Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come cambiare la risoluzione dello schermo in Windows 10 (e ridimensionare testo e icone)

Aggiornato il:

Se sullo schermo si vede tutto piccolo o troppo grande, bisogna cambiare la risoluzione dello schermo o ridimensionare icone, testo e finestre

cambiare risoluzione schermo La risoluzione di uno schermo, sia esso il monitor del PC o una TV, è rappresentato dalla quantità di pixel visualizzati, in orizzontale e verticale. Quando si collega il PC ad un monitor esterno potrebbero esserci problemi di visualizzazione legati alla risoluzione errata configurata sul sistema, con diverse conseguenze come scritte e icone troppo piccole o troppo grandi, oppure un'immagine traballante o con un effetto di sfarfallio molto fastidioso agli occhi. Questi problemi possono essere risolti modificando la risoluzione dello schermo in Windows 10 oppure usando le impostazioni per ingrandire (se si vede tutto troppo piccolo in proporzione alla grandezza del monitor) o rimpicciolire (se tutto è troppo grande occupando troppo spazio) testo e icone per visualizzarle nella dimensione desiderata.

In questo articolo vediamo quindi come cambiare la risoluzione in Windows 10 per poter ridimensionare lo schermo nei casi in cui il desktop, le finestre e tutto il resto sembra apparire troppo piccolo o troppo grande e correggere i problemi di visualizzazione,

Cambiare risoluzione schermo in Windows 10

Per iniziare, premere sul tasto "Start" sulla barra delle applicazioni (situato in basso a sinistra nel desktop se non è stata spostato) o premere il tasto Windows sulla tastiera per poter cercare le Impostazioni Schermo. Queste si possono trovare anche aprendo l'app Impostazioni di Windows 10, andando alla sezione Sistema > Schermo.
Nella parte inferiore delle impostazioni schermo, si troverà l'opzione della risoluzione dello schermo, con un menù a tendina che permette di cambiare il numero di pixel orizzontali e verticali. Cambiando la risoluzione da questo menù, si cambierà anche il rapporto tra altezza e larghezza (per esempio 16/9 o 4/3). Tra le risoluzioni che è possibile scegliere, Windows 10 consiglia sempre di usare quella che ritiene ottimale, contrassegnandola come "consigliata". Di solito questa risoluzione consigliata è quella massima ottenibile dal monitor utilizzato.
Le modifiche a questo menù vengono attivate immediatamente in anteprima con la possibilità di tornare alla risoluzione precedente o di confermare la modifica. Se non si fa alcuna scelta, Windows ripristinerà la modifica tornando alla risoluzione precedente.

Cambiare risoluzione dal Pannello di Controllo Nvidia, Intel o AMD

A seconda della scheda grafica montata all'interno del PC, è possibile cambiare risoluzione dello schermo dal programma di gestione della scheda video. Per esempio, sui PC con scheda grafica NVidia, si può aprire il Pannello di controllo NVIDIA e trovare le opzioni per cambiare la risoluzione dello schermo.

Usare un ridimensionamento personalizzato dello schermo

Se le icone sul desktop e le scritte dovessero vedersi troppo piccole o troppo grandi, dopo aver impostato la risoluzione consigliata da Windows 10, si possono usare le opzioni di ridimensionamento personalizzato che sono sempre in Impostazioni > Sistema > Schermo. Qui è possibile scegliere di aumentare la risoluzione dello schermo al 125%, al 150% o al 175%. Se nessuna delle tre opzioni fosse soddisfacente, si può premere il link delle impostazioni ridimensionamento personalizzate ed immettere, nella parte bassa della finestra, un numero diverso come, per esempio, 110 per avere un aumento delle dimensioni di icone, testo e finestre al 110% rispetto la situazione iniziale. In alto a questa schermata lasciare assolutamente attiva l'opzione che corregge automaticamente la dimensione delle app, per non rischiare di vedere finestre sfocate.

LEGGI ANCHE: Ingrandire testo e icone su Windows senza sfocature

Altri modi per lavorare con uno schermo piccolo o a bassa risoluzione

Nel caso in cui si lavorasse su un portatile oppure con un monitor non grande, allora è possibile utilizzare dei sistemi diversi per poter lavorare meglio.

Passaggio veloce tra finestre e programmi in primo piano

In genere, quando si lavora su un piccolo schermo, lo spazio è sufficiente per visualizzare un solo programma alla volta. Diventa quindi indispensabile l'uso della scorciatoia da tastiera ALT + TAB per passare da una finestra all'altra molto rapidamente. Si può poi personalizzare la gestione dei programmi e le finestre in Windows attivare la selezione rapida delle finestre dagli angoli dello schermo.

Utilizzare lo spazio in modo più efficiente

Grazie ad alcuni programmi esterni è possibile organizzare meglio le finestre sul desktop in modo da affiancarle e tenere più programmi aperti in vista.
Per Windows abbiamo diversi strumenti per allineare e spostare le finestre velocemente con disposizione automatica oppure altri tool gratuiti per spostare e ridimensionare le finestre automaticamente sullo schermo. Sempre per Windows è molto comodo il programma Small Windows, per una visione d'insieme di tutte le finestre.

Usare le aree di lavoro

Avere tutti i programmi aperti sullo schermo può essere davvero scomodo, quindi è possibile utilizzare le aree di lavoro, per tenere separate le finestre a seconda del tipo: ad esempio uno per il browser, una per scrivere e una per la chat. In WIndows 10 le aree di lavoro sono chiamate Desktop virtuali e si possono utilizzare premendo il tasto del visualizzatore attività sulla barra delle applicazioni, cliccando poi su Nuovo desktop in alto.

Nascondere le barre menu

Quando si lavora su uno schermo piccolo, per sfruttare tutto lo spazio piccolo schermo, soprattutto se si deve lavorare con più di un app visibile, è necessario tutto lo spazio che si può ottenere. Su Windows è possibile nascondere la barra delle applicazioni premendoci sopra col tasto destro, andando nelle proprietà e attivando l'opzione Nascondi automaticamente.

Ridimensionare la visualizzazione dei siti web

Su ogni browser web come Google Chrome è possibile usare le opzioni di zoom per rendere più grande o più piccolo il testo delle pagine web. Una scorciatoia veloce che modifica la dimensione del testo in Chrome, Fireofx e Edge è quella di tenere premuto il tasto CTRL sulla tastiera è poi usare la rotellina del mouse in avanti o indietro per zoomare o rimpicciolire.
Se si usa uno schermo piccolo potrebbe essere una buona idea aprire siti sempre a tutto schermo.

Programmi di scrittura a tutto schermo

Se c'è bisogno di usare il computer per scrivere, si può usare un programma che sfrutta l'intero schermo, nascondendo ogni eventuale distrazione, come FocusWriter o come Omniwriter, entrambi disponibili sia per Mac che per Windows.

LEGGI ANCHE: Come ingrandire lo schermo del PC

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy