Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Proteggere i dati di una chiavetta USB o Pen Drive con TrueCrypt

Ultimo aggiornamento:
Per proteggere i dati di una chiavetta o penna USB bisogna usaren una password in modo tale che, nel caso si perda la chiavetta o venga rubata, i contenuti o documenti privati non siano visualizzati.
Bisogna comunque precisare che i dati, anche con il migliore strumento di protezione possibile, possono comunque essere recuperati; tuttavia mi sembra alquanto improbabile che qualcuno abbia cosi tanta smania e pazienza di decriptare i dati di una chiavetta usb trovata in giro e protetta.
Altro discorso potrebbe essere se la chiavetta contenesse dati sensibili o importanti e venisse rubata da qualcuno che sa cosa ci può essere dentro ma saremmo ai limiti dello spionaggio.
Ad ogni modo con un programma di protezione, trovare la password e decriptare i dati potrebbe essere una operazione difficile e molto molto lunga.

Esistono tanti programmi per proteggere i dati un supporto usb, chiavetta o hard disk esterno che sia, quindi, per onestà, non posso dire di aver trovato il migliore ma come ottimo programma il mio consiglio cade su TrueCrypt, free e opensource.

AGGIORNAMENTO IMPORTANTE 21.7.14: TrueCrypt, da sempre il miglior programma di crittografia, non viene più sviluppato ed è quindi diventato vulnerabile.
Il sito del programma TrueCrypt rimanda ora a una guida per migrare eventuali drive protetti con questo software a Bitlicker, strumento interno in Windows 7 e 8.
Per fortuna c'è un degno successore di questo programma, VeraCrypt open source e gratuito, basato su Truecrypt e da usare al posto di Truecrypt.

LEGGI ANCHE: Criptare il disco del PC e l'avvio di Windows con Veracrypt

Se si volesse una protezione più leggera e più veloce, si potrebbe decidere solo di nascondere i file o le cartelle scelte in modo che non sia possibile vederle e aprirle; la spiegazione è su un altro post.

Altri programmi servono a proteggere file e cartelle su pc con password.

Il resto di questo articolo non va più considerato.
Uno dei principali vantaggi di True Crypt è che può essere utilizzato come applicazione portatile e quindi è possibile copiare True Crypt sulla chiavetta senza installarlo sul pc.
L’unica restrizione o requisito per montare un drive protetto con True Crypt è che abbia i diritti di amministratore sul computer dove viene attaccata la chiavetta, per avere accesso ai dati.
Dopo aver scaricato True Crypt si può estrarre il contenuto dell’archivio direttamente nella chiavetta da proteggere, non è una installazione ma solo una copia di file.
Dopo avere eseguito il file truecrypt.exe si comincia a creare, all’interno del supporto usb, lo spazio all’interno del quale saranno messi i dati che si vogliono proteggere.
Cliccando su “Create Volume” nell’interfaccia principale si può selezionare l’opzione per creare un “contenitore di file crittati”.
Nella successiva schermata di opzioni si può scegliere la tipologia di volume standard e poi, creare e dare il nome al file che rappresenterà il contenitore di file criptati.
Questo file contenitore potrà avere un nome qualsiasi e si possono usare nomi test.avi, test.txt o ciccio.rar in modo da nasconderlo e non rendere palese che nella chiavetta esistano dati nascosti.
Come algoritmo di protezione consiglio di scegliere la cifratura AES (protegge bene ed è veloce) e la “Hash Algorithm (SJA-512)”.
Successivamente si deve scegliere la dimensione del file, ossia del contenitore entro cui porre i file da proteggere.
Nell’ultima fase si deve selezionare una password che, per essere molto sicuri, deve essere almeno di 20 caratteri.
Terminata la fase di configurazione il volume, ossia il contenitore, lo spazio selezionato in precedenza, verrà formattato e la crittazione dei dati è terminata.
Ora, ogni volta che si vuole usare questo spazio o volume criptato, bisognerà montare il volume eseguendo True Crypt del dispositivo USB, scegliere una lettera di unità drive e selezionare il file che contiene il contenitore cifrato.
Ovviamente, prima di vedere i dati e il volume montato, sarà necessario inserire la password.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)