Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come usare il tasto WPS Wifi in modo sicuro e veloce

Pubblicato il: 13 maggio 2016 Aggiornato il:
Significato di WPS Wifi e come usare il tasto WPS in modo sicuro nelle connessioni wireless
a cosa serve wps Ogni volta che si compra un dispositivo Wifi si dovrebbe notare che ci sono sempre due modi per connetterlo in rete wireless, uno tramite la selezione della rete e l'inserimento della chiave di accesso o password, l'altra tramite tasto WPS, una modalità poco utilizzata, semplice e davvero comoda per collegare in internet dispositivi senza dover memorizzare password.
In ogni pannello di configurazione di un router, c'è sempre una sezione dedicata al WPS.
La sigla WPS è anche scritta accanto a un piccolo pulsante che si trova sempre nel retro del router, accanto alle porta ethernet.
Per capire a cosa serve e come si usa, partiamo dal significato di WPS, acronimo di Wi-Fi Protected Setup, che rappresenta uno standard di rete wireless per effettuare connessioni tra il router e altri dispositivi in modo più rapido e facile.
Il WPS funziona solo per le reti wireless protette con chiave di sicurezza WPA o WPA2 mentre non funziona con l'ormai inutile protezione WEP.

Per usare il WPS ci sono diversi modi.
In una configurazione normale, non è possibile collegare un dispositivo wireless come il computer a una rete wireless di cui non si conosce il nome (chiamato SSID) e la relativa password.
Normalmente, per collegarsi a un rete Wifi, è necessario selezionare il suo nome e poi inserire la password di sicurezza.
Con il WPS questo processo di connessione si va a semplificare molto.
La connessione può avvenire senza scrivere alcuna password, basta solo premere il pulsante WPS sul router per attivare la scoperta di nuovi dispositivi e poi, sul computer portatile o sullo smartphone, selezionare la rete.
Alcuni dispositivi come le stampanti wireless possono avere il proprio pulsante WPS da utilizzare per stabilire collegamenti molto veloci.
Si preme il pulsante sul router, poi quello sulla stampante e il gioco è fatto.
WPS invia automaticamente la password di rete a questi dispositivi in modo che essi possano ricordarla per un uso futuro.

Per dare l'illusione di avere più controllo nell'accesso in rete tramite WPS, si può anche attivare la protezione con codice PIN di otto cifre.
Tutti i router, anche quelli senza pulsante WPS, possono comunque attivarlo chiedendo un codice PIN che viene generato automaticamente e non può essere modificato dagli utenti.
Questo PIN si può scoprire dalla pagina di configurazione WPS sul router.
La connessione WPS tramite PIN può anche avvenire in senso inverso, da dispositivi senza pulsante WPS, che possono però generare un PIN (ad esempio un PC Windows 10).
Sul pannello di configurazione del router si potrà poi scrivere questo PIN per avere la connessione e aggiungere il PC alla rete.
Questo metodo, com'è facile intuire, è un po' laborioso e va usato solo se gli altri sono impossibili.

Contrariamente a quanto si possa pensare, mentre i primi due metodi sono sicuri e molto veloci, gli ultimi due, quelli col PIN, sono da evitare e non forniscono alcun beneficio in termini di facilità di collegamento visto che se si deve inserire un PIN, tanto vale allora scrivere la password di rete.
Il problema col WPS è che questo PIN viene generato da un algoritmo che può essere scoperto e decifrato.
Il PIN WPS è altamente vulnerabile ad attacchi di forza bruta sulle password e per un hacker capace possono bastare alcune ore per entrare in una rete protetta con WPS.
Adesso, non è che tutti noi siamo obiettivi di hacker bravi che vengono a casa nostra o che si mettono fuori dalla porta per cercare di accedere alla nostra rete.
Resta comunque una possibilità che è bene conoscere, soprattutto se si abita in un posto con molta densità abitativa e c'è possibilità che qualcuno abbia tutto il tempo di entrare nella nostra rete vulnerabile a causa del WPS.
Non a caso, in passato, spiegai quanto può essere facile trovare la password di rete Wifi WPA/WPA2 se c'è WPS abilitato.

Quali dispositivi funzionano col WPS?
Tutti i router moderni hanno il supporto WPS e lo hanno abilitato di default.
Il supporto WPS è presente in molti dispositivi come le stampanti wireless oppure i dispositivi per estendere una rete wifi.
I più importanti sistemi operativi presenti sul mercato (Windows e Android) lavorano con WPS e può essere trovato nelle impostazioni di rete.
Gli iPhone invece non supportano la connessione Wifi con accesso tramite tasto WPS.

Per usare la connessione WPS su un PC Windows 10 basta seguire questa facile procedura.
Aprire l'elenco delle reti wireless disponibili dall'icona in basso a destra vicino l'orologio, selezionare la rete wifi a cui connettersi e premere su Connetti.
Adesso, invece di scrivere la password, premere il pulsante WPS sul router (sta dietro è piccolo e c'è la scritta WPS) per due o tre secondi, fino a che Windows 10 riceve automaticamente le impostazioni wireless dal router e si collega alla rete, senza richiedere l'inserimento della password.
La prossima volta, se è stato selezionata l'opzione per l'accesso automatico, non sarà più necessario utilizzare il pulsante WPS del router.

Su uno smartphone Android l'attivazione della connessione WPS si trova nelle impostazioni > Wifi > tasto menu -> Avanzate.

Come si può vedere da questa guida, la connessione a una rete wireless utilizzando WPS è molto semplice e veloce, sempre che il router non sia stato nascosto o posizionato in modo scomodo per trovare il pulsante.
Per verificare che il WPS sia attivo, entrare nel router e cercare, nelle impostazioni wireless, le opzioni del WPS.
Come già detto, sarebbe però opportuno disabilitare il PIN del WPS che può essere un problema di sicurezza.

LEGGI ANCHE: Far connettere in Wifi gli amici senza dare loro la password

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • rico
    15/5/16

    No, mi spiace ma il pulsante WPS non c'è, sul mio router Sitecom.
    C'è il reset, ma non vicino alla porta ethernet.
    Cambiarlo? non ci penso nemmeno, visto che la sua velocità massima (54 GBps) supera di molto quella del provider.

  • realista
    19/9/16

    WPS non è sicuro. è aggirabile o hackerabile