Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

windows 7 liteL'oggetto di questo articolo è destinato solo a persone un po' più esperte in informatica in generale e sul sistema operativo Windows in particolare.
Quando si parla di "installazione Windows" la Microsoft ci ha abituato a fare tutto con facilità e con l'uscita di Windows 7 tutta la procedura diventa facile anche per un bambino.
Quando però, in informatica, si parla di "personalizzazione", spesso, le cose si complicano.
Personalizzare una installazione cosi importante come quella di Windows non è una operazione cosi banale anche se supportata da tool e strumenti automatici, di per se, semplici da utilizzare.

Personalizzare l'installazione di Windows significa creare un cd / dvd diverso da quello originale.
Sostanzialmente si tratta di scegliere, prima di installare, quali parti del sistema operativo mettere nel cd in modo che, alla fine, Windows diventi più snello, senza tutti quegli strumenti che non servono.
Il problema non alla portata di tutti è capire quali sono le parti di sistema operativo superflue.

Comunque sia, per coloro che vogliono imparare e coloro che intendono creare un cd di installazione personalizzato da usare su vari computer, vediamo quali programmi utilizzare.

Prima di tutto, anche per Windows 7 è disponibile il software Microsoft Windows 7 AIK per creare un cd di installazione personalizzata di Windows.
Siccome questo è un tool ufficiale, è consigliabile utilizzarlo anche per la sua facilità.
Sostanzialmente, si possono scegliere le componenti da includere nel disco di installazione, lasciando fuori quelle che non si reputano utili.

Per Windows 7 sono usciti recentemente dei programmi più semplici da utilizzare, non Microsoft, in cui basta selezionare, in una lista, quali componenti includere nel pacchetto di installazione.

2) Win Reducer è un'utility gratuita che permette a un utente di eseguire un'installazione personalizzata di Windows 7 e scegliere cosa installare e cosa no.
Anche Win Integrator, in se, è molto facile da usare.
C'è un finestra principale che richiede all'utente di fornire i file di installazione di Windows 7.
Successivamente si abilitano le altre schede con cui scegliere gli aggiornamenti ed i driver da integrare e i componenti Windows da rimuovere.
La scheda Features consente all'utente di rimuovere o mantenere alcune funzionalità interne di Windows con un lungo elenco di elementi che bisognerebbe conoscere, quantomeno a grandi linee.
Nella scheda Apply si può confermare la scelta ed applicare le modifiche apportate al file di installazione mentre l'ultima scheda consente all'utente di creare la ISO su misura in modo poi da masterizzarla su un DVD.
Questo programma è buono perchè lavora passo passo, in modo sistematico e logico ma la difficoltà di scegliere, se non si ha esperienza, resta grossa.

2) RT Se7en Lite è forse il miglior programma per creare un cd personalizzato di Windows 7 per installare il sistema operativo scegliendo cosa includere e cosa no.
RT Se7en Lite è piuttosto utile soprattutto perchè consente di integrare nel dvd di Windows 7 gli aggiornamenti del Windows Update ed evitare quindi di dover perdere poi tempo a scaricarli.
Questo programma permette anche di scegliere il language pack e scegliere cosi la lingua italiana del sistema operativo, anche se si avesse una versione in inglese.
Nel pacchetto finale si possono anche incorporare i driver specifici di componenti hardware come le stampanti, gli scanner o altri dispositivi esterni.
RT Se7en Lite, come suggerisce il nome, serve ad alleggerire Windows 7 da componenti interni che non possono esere rimossi in una installazione normale (Internet Explorer, Windows Media Player, gli innumerevoli servizi di rete, i tool di backup e cosi via).
Il fine principale di chi vuole utilizzare un cd di installazione personalizzato è quello di scegliere in maniera preventiva tutte le impostazioni generali come la lingua, il fuso orario, l'attivazione, la licenza, il nome del computer, i dati di rete e cosi via.
Si ha pertanto il vantaggio di poter installare Windows tutto in un colpo, senza nessuna interruzione.
Con RT Se7en Light, una volta completate le scelte, si può copiare il pacchetto su un dvd oppure anche su una chiavetta USB.
Come detto sopra, scegliere quali componenti rimuovere è una operazione da non fare a casaccio, che richiede uno studio preliminare.
La conseguenza potrebbe essere quella di avere un sistema operativo mancante di funzioni fondamentali nell'uso del computer.

3) Se7en Unattended è forse il più semplice di questo tipo di programmi ma anche il più amatoriale.
C'è un'unica schermata da cui scegliere se aggiungere i Windows Update, i driver ed addirittura i programmi.
Ciascuna selezione che si può fare è accompagnata da una breve spiegazione quindi si può intuire a cosa essa serva e cosa si sta rimuovendo.

Questo tipo di programmi è molto utile a chi lavora da sistemista, a chi è chiamato ad installare Windows 7 su più computer, a chi deve, ad esempio, preparare i computer di un'aula di un corso e cosi via.
Diventano anche utili a chi vuole installare Windows 7 in un pc con un hard disk poco capiente e vuole risparmiare spazio.
Chi vuole creare un cd di installazione di Windows 7 Lite, può trovare un ottimo campo di prova per fare esperimenti ed imparare.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
4 Commenti
  • Anonimo  
    28/dic/2011 12:38:00

    ciao, scusa se faccio una domanda stupida...ma ho un problema, o sono io che non capisco. Il fatto è che ho appena comprato un pc con Win7 già installato, ma non ho i CD di installazione Windows 7 (cosa che con l'altro pc Win XP sì che ci sono!) ma una partizione di "Recovery". Se devo formattare il pc come faccio?? se un domani il hard disk non va più a che mi serve avere una partizione di recovery? Allora forse mi conviene creare un CD con questi programmi che menzioni qui? Spero essermi spiegato bene...grazie!

  • Claudio Pomhey  
    28/dic/2011 13:56:00

    potrebbe essere utile.... oppure salvi l'intera partizione di recovery in una penna usb avviabile al boot

  • Danilo  
    01/feb/2014 08:10:00

    RT Se7en Lite c'è ancora o sono solo momentaneamente offline ?

  • Claudio Pomes  
    01/feb/2014 19:36:00

    ho cambiato il link, ma non viene più aggiornato dal 2010 quindi meglio usare Winreducer