediatamente tutti i nostri dati e cambiare la password di accesso a tutti i servizi e app che utilizzavamo sull'iPhone: Facebook, Apple Store, Gmail/Google e via discorrendo.
Bisogna anche revocare le varie applicazioni che usano gli account come quelli di Twitter, Facebook, Google o altri.
Twitter e Facebook (tra gli altri) si integrano con iOS quindi nelle impostazioni di questi siti bisogna togliere le applicazioni usate su quell'iPhone e configurate per l'accesso automatico.
Per facilitarci il compito, si possono vedere queste istruzioni su come controllare le autorizzazioni di app negli account Google, Facebook, Twitter e altri.
Particolarmente importante eseguire questa operazione il prima possibile, subito dopo aver utilizzato Trova il Mio iPhone.

Alternative antifurto per iPhone

Se si preferisce avere un'applicazione più potente come antifurto dell'iPhone, si può disabilitare Trova il mio iPhone ed installare un'app come Prey.
App Prey

Quest'app permette anche di cancellare la memoria del cellulare tramite SMS (senza per forza essere collegato a internet) e previene l'uso dell'iPhone nel caso si cambi scheda SIM, impedendo ad un ladro di usarlo con la propria.
Ne abbiamo parlato nella guida App per trovare il cellulare rubato o perso.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy