Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Creare un video accelerato con immagini catturate dallo schermo

Ultimo aggiornamento:
Se si naviga spesso tra i video di YouTube, forse ci è imbattuti, qualche volta, in quei video veloci che servono a sintetizzare qualcosa di lungo, in pochi secondi o minuti.
Si può creare un video di questo tipo registrando immagini desktop del computer o usando gli scatti dalla webcam.
Ad esempio, gli esperti di Photoshop pubblicano spesso video per mostrare la loro abilità, facendo vedere come riescono a disegnare e correggere le foto.
Si tratta di un lavoro lungo quindi, per evitare un video noioso, si usa l'effetto video accelerato o Time-Lapse, per mostrare in pochi secondi o minuti come hanno lavorato.

VEDI: Migliori video di foto "Time-Lapse"

Un video simile a questo, dove mostrare in modo accelerato, si può creare con un programmino gratuito, anzi, libero e open source chiamato ChronoLapse.
ChronoLapse serve a creare un video accelerato montando immagini prese dal monitor (ossia di quello che appare sul desktop) o dalla ripresa della webcam.

L'interfaccia del programma non si presenta troppo intuitiva anche perchè molto spartana e senza possibilità di vedere un'anteprima.
Nella prima scheda, la Capture, si può configurare l'intervallo tra ogni cattura e la fonte, desktop o webcam.
Per ciascuna delle fonti si può premere il pulsante Configure per scegliere la cartella dove salvare gli screenshot ed altre opzioni come la cattura dal doppio monitor oppure di catturare immagini da una regione del monitor (purtroppo bisogna indicare i pixel senza poter selezionare l'area col mouse)
Non è possibile "bloccare" la cattura registrando gli screenshot relativi ad una finestra specifica, è possibile solo catturare solo una parte dello schermo o lo schermo intero.
L'ultima cosa da decidere è l'intervallo di cattura, a seconda della velocità con cui si vuol visualizzare il video.

Quello che si va a creare è un set di immagini catturate dallo schermo, con una certa frequenza.
Tale set di immagini sarà la base per creare un video Time Lapse, ossia dove tali immagini scorrono velocemente, ottenendo come effetto quello di un video mandato a doppia o tripla velocità.
Premendo il tasto Start Capture si può fare la registrazione degli screenshot creando immagini nella cartella selezionata.
La cattura si può anche stoppare temporanemanente per poi riprendere la cattura.
Una volta che si finisce, si può controllare la cartella con le immagini salvate e cancellare quelle che non piacciono.
Tornando a ChronoLapse, si può andare adesso alla sezione Video per montare le immagini tra loro e creare il filmato accelerato.
Basterà selezionare la cartella dove sono gli screenshot, la cartella dove salvare il video ed il formato finale (mpeg o avi).
Il codificatore video MEncoder viene fornito assieme a ChronoLapse quindi non andrà modificato.
Anche i codec possono essere lasciati con l'impostazione predefinita che buona anche se si vuol caricare il video su YouTube.
Un'opzione che si può cambiare è il frame rate (numero di fotogrammi al secondo) che, di fatto, consente di scegliere la durata del video e l'intervallo di successione tra le immagini.
Si può cliccare su Crea Video per finire e generare il filmato accelerato.
Al video si può anche aggiungere una musica, andando alla scheda audio di ChronoLapse, selezionando il video e la traccia musicale.
L'aggiunta dell'audio funziona bene solo se non c'è necessità di sincronizzare un commento, altrimenti bisognerà usare qualche altro programma che abbia maggiori opzioni (per es. VirtualDub).

Si possono fare tante altre cose con ChronoLapse: schedulare la registrazione dello schermo e la cattura video (magari per spiare il pc in un certo momento), il ridimensionamento di un video, l'aggiunta di annotazioni o di loghi ad un set di immagini ed altro.

Altri programi gratuiti per creare un video time-lapse con una sequenza di foto sono stati segnalati in un altro post.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)