Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come usare iCloud su Windows, Mac, iPhone e iPad

Aggiornato il:
Se utilizziamo i servizi di iCloud su iPhone o iPad, possiamo accedervi anche da PC Windows e Mac
Guida iCloud Per salvare le foto, la rubrica e i dati personali su iPhone sfruttando Internet è nato iCloud, il servizio di cloud storage che offre nella versione gratuita 5 GB di spazio virtuale (possiamo allargarlo pagando un abbonamento) in cui possiamo salvare qualsiasi cosa noi desideriamo: musica, foto, documenti, immagini, messaggi, dati e tanto altro ancora.
Nel caso in cui si possiedano più dispositivi Apple, iCloud sincronizza i file ed invia automaticamente gli stessi contenuti salvati su ciascuno di loro.
Questo spazio viene sfruttato automaticamente da tutti i device Apple, ma possiamo configurarlo velocemente per accedere ai file salvati nel cloud anche sui PC dotati di Windows e sui Mac.
Scopri in questa guida come usare iCloud su Windows, su Mac, su iPhone e su iPad in maniera ottimale su tutte le piattaforme, così da poter utilizzarlo senza alcun problema ovunque ti trovi.

LEGGI ANCHE: Come funziona iCloud per foto, rubrica e backup su iPhone e iPad

1) Come usare iCloud su Mac

iCloud si può gestire da un Mac, l'unica accortezza è che il sistema operativo Apple sia sempre aggiornato (iCloud lo trovi a partire da Lion in poi).
Una volta aggiornato il Mac non dobbiamo fare altro che portarci sul desktop e aprire il menu Vai -> iCloud Drive.
iCloud su Mac

Si aprirà una finestra del gestionale in cui visualizzare tutti i file salvati o, in caso non avessimo ancora effettuato l'accesso, una schermata dove accedere al proprio iCloud.
File iCloud

In alternativa possiamo utilizzare la scorciatoia da tastiera Maiusc+Command+I per aprire velocemente lo spazio iCloud associato sul Mac. 

2) Come usare iCloud da Windows

Per Windows dobbiamo scaricare il programma iCloud e, dopo averlo installato, si può gestire lo spazio online andando nel menu Start e digitando iCloud oppure utilizzando l'icona di iCloud nella barra di sistema in basso a destra.
iCloud da Windows

Cliccando sul pulsante Archivio può essere acquistato più spazio, eliminare un backup fatto con iCloud, vedere la dimensione che occupa mentre utilizzando i tasti Opzioni possiamo configurare i singoli elementi presenti su iCloud, così da poterli gestire comodamente da Windows.
Cliccando su Dettagli account è possibile visualizzare la schermata di riepilogo delle proprie informazioni personali (Apple ID).

3) Come usare iCloud da iTunes

L'integrazione di iCloud è disponibile anche nel programma multimediale iTunes: ogni volta che si collega un dispositivo e ci portiamo nella schermata di gestione dei backup, selezionando la spunta iCloud si può effettuare un backup sul proprio account online, mentre cliccando su  Questo computer il backup viene fatto in locale.
iCloud da iTunes

Alla prima accensione del dispositivo (o al completamento di un aggiornamento), basta eseguire il login con l'Apple ID e decidere di attivare e usare iCloud,
Nelle impostazioni sono presenti tutti i singoli servizi che, tramite uno switch, possono essere attivati o disattivati in base alle proprie esigenze e preferenze.
Di default iCloud, ripetiamo, offre 5 GB di spazio ma si può comprare più memoria pagando un piano di abbonamento dal prezzo e dimensioni cloud variabili.
In questa pagina tutti i piani disponibili per abbonarsi a iCloud, con prezzi che partono da 1 Euro al mese per 50 GB ai 10 Euro al mese per 2 TB.

4) Come usare iCloud da Web

iCloud è accessibile anche da Internet all'indirizzo inserendo le credenziali relative al proprio Apple ID sul sito presente qui -> iCloud.com.
iCloud da Web

Basterà inserire le credenziali d'accesso per controllare la posta, i contatti, il calendario, usare Find My iPhone e iWork (in quest'ultimo possono essere reperite le app per iOS).
Rispetto al passato è possibile caricare qualsiasi tipo di file su iCloud, l'importante è rispettare lo spazio massimo disponibile per il proprio abbonamento (il limite per file è di 50GB a prescindere dallo spazio disponibile, anche se abbiamo 1 TB non possiamo caricare file da 1 TB).

5) Come usare iCloud da iPhone e iPad

Fissando, ad esempio, un appuntamento sul calendario; grazie ad iCloud, quest'ultimo sarà visibile su tutti i propri dispositivi in cui è installato iOS o l'app di iCloud.
Lo stesso discorso vale anche per le mail, la rubrica (per avere i contatti sempre a portata di mano e trasferirli automaticamente in Wi-Fi sul Mac o Outlook sul PC), i preferiti, le note e i promemoria.
La sincronizzazione "sul cloud" è automatica quindi, se ad esempio si scarica un'app o un libro su iPhone, lo si ritrova anche su un altro proprio dispositivo iOS.
Ogni singola foto scattata da iPhone o iPad può essere caricata online sulla "nuvola" e inviata a tutti i propri dispositivi collegati.
Inoltre, tutte le foto possono essere scaricate anche su Windows o Mac grazie al programma iCloud.
Chi vuole strafare e possiede anche una Apple TV, può trasmettere in streaming le foto presenti in iCloud sul televisore di casa.
Per accedere alle configurazioni di iCloud su iPhone e iPad è sufficiente portarsi in Impostazioni -> Nome ID Apple -> iCloud e assicurarci che tutte le voci presenti siano attivate.
iCloud da iPhone e iPad

Saranno così salvati in maniera del tutto automatica il rullino foto, documenti, rubrica, calendari, promemoria, posta e altre impostazioni di iOS.
Se poi si compra un nuovo telefonino iPhone o un iPad si può configurare il dispositivo iOS, grazie alla voce usa backup di iCloud al primo avvio e al primo accesso con l'ID Apple per ripristinare tutti i dati, informazioni personali, mail, messaggi, contatti, ecc....
In un altro articolo, abbiamo parlato di come sincronizzare i contatti e la rubrica su iPhone e PC con iCloud.

6) Altre funzionalità di iCloud

Apple ha integrato iCloud nelle applicazioni iWork; tramite l'interfaccia online di iCloud l'utente ha accesso a qualsiasi file creato in Pages, Keynote o Numbers su iOS.
Questo significa, per dirla in breve, che è possibile iniziare un documento in Pages per iPad e terminarlo o modificarlo in Pages per iPhone.
iWork iCloud

Tutta la musica che viene comprata su iTunes appare automaticamente sui propri dispositivi ed i brani acquistati possono esser scaricati nuovamente, dove e quando si vuole, grazie al pulsante di download situato nella sezione acquistati, in iTunes.
Rimanendo in tema musicale, c'è da spendere due parole anche per iTunes Match, un servizio a pagamento (25$ l'anno) che permette di accedere alla propria libreria musicale presente in iTunes da iCloud (dal proprio iPhone, iPad, iPod Touch).
iTunes Match App

Il sistema di localizzazione dei dispositivi iOS è disponibile grazie alla tecnologia di iCloud.
Accedendo a iCloud.com o usando l'app specifica per iOS, sulla mappa possono essere tracciati i propri dispositivi in caso di furti o smarrimenti.
Trova iPhone

7) Alternative a iCloud

iCloud non è l'unico servizio che offre uno spazio di archiviazione per i propri file.
Qui in basso abbiamo racchiuso i migliori servizi cloud che possiamo utilizzare su iPhone, iPad, Mac e Windows in alternativa a iCloud (spesso anche con maggiore spazio gratuito offerto):

- Google Drive
- Google Foto per il backup di foto e video
- Box
- Mega
- OneDrive
- Dropbox

Tutti questi servizi dispongono di app comode da utilizzare anche su dispositivi Apple ma anche su Android oltre che programmi di sincronizzazione per Windows e Mac.

LEGGI ANCHE: Confronto tra Cloud Drive gratuiti per salvare file online

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy