Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Android: Passa sempre alla rete wifi più forte

Pubblicato il: 11 agosto 2016 Aggiornato il:
Come fare in modo che lo smartphone Android sia sempre connesso alla rete wifi col segnale più forte
passa sempre alla wifi migliore Se a casa o in ufficio si hanno due o più reti wifi disponibili a cui accedere per collegarsi a internet dallo smartphone, non sarebbe utile che il cellulare sappia scegliere e collegarsi automaticamente alla rete che prende meglio?
E, ancora meglio, non sarebbe perfetto se muovendosi in ufficio, in albergo o in casa il cellulare passasse in modo automatico e autonomo alla rete con segnale wifi più forte?
Il problema è anche legato al fatto che Android gestisce male la transizione tra reti e si scollega da una rete Wi-Fi solo quando l'intensità del segnale diminuisce fino a zero.
Quando poi questo accade, il dispositivo non passa a un'altra rete ma rimane scollegato e basta, anche se c'è una rete più forte e più vicina.
Per fortuna, c'è un'app progettata appositamente per risolvere questo problema, che permette di impostare le reti wifi preferite e di scegliere un limite di potenza del segnale che quando si va al di sotto il cellulare passa all'altra rete preferita disponibile.

LEGGI ANCHE: App Android per trovare reti wifi con miglior ricezione wireless

Ci sono diverse applicazioni tra cui scegliere per questo particolare bisogno.
Una di queste è Wifi Switcher, app uscita nel 2016, che funziona senza richiedere l'accesso di root, che supporta le reti 2.4 GHz e 5 GHz lasciando il telefono sempre connesso alla miglior rete wifi disponibile.
Al primo avvio, se si sta usando uno smartphone con versione Android Marshmallow o superiore, si dovrà concedere l'autorizzazione a Wifi Switcher per accedere alla posizione.
Purtroppo questa autorizzazione è richiesta a causa di un bug di Android che non permette alle applicazioni di rilevare le reti Wi-Fi senza accedere alla posizione del telefono.
Comunque sia, dopo aver avviato l'app, si vedranno tutte le reti a cui è possibile collegarsi e basterà barrare la casella accanto per impostare quelle preferite a cui collegarsi quando il segnale è disponibile.
Da questo momento, Wifi Switcher farà in modo che il dispositivo si connetta solo alle reti preferite.
Andare poi nelle impostazioni dell'app (toccando i tre pallini in alto) per configurare lo "Switch Range", ossia il livello di segnale sotto il quale si deve cercare una rete che prende meglio.
Praticamente è un limite di distanza da configurare a seconda della posizione degli access point in casa o in ufficio, per dire quanto lontano si è disposti ad arrivare prima di passare alla rete più forte.
In generale si può tenere il limite su una o due barre e sperimentare per trovare la configurazione migliore.

Un'altra app, molto più popolare, che può essere usate per lo stesso scopo è Wifi Manager che nelle impostazioni permette di attivare l'opzione Passa alla rete migliore, con la possibilità di dare la preferenza alle reti 5 GHz, di scegliere il limite minimo sotto il quale scollegarsi a una rete wifi debole ed anche il livello di segnale minimo per collegarsi a una nuova rete wifi preferita disponibile.

D'ora in poi, il telefono o il tablet si collegheranno soltanto al gruppo di reti preferite e Android non cercherà di connettersi a reti wifi deboli.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)