Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Generare una Password forte per tutti i siti web

Pubblicato il: 16 maggio 2012 Aggiornato il:
Due trucchi per creare una password diversa per ogni sito, partendo da una sola master password principale che diventa l'unica da ricordare
generare Password Forti Ci sono due regole principali nella guida per creare e gestire password per gli account su internet:
- mai usare la stessa per tutti i siti;
- mai usare una parola facile e comune che può essere facilmente scoperta da un banale programma.
Siccome però è difficile ricordare ogni password diversa che viene usata per Facebook, Google, La mail, la banca e cosi via, bisogna avere il supporto di un programma di gestione.
In più occasioni ho consigliato l'uso di LastPass, un programma gratuito per memorizzare tutte le password proteggendole dietro una master password che diventa l'unica da ricordare.

In questo post vediamo un modo ancora più semplice per usare la stessa password per ogni sito, senza usare programmi.

Password Chameleon è un generatore di password complesse che funziona nel seguente modo:
Mettiamo che si vuol creare una nuova password per Facebook.
1) Nel sito Passwordchameleon.com, si va a scrivere una password segreta (che non bisogna dimenticare), si scrive come nome dominio: facebook.com e si clicca su Generate.
2) Come risultato viene fornita una password complessa del tipo erd5!ffgh.
3) Entrare ora in Facebook e cambiare la password mettendo quest'ultima.
4) Da ogni computer o cellulare, tutte le volte che si vuol accedere a Facebook, non è necessario ricordare a memoria la password complessa creata da Chameleon; basta solo entrare nel sito passwordchameleon.com, digitare la password segreta del punto 1 e recuperare la password complessa.
Con questo meccanismo, si può creare una password diversa per ogni sito web, generandola sempre dalla stessa master password che può essere sempre uguale.

Questa soluzione genera password uniche per tutti gli account online, senza memorizzare nulla, né online, né sul computer, né a mente.
Le password sono generate localmente sul proprio computer e mentre tutti gli account online avranno password differenti, l'unica da ricordare sarà quella principale, usata per creare le diverse chiavi.
Password Chemeleon si può anche installare sul computer (cosi da recuperare le password anche se non si è connessi a internet) e come estensione Chrome.
Per onestà bisogna sottolineare due difetti di questo metodo:
1) Non funziona nel caso in cui si abbiano diversi account su uno stesso sito;
2) Se il sito di Chameleon dovesse andare offline o chiudere, bisognerà recuperare le password da ogni sito cone le relative procedure via Email e modificarle.

Un trucco molto intelligente per creare password ricordabili senza usare alcun servizio esterno e senza programmi è invece suggerito da Mozilla in questo video:


Sostanzialmente, Mozilla dice: si può generare una password per ogni sito, pensando ad una frase familiare come, ad esempio, "Che la forza sia con te", abbreviandola in clfsct.
A questa parola, aggiungere due caratteri speciali sia a destra che a sinistra per renderla più forte: (ad esempio diventa $clfsct!).
Questa diventa la password principale che può essere cambiata, per ogni sito, aggiungendo le tre lettere iniziali dell'account a cui si è registrati, come suffisso o prefisso.
Ad esempio, la password dell'esempio potrebbe diventare $clfsct!FAC per Facebook $clfsct!GOO per Google $clfsct!YAH per Yahoo e cosi via.
Così, la password di base rimane sempre la stessa e, in ogni sito, cambia solo il prefisso o il suffisso, a seconda del nome del dominio.
La password diventa facile da ricordare per tutti i siti e, soprattutto, è praticamente impossibile da rubare (vedi le tecniche per rubare le password su internet).

Cosa ne pensate?

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)