Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Usa Windows Defender Offline per rimuovere malware in modo sicuro

Pubblicato il: 11 novembre 2016 Aggiornato il:
Windows Defender Offline fa la scansione antivirus del computer prima di caricare il sistema ed è integrato in Windows 10
rimuovere antimalware con defender Quando il computer sembra avere problemi di funzionamento generale o quando addirittura Windows non si avvia più a causa di un virus, si può tentare di risolvere il problema con una scansione antivirus fatta al boot del pc.
Questo consente di controllare l'eventuale presenza di malware e virus prima che venga caricato Windows e, quindi, prima che l'infezione possa provocare i suoi effetti.
Dal momento che le lo strumento di scansione lavora mentre Windows non è in esecuzione, impedisce a qualsiasi malware di interferire e questo è particolarmente importante quando si è colpiti da quel tipo di rootkit che si nascondono e rendono inefficaci i normali antivirus a PC acceso.
Senza mettersi quindi a reinstallare Windows da capo, si può tentare la scansione antivirus all'avvio del pc con un rescue disk o una penna USB.

Anche Microsoft, già da diverso tempo, offre uno strumento per eseguire scansioni antimalware che vengono effettuate prima del caricamento e l'accesso a Windows.
In Windows 10, dopo l'aggiornamento dell'anniversario, questo strumento è già incluso in Windows ed ancora più facile da lanciare e utilizzare.
In questa guida vediamo come usare Windows Defender Offline su Windows 10 ed anche su Windows 7 e 8, per rilevare e rimuovere malware in modo sicuro, senza lasciare tracce.

Come usare Windows Defender Offline su Windows 10
Su un PC Windows 10 aggiornato all'ultima versione, si può trovare Windows Defender Offline dal Menu Start, cliccando su Impostazioni, poi su Aggiornamento e sicurezza -> Windows Defender.
Sul lato destro della finestra, scorrere verso il basso e cliccare sul pulsante "Analisi Offline" sotto Windows Defender Offline.
Dopo aver premuto questo pulsante, il computer si riavvia automaticamente ed inizia la scansione del PC alla ricerca di malware.
La scansione può durare circa quindici o venti minuti e se viene trovato qualcosa sarà richiesta una pulizia immediata per rimuovere ogni minaccia.
Se invece non viene trovato alcun malware, il computer si avvia automaticamente una volta completata la scansione.

Windows Defender Offline si può anche utilizzare in Windows 7 e 8.1, anche se in questo caso è necessario scaricare lo strumento, creare un drive USB, CD o DVD avviabile al boot e poi avviare il computer dal CD o dalla penna USB per caricare il programma antivirus.
Si può scaricare Windows Defender offline in due versioni: per i computer 32bit e per quelli a 64bit.
Dopo il download del file, lo si può avviare per scegliere cosa fare: creare una penna USB antivirus, un CD o DVD oppure se creare un'immagine ISO per masterizzarlo successivamente su un disco.
A seconda della scelta fatta, si deve inserire la penna USB formattata o un CD/DVD vuoto nel lettore per copiare lo strumento di scansione Windows Defender.
L'installazione di Windows Defender è un po' lenta perchè viene effettuato il download del programma di scansione che è di circa 200 MB.
Dopo aver completato, si può riavviare il pc impostando sul bios l'avvio da USB o da CD (vedi come entrare nel bios) e lasciar caricare Windows Defender per il controllo offline del computer.
Questo funziona anche quando il sistema non è in grado di accedere al sistema operativo installato e, quindi, anche quando Windows non carica.

Microsoft consiglia di scaricare Windows Defender Offline e masterizzarlo su disco o su penna USB usando su un computer pulito da virus per evitare che il malware possa interferire con il processo di copia.

LEGGI ANCHE: Antivirus per Windows 10: meglio installarne uno o basta Windows Defender?

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • rico
    11/11/16

    Incredibile: in Microsoft si sono accorti che per estirpare un virus bisogna entrare nel BIOS (ma è sufficiente lo startup manager) e far partire una chiavetta con un programma apposito.
    Suoneranno le campane a festa!