Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Dividere lo schermo del PC in verticale o orizzontale per tenere aperte più finestre

Aggiornato il:

Programmi per migliorare la funzione Snap di Windows e dividere lo schermo mettendo finestre affiancate orizzontale o verticale

affiancare finestre windows Per chi ha un monitor grande, sopra i 17 pollici, è utile sapere che è possibile dividere lo schermo in modo da poter affiancare due finestre o anche di più e tenerle aperte insieme. Un ottimo modo per riempire quello spazio e sfruttare a pieno le potenzialità di uno schermo grande è di dividere il monitor in diverse zone e spostare le finestre selezionate tra di loro.
Windows Snap è il nome della funzione predefinita di Windows 10 e Windows 7 che permette di affiancare due finestre sullo schermo, una accanto all'altra, in senso orizzontale. Per usarla basta spostare una finestra trascinandola tutta a destra o a sinistra e poi scegliere l'altra finestra che, automaticamente, si andrà a posizionare accanto.
Di seguito vediamo però 5 programmi da aggiungere a Windows (uno dei 5 a seconda delle preferenze), che consentono di dividere lo schermo del monitor per usare più finestre assieme in verticale o anche in orizzontale, cosi da ottimizzare lo spazio e la disposizione delle finestre sul desktop.

1) GridMove, visto nell'articolo sui programmi per allineare le finestre su una griglia, Si può usare per suddividere gli schermi orizzontalmente, mettendo una finestra sopra o una sotto oppure anche mettendo finestre ad ogni angolo per dividere lo schermo in 4.

2) Winsplit Revolution è un altro programma in grado di dividere il monitor del computer esattamente come l'utente vuole. Dalla impostazione di default, in cui lo schermo viene diviso in due parti verticalmente si può anche dividere lo schermo in 4 frazioni e usare quattro desktop indipendenti allo stesso tempo.
Una bella caratteristica del programma è che è la sua flessibilità alle esigenze dell'utente in modo che il monitor del computer possa essere suddiviso in qualsiasi modo si desideri. Il programma può essere usato tramite degli hotkey e supporta il drag and drop, in modo da muovere le finestre da un riquadro all'altro, al posto giusto. I tasti di scelta rapida sono costituiti da CTRL-ALT e un numero e il layout viene modificato a seconda dei profili configurati. Altri tasti di scelta rapida sono disponibili per altre operazioni come massimizzare o minimizzare le finestre. Winsplit può essere installato o può essere usato come applicazione portatile, funziona su Windows 10 e Windows 7, richiede circa 8 megabyte di memoria del computer durante l'esecuzione.

3) Acer Grid Vista è il terzo di questi programmi in grado di dividere il monitor in porzioni di spazio indipendenti. A dispetto del nome, funziona con Windows 10 e Windows 7. Si tratta di un programma freeware che consente di dividere un monitor in più sezioni.
Facilissimo da usare, molto leggero come impatto sulla memoria RAM, funziona molto bene, è stabile e non appesantisce il pc.

4) Maxto è un programma per Windows che consente di dividere lo schermo del monitor del computer in diversi settori che agiscono in modo indipendente gli uni dagli altri. L'effetto pratico è che, quando si massimizza una finestra, essa riempie solo la zona del desktop in cui si trova, lasciando libero il resto dello schermo. Questo rende molto facile la consultazione dei contenuti presenti in diverse finestre, ad esempio, per allineare e affiancare le finestre di programmi tra loro, senza dover modificare manualmente le dimensioni della finestra per tutto il tempo. Maxto supporta anche il multi-monitor ossia l'utilizzo del pc con due monitor assieme. In linea generale, sia che si utilizzi un solo monitor, sia che se ne abbiano due, alla prima esecuzione, Maxto inizia una procedura di configurazione in cui l'utente può dividere lo schermo in orizzontale o in verticale, in più porzioni uguali. Le porzioni di schermo possono anche essere variate manualmente per fare una parte più grande e una più piccola a seconda delle applicazioni e delle finestre che si tengono aperte. È inoltre possibile caricare un profilo preconfigurato, senza agire manualmente sul software. Tramite l'uso di tasti di scelta rapida si possono spostare le finestre in aree adiacenti, oppure massimizzare le finestre a schermo intero come si farebbe normalmente. Maxto è un programma molto piccolo ma usa un po' di memoria, circa 30 MB.

5) Con Plumb, le finestre si spostano e si ridimensionano automaticamente sullo schermo

Per finire ricordo come alternative a questi programmi, i tool per creare un desktop esteso e panoramico che scorre in orizzontale e i programmi, molto belli da vedere, per creare 4 o 6 desktop virtuali, anche in modalità 3D, alternativamente utilizzabili per operare con più finestre e più programmi insieme.

LEWGGI ANCHE: affiancare le finestre su Windows con un solo tasto.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy