Soluzioni a errori su porte USB e chiavette non riconosciute o impossibili da utilizzare

Aggiornato il:

Se le porte USB non funzionano, 6 modi per risolvere gli errori di periferiche e dispositivi non rilevati

Problemi USB Sui PC in alcuni frangenti capita di usare una delle porte USB presenti sul case o sui lati di un notebook e di incappare nell'errore più fastidioso: collegando una memoria di massa (come una penna USB o un hard disk esterno) essa non viene riconosciuto e non funziona, impendendo quindi l'accesso ai file in esso custoditi.

Prima di disperare e rompere la chiavetta o il disco per i troppi tentativi di farla funzionare, fermiamoci giusto qualche minuto e leggiamo la seguente guida: qui vi mostreremo nel dettaglio tutte le possibili soluzioni ai problemi con periferiche USB e vedremo anche cosa utilizzare per riparare i driver corrotti o danneggiati, oltre a far tornare funzionante una porta USB sporca o usata pochissimo nel corso degli anni (anche il poco utilizzo può essere causa di problemi).

LEGGI ANCHE: Come formattare o sbloccare la penna USB protetta da scrittura

Errore periferica USB non funzionante


Questo tipo di errore si manifesta in molti modi, ma nella maggior parte dei casi riemerge solo quando colleghiamo una specifica periferia USB, che di fatto non viene riconosciuta a livello hardware dal sistema operativo. Per procedere con il controllo delle periferiche su Windows 10 premiamo con il tasto destro sul pulsante Start, clicchiamo su Gestione dispositivi e controlliamo se è presente una voce con un triangolo rosso e la scritta dispositivo sconosciuto (unknown device).

Cliccando col tasto destro sul dispositivo sconosciuto e aprendo il menu Proprietà possiamo trovare un'indicazione sul tipo d'errore in cui siamo incappati: nella maggior parte dei casi troveremo la scritta Il dispositivo ha riportato un problema ed è stato interrotto (Codice 43)" oppure Impossibile utilizzare la periferica hardware poiché è stata preparata per la "Rimozione sicura", ma non è stata rimossa. (Codice 47).
Qualsiasi sia il tipo d'errore, qui in basso abbiamo raccolto alcuni dei metodi che possiamo utilizzare per risolvere velocemente tutti i problemi con le periferiche USB non riconosciute.

1) Cambiare porta USB


Il primo metodo è anche il più semplice da realizzare: cambiamo la porta USB utilizzata fino a quel momento, così da renderci conto se il problema è di quella specifica porta o della periferica USB in generale. Se il dispositivo funziona correttamente su un'altra porta probabilmente quella incriminata non è funzionante o si è danneggiata nel corso del tempo.

Per evitare di dover perdere altre porte USB può essere una buona idea utilizzare un Hub USB, da collegare esclusivamente alle porte USB 3.0 (più veloci e in grado di fornire sufficiente energia elettrica).

2) Collegare un dispositivo diverso


Se il dispositivo non funziona su nessuna porta USB proviamo a collegare una chiavetta o un disco USB diverso, così da rimuovere ogni dubbio sull'origine del problema. Se la nuova periferica funziona su tutte le porte il problema è della chiavetta o del disco usati all'inizio, con problemi legati alla conservazione dei dati o al cedimento della porta USB.

Per recuperare i dati presenti in una chiavetta o disco USB danneggiato vi consigliamo di leggere la nostra guida Riparare una penna USB rotta che non si apre su PC.

3) Usare una porta 2.0


Sui nuovi computer troviamo sempre più spesso le porte USB 3.0, USB 3.1 e USB 3.2 (anche in formato Type-C), che permettono di ottenere elevate velocità di trasferimento. Se la nostra periferica USB ha qualche anno sulle spalle potrebbe non funzionare correttamente sulle porte USB di nuova generazione; proviamo quindi a collegarla solo alle porte USB con contatti neri o bianchi, così da essere certi di utilizzare il vecchio standard USB 2.0 (più compatibile).

Per approfondire possiamo leggere la nostra guida Come funziona la porta USB 3.0 ad alta velocità.

4) Riavviare o aggiornare Windows


Se tutti i metodi visti finora non hanno risolto il problema con le periferiche o con le porte USB, può essere una buona idea procedere al riavvio di Windows, così da poter ripristinare velocemente qualche file di sistema caricato in maniera errata o un driver instabile. Subito dopo il riavvio consigliamo vivamente di aggiornare Windows, così da poter scaricare le ultime ottimizzazioni a livello hardware e le ultime versioni dei driver USB.

Per aggiornare Windows 10 possiamo leggere anche la nostra guida Come aggiornare Windows 10: Guida a Windows Update.

5) Sistemare i driver del controller USB


Entrando più nello specifico possiamo provare a risolvere gli errori sulle porte USB aggiornando solo i driver del controller USB. Per procedere premiamo con il tasto destro sul menu Start di Windows 10, premiamo sulla voce Gestione dispositivi, espandiamo la voce Controller USB, clicchiamo con il tasto destro sulla voce Controller host, premiamo sulla voce Proprietà e portiamoci nella scheda Driver.

Da questa schermata possiamo sia aggiornare il driver presente sul PC (cliccando sul tasto Aggiorna Driver) sia procedere con la disinstallazione del driver (Disinstalla dispositivo) e successiva nuova installazione, così da far tornare il driver funzionante. Per quest'ultima operazione vi consigliamo di dotarvi di un mouse PS/2, specie su PC: dopo la disinstallazione un eventuale mouse USB non funzionerà, dovremo quindi usare un mouse vecchio oppure usare Windows 10 solo da tastiera (sui notebook), come visto anche nella guida Muovere il mouse con la tastiera.

Dopo la disinstallazione riavviamo Windows e attendiamo, al successivo avvio, che il sistema installi automaticamente l'ultimo driver funzionante per le periferiche USB.

6) Aggiornare tutti i driver del PC


Se non riusciamo a venire a capo del problema l'ultima spiaggia prevede di aggiornare tutti i driver presenti sul computer, in particolare quelli del chipset della scheda madre. Per procedere velocemente possiamo affidarci ad un programma tuttofare come IObit Driver Booster, che identifica le periferiche presenti e scarica subito tutti i driver aggiornati.

Per approfondire possiamo leggere anche il nostro articolo Aggiornare i driver di un pc Windows automaticamente.

Conclusioni


Seguendo tutti i passaggi descritti in alto saremo in grado di trovare delle valide soluzioni agli errori delle porte USB, oltre a far tornare perfettamente funzionanti chiavette non riconosciute o impossibili da utilizzare. Se non risolviamo nulla e qualsiasi periferica collegata ad una data porta USB rimane sconosciuto e non funziona, cambiamo PC per avere la prova definitiva del malfunzionamento e, per tentarle proprio tutte, proviamo a ripristinare Windows, come visto anche nella guida Come fare il reset di Windows 10 (Reimposta PC).

Sempre a tema di periferiche problematiche e di problemi di natura hardware vi invitiamo a leggere le nostre guide Rimuovere e disinstallare driver nascosti o vecchie periferiche hardware e Risolvere problemi hardware e di installazione dispositivi su Windows.