Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Che significa Crittografia End To End su Whatsapp?

Pubblicato il: 5 aprile 2016 Aggiornato il:
Come attivare e usare la Crittografia End To End su Whatsapp e come confermare che un contatto sia davvero lui
whatsapp-protetto La crittografia End to End (E2EE) serve a fare in modo che i dati spediti da una persona a un'altra tramite un servizio internet siano protetti lungo tutto il trasferimento, in modo che siano illegibili a chiunque tranne che al mittente ed al destinatario.
Il funzionamento di una crittografia end-to-end è quello di criptare un messaggio appena inviato e di decriptarlo quando viene ricevuto tramite una chiave di decriptazione che possiede solo il destinatario.
La criptazione e decriptazione dei dati avviene sui computer di mittente e di destinatario e non su un server esterno.
Tipicamente, le email non sono crittografate end-to-end e nemmeno i messaggi inviati con app come Whatsapp, almeno fino a oggi.
E' notizia dell'ultim'ora quella per cui WhatsApp ha implementato un sistema di crittografia end-to-end nell'ultima versione della sua applicazione.

Provando ora ad aprire una chat su Whatsapp con una persona che sappiamo ha l'app aggiornata, possiamo notare che in basso compare un messaggio su sfondo giallo dov'è scritto "i messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end".
Toccando il messaggio si apre un box dove viene spiegato come che crittografia end-to-end signfica che nessuno, anche sniffando il traffico, può leggere i messaggi inviati e ricevuti nella conversazione e che questo vale anche per i tecnici di Whatsapp che possono accedere ai server dell'azienda, quelli che permettono lo scambio di messaggi.
La protezione e la riservatezza garantita in Whatsapp riguarda non solo i messaggi ma anche le foto, i video, i documenti e le telefonate.

Il funzionamento della crittografia end to end in Whatsapp è automatica, ma se si vuol stare davvero sicuri che la connessione sia protetta e che l'altra persona sia identificata e non sia un impostore, è necessario chiedere la conferma.
Questa operazione, su Whatsapp, richiede che le due persone che vogliono parlare in privato si vedano di persona e seguano i seguenti passaggi:
Aprire una conversazione con un contatto e toccare sulla scritta gialla che parla della crittografia end-to-end.
Sul pop-up bianco, cliccare su Conferma.
Viene quindi generato un codice QR con tanti numeri, sotto, casuali, che rappresentano il codice di decriptazione.
IN basso poi tasto per scansionare un codice.
Bisognerà quindi scansionare il codice creato sul telefono dell'altra persona o che questa scansioni il codice creato sul nostro telefono per dare conferma di identità e ottenere una connessione sicura, privata, segreta e crittografata senza ombra di dubbio.

Per vedere i contatti con cui si può instaurare una conversazione protetta e crittografata end-to-end, basta toccare sulla scheda di informazioni per quel contatto e notare se il lucchetto è chiuso o aperto.
Se è aperto significa che quella persona non supporta la crittografia end-to-end perchè non ha una versione Whatsapp aggiornata.
La stessa cosa vale per i gruppi e basta che uno solo dei partecipanti non abbia l'ultima versione che la crittografia end-to-end non venga attivata nella chat.

Per sapere tutti i dettagli su come funziona questa crittografia end-to-end di Whatsapp, si può andare alla pagina web https://www.whatsapp.com/security/ .

LEGGI ANCHE: App per chat sicura e messaggi cifrati dal cellulare

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Vincenzo
    7/4/16

    ... e se io col contatto sono distante km e km??? Come si fà??? MA che fesseria... Solo WHatsapp può ingegnare queste stupidaggini... Telegram a vita!!!!

  • Claudio Pomes
    7/4/16

    No Vince non ha i capito, la crittografia è già attiva per tutti, quella della conferma è una cosa in più, proprio per stare sicuri che quella con cui parli è veramente la persona che conosci