Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Riparare una penna USB rotta che non si apre su PC

Pubblicato il: 23 giugno 2015 Aggiornato il:
Se la penna USB viene vista dal PC ma non si riesce ad aprirla per accedere ai file, si può risolvere forzando la formattazione
penna usb danneggiata Ormai di penne USB e di schede di memoria siamo pieni, le teniamo spesso nei cassetti o magari ci dimentichiamo di lasciarle attaccate dietro ai PC desktop.
Se una vecchia penna USB o una scheda di memoria non viene riconosciuta dal PC in cui è inserita o se sembra rotta, ci sono ancora delle speranze per ripararla o anche per recuperare i dati al suo interno.
Tanto per cominciare, assicuriamoci che davvero la penna USB non funziona collegandola a un altro PC.
Consiglio quindi di leggere l'articolo con tutte le soluzioni se non vengono rilevate penne USB o drive esterni sul computer.

Nel caso ci sia effettivamente un problema, il danneggiamento può essere più o meno grave a seconda che Windows la vede oppure no.
Se Windows vede la penna USB o la scheda SD, ma cliccandoci sopra dalle Risorse del computer, non si riesce ad aprire il suo contenuto, allora si può riparare.
Se invece il PC non la vede proprio, allora c'è un danno interno che può essere relativo al connettore o al chip di memoria.
Ancora una volta, nel primo caso, se il problema è del connettore, si può riparare, altrimenti è rotta e persa per sempre.

LEGGI ANCHE: Cosa fare se l'hard disk del computer è rotto o danneggiato

Per risolvere il problema di un disco USB o scheda SD che non viene aperta o che dà errore quando si prova ad accedere ai file, si può tentare prima di usare lo strumento dello scandisk per risolvere gli errori interni del disco.
Difficilmente però lo scandisk risolverà qualcosa quindi l'unica strada è di formattarla.
Ovviamente questo cancellerà tutti i dati presenti, quindi se all'interno c'è qualcosa di importante da recuperare, sarebbe meglio rivolgersi a una ditta specializzata.
Per formattare un disco USB basta cliccare sulla sua icona col tasto destro del mouse e scegliere l'opzione "Formatta".
Se non è possibile formattare la penna USB perchè come si prova a cliccarci sopra ci dà errore, seguire questa procedura per forzare la formattazione dell'unità.

NOTA: Nel caso di penna USB o drive esterno non riconosciuto, si può provare ad assegnare forzatamente una lettera per l'individuazione in Esplora risorse con il programma SeeMe.

- Inserire la penna USB nel computer da riparare e togliere tutte le altre.
- Avviare il prompt dei comandi con privilegi da amministratore (il prompt si trova in Windows 7 nel menu Start -> Programmi > Accessori mentre in Windows 8.1 e 10 bisogna premere col tasto destro del mouse sulla bandierina di Windows).
- Digitare il comando DISKPART nel prompt dei comandi e premere su OK nel popup che appare.
- Nella nuova finestra scrivere ed eseguire il comando list disk
- Annotare il numero di disco della penna USB riconoscendolo anche dalle sue dimensioni.
- Scrivere select disk numero_disco (per esempio select disk 4) e premere invio (mi raccomando di non sbagliare qui altrimenti si formatta l'hard disk e si perde tutto).
- Eseguire il comando clean
- Eseguire il comando create partition primary
- Eseguire il comando active
- Eseguire il comando select partition 1
- Eseguire il comando format fs=fat32
La penna USB dovrebbe ora tornare funzionante e operativa.

Come detto sopra, se questa non viene proprio riconosciuta dal computer, può darsi abbia il connettore rotto.
Sostituire il connettore non è facilissimo, ma nemmeno un'impresa impossibile.
Sul sito Wikihow c'è una chiara guida alla riparazione delle penne USB con foto e spiegazioni.
Nell'aprire la penna USB cercare di capire però se è rotto se ci sono segni di crinatura nel circuito stampato perchè in questo caso non ci sarà nulla da fare per salvare l'unità.

LEGGI ANCHE: Soluzioni a errori su porte USB non riconosciute, dispositivi sconosciuti o impossibili da utilizzare

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
7 Commenti
  • scrambler_900
    23/6/15

    bell'articolo, mi serviva proprio

  • gianfry
    24/6/15

    Se si usa ubuntu,cosa si fa?

  • luigi moraldi
    28/8/15

    purtroppo non ho risolto perchè trova la penna (dal pront) comandi ma poi al comando clean mi
    da errore volume non trovato l'articol è comuncue molto interessante grazie per averlo pubblicato

  • maurizio millimaci
    11/3/16

    Anche per me non ho risolto il problema, trova la penna (dal pront) comandi ma poi al comando clean mi
    da errore "volume non trovato" peccato...!!!
    Articolo molto interessante

  • siro asfi
    16/3/16

    non funziona questo metodo

  • claugo
    25/4/16

    Io ho windows 7 e questo metodo funziona perfettamente. Mi ha visto una penna che non riusciva a vedere in risorse del computer e tutti i passaggi qui descritti funzionano. Credo comunque sia molto importante eseguire il prompt come amministratore.

    Grazie per l'articolo

  • bimbuzzaduci
    10/11/16

    Ha funzionato perfettamente. Grazie mille dell'aiuto