Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Quale smartwatch comprare: guida all'acquisto

Aggiornato il:

Quali smartwatch comprare e di quale tipo: per collegare l'orologio allo smartphone Android, all'iPhone, come orologio sport o per telefonare

smartwatch Anche se gli smartwatch non hanno avuto lo stesso impatto degli smartphone sono indubbiamente dispositivi elettronici attraenti e desiderabili, visto che permettono di ricevere le notifiche e di utilizzare i comandi vocali senza sbloccare lo schermo del telefono, oltre a vedere l'ora come qualsiasi altro orologio.

Rispetto a qualche anno fa, quando i modelli di smartwatch erano piuttosto spartani, limitati e bruttini, oggi possiamo trovare molti smartwatch per ogni categoria di prezzo, molti di produttori molto famosi e, per chi vuole risparmiare al massimo, anche marche cinesi, tutti con uno dei sistemi operativi sviluppati per questo tipo di dispositivi: Wear OS di Google, WatchOS di Apple Watch, Tizen di Samsung o altri sistemi operativi più semplici.
In questo articolo scopriamo insieme com'è fatto uno smartwatch, così da poter scegliere il modello giusto per le nostre esigenze.

LEGGI ANCHE: Migliori orologi Smartwatch: Android, per iPhone, Samsung e cinesi

1) Sistema operativo

La prima caratteristica tecnica da controllare prima di comprare uno smartwatch è, sicuramente, il sistema operativo utilizzato.

Wear OS (ex Android Wear)
Uno dei migliori è, senza alcun dubbio, Wear OS.
Questo sistema è una versione Android creata appositamente per gli smartwatch, così da essere in grado di interfacciarsi con gli smartphone Android tramite l'app specifica, con le app che prevedono l'integrazione con gli indossabili (per esempio le app di fitness) ed anche con gli iPhone (in questo caso con funzionalità limitate).
Android Wear è un sistema libero, personalizzabile (sia nelle schermate che nel tema dell'orologio), permette di usare molte funzioni dello smartphone Android anche quando teniamo quest'ultimo in tasca e possiamo impartire i comandi vocali all'Assistente Google integrato.

WatchOS (Apple)
Se amiamo i prodotti Apple possiamo comprare l'Apple Watch, uno smartwatch su cui viene eseguito il sistema WatchOS.
Come spesso accade con Apple, questo sistema è compatibile al 100% solo se è presente un iPhone collegato e non è possibile utilizzarlo con uno smartphone Android; per rendere completa l'incompatibilità Apple codifica le informazioni scambiate tra Watch e iPhone in modo da creare una connessione Bluetooth unica, non replicabile con un Android.
Se decidiamo di puntare su un Apple Watch, assicuriamoci di avere a disposizione un iPhone 5S o superiore per poter inizializzarlo e poterlo utilizzare tutti i giorni, altrimenti avremo effettuato una spesa inutile.

Altri sistemi operativi
Quando si compra uno smartphone cinese o di quelli a poco prezzo, si potrebbe trovare un sistema operativo diverso da Android Wear e AppleWatch, in molti casi una versione molto semplificata e con poche funzionalità disponibili.
Orologi con questi sistemi senza nome sono sempre super economici, e offrono davvero poco dal punto di vista smart, forse sono solo buoni per ricevere notifiche da SMS, WhatsApp e Facebook.
Per finire, alcuni smartwatch Samsung montano il sistema Tizen OS, compatibile con i telefoni Samsung Galaxy, con qualsiasi altro cellulare Android e con iPhone anche se con parecchie limitazioni e non presenta la stessa flessibilità di Wear OS di Google.

2) Collegamenti e sensori presenti su uno smartwatch

Gli smartwatch funzionano quasi tutti allo stesso modo, come interfacce indossabili del cellulare, collegato sempre tramite Bluetooth (anche se in alcuni casi può essere sfruttato WiFi Direct per la connessione).
La connessione Bluetooth deve quindi rimanere sempre attiva tra telefono e orologio, almeno quando si va in giro, soprattutto in moto o in macchina: chi è abituato a indossare un orologio troverà comodo poter visualizzare le notifiche sullo schermo dello smartwatch senza bisogno di tirare fuori il telefono dalla tasca o dalla borsa; inoltre c'è anche una certa comodità a lanciare comandi vocali sul telefono parlando sul microfono dello smartwatch.
Ovviamente mettiamo in conto che lasciando il Bluetooth acceso sullo smartphone la batteria di quest'ultimo ne risentirà.

In alcuni casi l'orologio può essere usato come se fosse un cellulare, visto che alcuni sono dotati di scheda SIM e antenna LTE per connettersi alla rete dati di un qualsiasi operatore.
Questo tipo di orologi con scheda SIM permettono anche di telefonare e inviare SMS senza bisogno di uno smartphone, sono meno comuni e, spesso, si tratta di modelli economici e scadenti che non sono Android e nemmeno Apple Watch.

Praticamente tutti gli smartwatch integrano il GPS e cardiofrequenzimetro: grazie alla presenza di questi sensori possiamo utilizzare lo smartwatch anche come fitness tracker, ossia anche come misuratore delle attività agonistiche, quindi contapassi, contacalorie, battico cardiaco e tracciatore dei percorsi effettuati.
Bisogna infatti ricordare che se l'intenzione è solo quella di comprare un orologio per il fitness, magari di quelli che misurano il battito cardiaco oltre che i passi ed il sonno, non è necessario comprare uno smartwatch, ma possiamo puntare su un altro tipo di indossabili come le smartband, come descritto nella nostra guida dedicata -> Tornare in forma con App e bracciali fitness per monitorare le attività fisiche.

3) Schermo

Anche se in questo articolo non voglio dare giudizi estetici, è importante sapere che tipo di schermo può avere uno smartwatch.
Infatti possiamo trovare smartwatch con schermo tondo o quadrato, con quelli tondi che costano sempre un po' di più perché più eleganti da indossare e meno sportivi, ma
possiamo trovare anche smartwatch con schermo quadrato, che sono più comodi da usare con il touchscreen.
Mentre lo schermo può presentarsi con diversi pregi e difetti, è preferibile puntare su smartwatch che dispongono di un display di tipo AMOLED, dove il nero non è illuminato e, quindi, hanno una autonomia maggiore.
L'unico problema con lo schermo AMOLED è che sotto al sole si vede meno bene di uno schermo LCD, ma molto dipende dal tipo di schermo prodotto (i SuperAMOLED si vedono discretamente in ogni condizione di luce o quasi).
Gli Apple Watch presentano uno schermo di tipo Retina, che si vede molto bene in qualsiasi condizione di luce ed è anche illuminato bene, così da offrire un contrasto molto elevato.

4) Batteria e autonomia

Riguardo la batteria di un orologio smart, se si parla di smartwatch tradizionale Android Wear o Apple Watch, difficilmente la batteria durerà più di due giorni, quindi conviene metterlo spesso sotto carica, in particolare alla fine della giornata (così da averlo sempre carico per il giorno successivo).
In alcuni smartwatch l'ora è sempre visibile sullo schermo, anche se con una modalità a basso consumo che incide poco totale sull'autonoma della batteria dell'orologio.
Fondamentale è la presenza del sensore di luminosità, in modo che la luminosità dello schermo sia regolata automaticamente in base alla luce ambientale.
Schermi monocromatici o schermi di smartwatch più economici possono garantire maggiore autonomia (come i 20 giorni dello Xiaomi Mi Band), ma ovviamente le informazioni fornite sono molto più limitate rispetto al grande schermo dei prodotti di punta.

5) Altre caratteristiche utili

Tra le altre caratteristiche tecniche, un'altra importante e fondamentale caratteristica che lo smartwatch deve avere è la resistenza all'acqua e alla polvere, con certificazione IP67 o IP68, così da poter utilizzare lo smartphone all'aperto anche se dovesse coglierci un improvviso temporale o acquazzone (resistono fino un metro sotto acqua per circa mezz'ora).
Processore, RAM e spazio di memoria interna sono anche caratteristiche da considerare visto che gli smartwatch sono dei computer in cui possono essere installate applicazioni che generano file da conservare.
I moderni smartwatch dispongo di processori dual-core o quad-core a 64bit, in grado di eseguire tutte le app e le interazioni con il telefono alla massima fluidità.

6) Smartwatch: guida all'acquisto

Dopo una bella carrellata di caratteristiche tecniche, vediamo insieme i migliori smartwatch che possiamo acquistare in base al sistema operativo presente in essi.

SmartWatch Android Wear

- TicWatch E Shadow (159€): nuovo produttore che ha subito convito tutti, fin dal modello più economico con display OLED da 1,4 pollici, Android Wear 2.0 e compatibilità con Android e iOS.
- Huawei Watch 2 (198€): smartwatch economico e elegante, con Android Wear, Bluetooth, Wifi, Monitoraggio della frequenza cardiaca e vari colori disponibili.
- TicWatch S Knight (199€): l'evoluzione del precedente TicWatch, con un design molto più sportivo e accattivante.
- LG Watch Style (222€): lo smartwatch di LG si distingue per eleganza e uno schermo decisamente più simile ad un orologio che a un indossabile.
- TicWatch Pro (249€): il top della tecnologia TicWatch, con design da orologio sportivo classico, design esclusivo del display a strati con 2 modalità e batteria che può arrivare a 30 giorni in modalità Essential.

Smartwatch Apple

Apple Watch è arrivato alla quarta generazione e si presenta con uno schermo molto più grande, nuove funzionalità legate la fitness, nuove eSIM per poter funzionare senza iPhone (non ancora disponibile in Italia) e tante altre novità che faranno felici gli utenti Apple.
Sono disponibili anche delle versioni in edizione limitata con sponsor d'eccezione: Apple Watch Nike+ e Apple Watch Hermès, con design e funzionalità uniche.
Possiamo acquistare l'Apple Watch 4 in tutte le sue versioni da qui -> Sito Apple (a partire da 439€).

Samsung Gear (Tizen OS)

Samsung produce e sviluppa la sua linea di smartwatch con Tizen OS, in grado di interfacciarsi sia con Android sia con iOS.
I modelli sono purtroppo di qualche anno fa, quindi se vogliamo acquistarli prendiamo in considerazione anche il fattore aggiornamenti (non sempre scontati con Samsung).
I migliori che possiamo acquistare sono:

- Samsung Gear Sport (173€)
- Samsung Gear S3 Frontier (225€)
- Samsung Gear S3 Classic

Smartwatch cinesi

Se vogliamo risparmiare sullo smartwatch, abbiamo davvero centinaia di modelli cinesi economici, tutti con funzionalità essenziali e spesso con autonomia poco più che soddisfacente; di fatto sono buoni solo se vogliamo ricevere le notifiche del telefono al polso senza dover sbloccare ogni volta lo
schermo.
I migliori che possiamo acquistare sono i seguenti:

- Willful Smartwatch (36€)
- IFUNDA Smart Watch (36€)
- YAMAY Smartwatch (54€)

Menzione a parte meritano gli smartwatch cinesi prodotti dalla Xiaomi, in grado di competere con i prodotti Wear OS dal punto di vista della qualità e delle funzionalità e presentare comunque dei prezzi molto concorrenziali.
I migliori modelli di smartwatch Xiaomi sono:

- Xiaomi Mi Amazfit Bip (69€)
- AMAZFIT Xiaomi Stratos 2 (179€)

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy