Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Usare il PC Windows 7 e 8.1 come router wifi

Aggiornato il:

Guida per abilitare la funzione router / hotspot su Windows 7 e Windows 8 grazie alla rete virtuale ospitata dal sistema

Microsoft virtual wifi miniport adapterLe reti WLAN Wireless Local Area Networks sono le connessioni senza fili e possono essere, sostanzialmente, di due tipologie.
La prima rete Wlan è quella tipica dove tutti i dispositivi, computer, cellulari e console, possono connettersi a internet tramite un router.
Il secondo modello di Wlant è quella che si può instaurare senza usare un router, con una rete ad hoc dove i dispositivi sono direttamente collegati tra loro.
In un caso o nell'altro, per collegarsi a internet, si deve, ovviamente, avere l'accesso alla rete esterna pagando un provider come Telecom o Fastweb.
Nel primo caso il router si mette tra il modem del provider ed i computer, nel secondo caso invece è uno dei computer che fa quasi da router.

In un altro post si può leggere la guida per creare una rete ad hoc per condividere internet da un pc verso gli altri.
In questo caso vediamo invece usare il computer come router o hotspot, cosa possibile con Windows 7 e Windows 8, tramite la funzionalità integrata e un po' Router Virtuale per creare un access point con il quale far andare su internet tutti gli altri pc o cellulari in rete wifi.

Prima di Windows 7, una interfaccia di rete wireless (che può essere anche una penna USB) in Windows poteva essere utilizzata in modalità ad hoc o per collegarsi ad una rete wifi.
Inoltre, per ogni collegamento wifi, poteva corrispondere una sola rete wireless e non era possibile collegarsi a due reti contemporaneamente.

In Windows 8 e Windows 7 invece, andando in Pannello di controllo -> Centro connessioni di rete e condivisione -> Modifica impostazione scheda, si potrà notare, se esiste una interfaccia di rete wifi, c' anche una connessione wireless 2, chiamata Microsoft Virtual WiFi Miniport Adapter che consente di far diventare il pc, un router virtuale.
Su Windows 7 e 8, la scheda di rete IEEE 802.11 sarà vista come fossero due, una reale e una virtuale.
La scheda virtuale può essere configurata separatamente da quella reale e permette di connettersi a diverse reti wireless, allo stesso tempo, su una sola scheda di rete fisica.

Anche se, fino a qui, non avete capito nulla, tutto questo ci porta all'obiettivo, semplice e chiaro, oggetto di questo articolo: creare un hotspot wifi, protetto con WPA2-PSK, col computer in modo da collegarsi a internet da altri pc, da cellulari provvisti di connettività wifi, da iPhone e da smartphone Android (che non supportano la connessione ad hoc), senza usare un router vero.

Inoltre, con il virtual wifi, il computer può funzionare come un ripetitore e aumentare la copertura del segnale.
Se, in una casa, il segnale radio wifi non dovesse arrivare in tutte le stanze, si può usare uno dei computer come hotspot aggiuntivo per condividere la rete internet.
Altro possibile utilizzo è la possibilità di collegare più computer senza fili, magari per giocare in rete e rimanere comunque connesso a internet, tramite al rete reale.
L'unico inconveniente è che, per connettere questa rete wifi virtuale bisogna agire, solo la prima volta, manualmente perchè, come si potrà notare, cliccando col tasto destro sul collegamento a Microsoft Virtual Wifi miniport adapter, non c'è un tasto connetti.

La procedura per attivare la cosidetta "Hosted Network" (Rete ospitata) è molto facile:
Prima di tutto, abilitare la scheda di rete ospitata andando sulle connessioni di rete (Pannello di controllo\Rete e Internet\Connessioni di rete) e premendoci col tasto destro.
Se la scheda di rete ospitata o virtuale non fosse visibile, entrare nei servizi (digitare services.msc nella casella di ricerca del menu start) e attivare il servizio: Configurazione automatica WLAN
Poi aprire un prompt dei comandi con privilegi da amministratore (Dal menu Start -> Cerca -> Prompt dei comandi) e scrivere (potete fare copia e incolla):
netsh wlan set hostednetwork mode=allow ssid=nome key=password keyUsage=persistent
Il nome può essere qualsiasi cosa, la key è la password.
Di seguito scrivere: netsh wlan start hostednetwork
La rete adesso sarà attiva.
Se non dovesse funzionare controllare se il driver della scheda di rete supporta la rete ospitata con il comando netsh wlan show drivers
Se dovesse risultare impossibile avviare la rete ospitata, assicurarsi che il driver del virtual adapter sia attivo nel gestore dispositivi di Windows (Pannello di controllo -> Sistema).

Da questo momento, si potrà configurare manualmente l'indirizzo IP cliccando sull'icona della rete virtuale -> proprietà -> TCP/IP v4 -> impostare:
Nel pc principale: IP: 192.168.2.1 e Subnet Mask: 255.255.255.0
Negli altri computer IP: 192.168.2.X (la X con un numero da 2 a 255), Subnet Mask: 255.255.255.0, Gateway: 192.168.2.1, DNS: 8.8.8.8 e 8.8.4.4 (sono i DNS Google e dovrebbero funzionare per tutti).
Andare poi sulle proprietà della rete che invece permette di collegarsi a internet, (può essere la rete ethernet via cavo o la wifi reale) e condividere internet su questa rete wireless 2.
Il computer adesso è diventato un access point con crittografia WPA2.

Per connettersi, le volte successive, alla rete virtuale Hostednetwrok, basta creare un nuovo collegamento sul desktop e dare, come destinazione, la seguente riga: netsh wlan start hostednetwork
Per terminare la connessione della rete ospitata invece si può creare un secondo collegamento e dare come comando: netsh wlan stop hostednetwork.

La creazione di un access point dal computer si può anche fare, in modo quasi automatico e senza la maggior parte di questi passaggi, con alcuni con programmi per creare un hotspot wireless con Windows 7.

Diciamo finalmente addio quindi alle fragili e instabili connessioni ad hoc in Windows 7 e Windows 8.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
2 Commenti
  • Luca Lombardi
    21/10/15

    ciao mi chiamo luca,la tua procedura che ha scritta e' semplice e funzionale. ma l'ultimo passaggio che scrivi: (Per connettersi, le volte successive, alla rete virtuale Hostednetwrok, basta creare un nuovo collegamento sul desktop e dare, come destinazione, la seguente riga: netsh wlan start hostednetwork
    Per terminare la connessione della rete ospitata invece si può creare un secondo collegamento e dare come comando: netsh wlan stop hostednetwork.) non so come scriverlo su un file di testo e rinominarlo come file.bat mi puoi essere di aiuto?

  • Claudio Pomes
    21/10/15

    Tasto destro del mouse sul desktop e poi nuovo collegamento