Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Impostazioni Assistente Google (OK Google) su Android, iPhone e Home

Aggiornato il:

Come configurare le impostazioni per parlare con Assistente Google su ogni smartphone Android, iPhone e su Google Home

configurare ok google L'assistente Google è uno degli assistenti vocali più usati al mondo insieme a Siri di Apple a Amazon Alexa, che può essere utilizzato nei dispositivi Google Home o anche negli smartphone Android e iPhone. Il Google Assistant, che può essere chiamato in ogni momento dicendo ad alta voce Ok Google, permette di chiedere informazioni con comandi vocali, attivare azioni sul telefono o anche su altri dispositivi di domotica come il Google Home stesso oppure le luci e gli interruttori collegati in Wifi.
L'assistente Google, evoluzione di quello che era chiamato Google Now, è davvero molto intelligente nel capire le richieste, interattivo e capace di rispondere ad ogni domanda grazie al fatto di essere alimentato dal motore di ricerca Google.
In questa guida vediamo quindi come accedere le impostazioni di Assistente Google (e di OK Google) per parlare con l'assistente virtuale su Android e iPhone e come trovare e usare le opzioni e le impostazioni per configurarlo, su smartphone ed anche su Google Home.

LEGGI ANCHE: Cosa può fare Google Home: assistente vocale, musica e domotica

Configurare impostazioni Assistente Google su Android

Per scoprire come funziona Google Assistant su ogni smartphone Android, quindi anche un Samsung Galaxy o un Huawei P10, basta aprire l'app Google o toccare la barra di ricerca, se presente sulla schermata iniziale ed aprire poi le impostazioni toccando il pulsante con tre punti in basso a destra. In Impostazioni, si troverà, sotto la scheda Assistente, il set di opzioni dedicate a Assistente Google che servono a configurarlo ed a scoprire come funziona. Si può accedere alle Impostazioni dell'assistente Google anche tenendo premuto il pulsante Home e poi, quando l'Assistente Google viene visualizzato, toccando l'icona della bussola nella parte inferiore dello schermo; Da qui, toccare poi l'immagine del profilo e poi Impostazioni. Un altro modo di aprire le impostazioni è quello di chiedere all'assistente Google, con la voce, "Impostazioni Assistente Google".
Ancora un altro modo di avviare l'assistente Google è quello di installare e usare l'app di Google Assistant, separata, che fornisce un accesso rapido alle funzioni di intelligenza artificiale del telefono Android.

Nelle Impostazioni di Assistente Google è possibile trovare la scheda delle informazioni personali, importanti per sapere come l'assistente deve chiamarci (se per nome o con un soprannome) e per impostare indirizzi di casa e lavoro che servono all'assistente a dirci se ci sono problemi di traffico ogni giorno.
La sezione dedicata all'assistente è la più importante ed è divisa in diverse opzioni:
  • Scelta della lingua
  • Funzione della conversazione continua, in modo da non dover dire sempre Ok Google dopo ogni domanda se si inizia a parlare con l'assistente vocale.
  • Voice Match per migliorare il riconoscimento della nostra voce.
  • Gestione e configurazione o aggiunta dei dispositivi smart home compatibili con l'assistente Google.
  • Impostare le Routine, ossia azioni automatiche in base all'ora o ad altri parametri.

In basso c'è la sezione Telefono dove è possibile trovare l'importante opzione che attiva o disattiva Assistente Google sullo smartphone Android. Si può qui anche attivare la possibilità di richiamarlo da qualsiasi schermata del cellulare (e non solo quando apriamo l'app Google), sempre dicendo a voce alta il comando Ok Google. Se Google non dovesse riconoscere la nostra voce, qui si trova l'opzione per aggiungere e cambiare il modello vocale.

Configurare impostazioni Assistente Google su iPhone

Le impostazioni dell'assistente Google su iPhone e le modalità per attivarlo o disattivarlo come assistente vocale del telefono, sono identiche a quelle degli smartphone Android. L'unica differenza è che mentre su Android le impostazioni Google sono già presenti, su iPhone bisogna invece installare prima l'app Google Assistant per iPhone (ed anche quella di Google Home vista sopra).
Dall'applicazione Assistente Google, toccare l'icona dell'immagine del profilo presente nell'angolo in alto a destra e poi, nella schermata successiva, tocca la scheda Assistente per trovare tutte le opzioni di configurazione.
Purtroppo su iPhone non è possibile richiamare L'assistente Google dicendo OK Google da qualsiasi schermata, ma è sempre necessario aprire l'app per poter poi parlare e usare i comandi vocali.

Configurare impostazioni Assistente Google su Google Home e Home Mini

Per configurare un dispositivo Google Home si possono seguire i passaggi per aprire le impostazioni di Assistente Google sullo smartphone e poi passare alla scheda Home. Qui si possono gestire i membri della famiglia che usano Google Home e poi anche i dispositivi, altoparlanti ed altri servizi.
Un altro modo di configurare Google Home è tramite l'app Google Home per Android o iPhone. Da questa applicazione, toccare l'icona in basso a destra del profilo e poi aprire le impostazioni.
Saremo di nuovo nella sezione delle opzioni dell'assistente, dove è possibile modificare le impostazioni di OK Google per dispositivi Home.

Usando OK Google e poi i comandi vocali, quindi, non solo è possibile inviare messaggio, trovare indicazioni stradali o telefonare a qualcuno usando la voce, ma è anche possibile ascoltare risposte su domande generiche tipo "a che ora sorge il sole", "che tempo fa oggi", "cosa dicono le notizie", "quando gioca la Lazio", "quale cinema più vicino", "traduci buongiorno in giapponese", "trova un ristorante cinese" e cosi via.
Per divertimento è anche possibile fare domande frivole all'assistente come fosse un amico, per esempio "cantami una canzone", "lancia una moneta", "facciamo un gioco", "mi annoio", "chi sei" e tanto altro.
Mentre con Google Now l'assistente vocale era quindi chiaramente un robot, adesso cerca di essere più umano, come un'intelligenza artificiale sempre più vera ed evoluta.

LEGGI ANCHE: Comandi vocali Android per telefonare, leggere SMS e notifiche a voce

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy