Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Cosa sono le cartelle AppData e ProgramData e perchè sono importanti

Ultimo aggiornamento:
Cosa sono e cosa contengono le cartelle AppData e ProgramData in Windows 10, 7 e 8 e perchè sono importanti da conoscere
cartella appdata Una delle cartelle più importanti di Windows è la cartella Appdata, nascosta per impostazione predefinita, che è necessario conoscere.
AppData è la cartella di sistema in cui sono salvati i dati e le impostazioni di quasi tutti i programmi installati su Windows.
Questa cartella viene creata per ogni account utente registrato sul PC e consente a Windows di memorizzare più set di impostazioni se il computer è utilizzato da più persone.
La cartella AppData è stata introdotta in Windows Vista ed è ancora in uso su Windows 10, 8 e 7.

Per trovare AppData dentro ogni account utente è necessario, prima di tutto, aprire il percorso della cartella utente.
Se il nome dell'account è Pomhey, allora la cartella utente sarà C:\Users\Pomhey\AppData per impostazione predefinita.
Per vedere Appdata è necessario attivare la visualizzazione delle cartelle nascoste in Windows.
Si può anche aprire la cartella Appdata su Windows dal menu Start, usando la barra di ricerca o la casella Esegui, scrivendo %APPDATA% e premendo Invio.

Prima di parlare di Appdata, facciamo un piccolo passo indietro per spiegare dove i programmi salvano i loro dati all'interno di Windows.
I programmi installati ed eseguiti, infatti, memorizzano dati in diversi luoghi di Windows a seconda di come gli sviluppatori li hanno codificati:
- Il Registro di sistema contiene impostazioni e opzioni dei programmi.
- La cartella Programmi che contiene i file di installazione.
- La cartella AppData.
- La cartella dei documenti, sopratutto i giochi per PC.
- La cartella ProgramData, di cui parliamo alla fine dell'articolo.

All'interno di AppData
ci sono tre altre cartelle (in ogni PC Windows è uguale).
Esse sono Local, LocalLow e Roaming che contengono diversi file al loro interno.
La cartella Roaming contiene dati che seguono l'account utente da computer a computer se il PC è connesso a un dominio con un profilo di roaming.
Ad esempio Firefox memorizza qui i suoi profili utente consentendo ai preferiti e altri dati di navigazione di seguire l'utente da PC a PC.

La cartella Local contiene dati specifici per un singolo computer, che non sono mai sincronizzati con altri computer anche se si accede a un dominio.
In Local ci possono essere dati specifici per il PC in uso o file molto grandi, tra cui anche i file di cache o impostazioni che non è previsto siano comuni in più computer.
Per la maggior parte dei PC casalinghi che non sono connessi a un dominio, non c'è grossa differenza tra le cartelle Roaming e quelle Local, perchè tutto è comunque memorizzato sul PC ed i file vengono distribuiti in una o un'altra cartella a seconda della scelta dei rispettivi sviluppatori.

La cartella LocalLow è come la cartella Local, soltanto che è per programmi che vengono eseguite con impostazioni di protezione più limitate.
Ad esempio, Internet Explorer quando viene eseguito in modalità privata utilizza solo i dati dentro Locallow.

Se un programma viene progettato per avere un unico set di impostazioni con file utilizzati da tutti gli utenti del PC, allora può usare la cartella ProgramData.
Anche questa è una cartella nascosta che si trova in una posizione diversa, ossia in C:\ProgramData
In Windows XP, non esisteva una cartella C:\ProgramData, ma c'era una cartella "C:\Documents and Settings\All Users\Application Data".
A partire da Windows Vista, la cartella dei dati dei programmi che valgono per tutti è stata spostata in C:\ProgramData.
In ProgramData possono, per esempio, essere conservati i file di configurazione dell'antivirus, che sono condivisi con tutti gli utenti del PC.

Queste linee guida, comunque, non sono sempre rispettate.
Ad esempio, Google Chrome memorizza tutte le impostazioni e i dati utente nella cartella Local e mai in Roaming.
Alcune applicazioni possono memorizzare le impostazioni nella cartella dell'account utente principale C:\Users\nome\ oppure nella cartella dei documenti in C:\Users\Nome\Documents.
Altri possono memorizzare i dati solo nel Registro di sistema o in una cartella diversa e unica.

Le cartelle AppData e ProgramData sono nascoste perchè per la maggior parte degli utenti non importa sapere che queste esistono.
Chi, però, vuole sapere dove sono le impostazioni dei programmi, chi vuole salvarle in un backup o chi vuole cancellare, per esempio, la cache di Chrome manualmente, allora può avere a che fare con AppData molto spesso.

LEGGI ANCHE: Cartelle e file importanti da salvare in un PC Windows

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)