Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Vantaggi di Windows 64-bit (X64) rispetto un PC 32-bit (x86)

Pubblicato il: 9 agosto 2013 Aggiornato il:
Quali sono i vantaggi, le differenze e le caratteristiche migliori di un PC con processore X64 e Windows 64 bit rispetto un computer a 32-bit
vantaggi di windows X64 o 64-bit La media dei normali utenti di computer non sa assolutamente se possiede un PC con processore 64bit o 32bit e, soprattutto, viene spesso ignorato il tipo di sistema operativo Windows che si sta usando, se a 32-bit o 64-bit.
La domanda di oggi quindi è: "Qual è la differenza tra un sistema operativo Windows a 32-bit e 64-bit e quali sono i vantaggi dei 64-bit?"
Prima di tutto bisogna vedere se il nostro computer è 32-bit (o X86) o 64-bit (o X64) e soprattutto se esegue un Windows 32 o 64.

Un PC con processore 64-bit infatti può essere utilizzato anche con Windows 32, mentre non è possibile il contrario, ossia installare Windows 64 su un computer con processore solo 32-bit.
Tenendo conto che ormai tutti i computer montano processori a 64-bit, per scoprire se si stanno sfruttando in pieno questi 64-bit con sistema operativo Windows 7 o Windows 8, andare nel Pannello di Controllo ed aprire Sistema.
Nella finestra che si apre, si può leggere l'informazione indicata alla riga: Tipo di sistema.
Per esserne sicuri si può anche scaricare un piccolo tool portatile chiamato 64bit Checker che indica chiaramente non solo il tipo di versione di Windows usata, ma anche se il processore del computer supporta i sistemi 64-bit.

Per chi ha già un computer con Windows 64-bit o per chi sta pensando di passare dai 32-bit ai 64, vediamo qui i principali vantaggi dei computer X64.

1) Un computer con sistema 64bit è più potente di uno a 32bit nel senso che si possono utilizzare e sfruttare più di 4 gigabyte di RAM.
Si possono infatti usare più di 4 GB di RAM solo con Windows 64-bit e non con le versioni a X-86 che ignoreranno eventuali banchi di memoria eccedenti tale limite.
Con Windows 64-bit quasi non c'è limite alla memoria RAM che si può montare su un computer.
Le versioni a 32 bit di Windows Vista, Windows 7 e Windows 8 invece possono usare un massimo di 3,12 GB su 4 disponibili.

2) Migliori prestazioni dei programmi
Uno dei limiti dei computer con Windows 64-bit era, fino a qualche tempo fa, la compatibilità dei programmi.
Dal momento che Windows XP era, in origine, pubblicato solo come sistema operativo a 32 bit, e siccome i computer di qualche tempo fa erano solo x-86, in pochi creavano programmi per Windows a 64-bit.
Oggi la situazione è diversa, Microsoft stessa spinge per le versioni Windows 64-bit e spesso, i computer che si comprano al centro commerciale, sia portatili che fissi, hanno dentro un Windows 7 o Windows 8 a 64 bit.
Di conseguenza tutti i programmi che funzionano sui sistemi X-86 funzionano anche sui sistemi x64.
I programmi sviluppati per Windows 32-bit vengono eseguiti sui sistemi 64-bit senza differenze di prestazioni mentre invece le versioni dedicate a 64-bit sono più performanti.
Questo vale soprattutto per programmi pesanti di grafica 3D come Photoshop o Autocad che funzionano molto meglio nelle versioni 64-bit.

Per trovare programmi solo 64 bit si può andare su siti come Start-64 e 64X Soft.

3) I computer con Windows 64-bit sono più stabili
Tutti i driver dei dispositivi a 64 bit sono firmati digitalmente, quindi, in sostanza, non ci sarà alcuna possibilità di avere crash casuali.

4) Un sistema 64-bit è più sicuro contro i malware
Il fatto che i driver siano tutti firmati e certificati da Microsoft fa diventare impossibile ad un malware di poter accedere al kernel del sistema operativo ed agire come un rootkit.

Ci sono giusto poche situazioni in cui si è meglio utilizzare Windows a 32 bit:
- Se si hanno solo 2 GB di RAM.
- Se si usano dispositivi vecchi come scanner e stampanti di cui non esistono driver di periferica a 64 bit.

In conclusione, anche se le differenze, per un utente normale che usa il PC a casa, non sono poi molte, un PC con Windows 64-bit sarebbe oggi preferibile rispetto uno a 32-bit, anche se non si ha un computer con più di 4 GB di memoria.
Per una spiegazione più tecnica su quello che significa avere un computer 64-bit, si può leggere il completo articolo di Wikipedia.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
12 Commenti
  • rico
    10/8/13

    Tutto vero, ho preso l'anno scorso il portatile 64bit per caso, era l'offerta del negozio.
    Non ho più avuto un crash o un riavvio improvviso del sistema, e non ho preso malware.
    Non ho notato differenza di prestazioni con il vecchio pc, ma forse perchè ho solo CCleaner e FireFox nelle versioni 64 bit, ora proverò qualcos'altro grazie ai tuoi link!

  • Giuseppe Mazzara
    10/8/13

    Com'è che io su un portatile 32 bit, ho istallato Win7 Ultimate a 64? ._.

  • Ottix
    11/8/13

    Anche i sistemi a 32 bit possono sfruttare più di 4 GB di RAM: il codice del loader EFI, almeno quello di Windows 8, non permette di utilizzare oltre 4 GB di RAM su sistemi a 32 bit. Modificando tale codice è possibile

  • Claudio Pomes
    11/8/13

    Non mettiamo voci infondate e false; 32 bit non diventano 64bit per magia e nemmeno perchè siamo esperti smanettoni.

  • Ottix
    12/8/13

    Claudio, quando commento sul tuo blog lo faccio perché sono informato. Così come quando scrivi un articolo, tu ti documenti. Pertanto, abbi almeno l'accortezza di non scrivere che gli altri mettano in giro voci false ed infondate. Questo è il link della fonte, una delle più autorevoli del settore hi-tech: http://www.tomshw.it/cont/news/usare-64-gb-di-ram-su-windows-a-32-bit-si-puo-fare/43515/1.html

  • Claudio Pomes
    12/8/13

    No invece, cercare di superare limiti hardware tramite i software è solo un'illusione.
    Riporto un commento di quello stesso articolo che riassume il senso del mio pensiero:
    "Questo sistema e il PAE sono tutti dei ponti per usare più ram superando il limite fisico, ma crea un decadimento delle perfomance oltre che della stabilità.

    Usare il PAE per indirizzare 64GB di ram su un 32-bit è come usare un server ipv4 per gli indirizzi formato ipv6: lo si può fare, è una soluzione temporanea ma di sicuro non è performante quanto l'ipv6 nativo".

    Volete fare esperimenti ok, ma non facciamolo in articoli "Guida" per PC utente.

  • Ottix
    12/8/13

    Ho scritto semplicemente un'aggiunta al tuo articolo, e di cavolata, visto la fonte, non si puo' parlare. Il commento, se non verificato, ha utilità nulla (riferito alla tua citazione).
    Un approfondimento sul tema non fa mai male, e non per questo, deve essere una voce infondata. Anzi, ci sarebbe bisogno di un continuo scambio di informazioni, e non basarsi solo sulla propria.

  • ayoub
    4/9/13

    grazie per le utile informazione :)

  • Roberto Colonello
    5/9/13

    I programmi a 32 bit, che girano su piattaforma 64,
    lavorano in una specie di simulazione, quindi c'è da aspettarsi una leggera (forse impercettibile) perdita di performance.

    Nonostante la Micro$oft spinga, solo la version 2013 della sua famosa suite per l'ufficio è sviluppata a 64 bit.
    Mentre la versione 2010 per default installa la versione a 32 in ambiente "emulato" come dicevamo prima.

    Fonte:http://office.microsoft.com/en-001/word-help/choose-the-32-bit-or-64-bit-version-of-office-HA010369476.aspx


    Ultimo, spezzo una lancia per il PAE, che è una tecnologia hardware[1] non un gioco di prestigio. Ha permesso a molti server di superare il limite dei 4GB su sistemi operativi[2] Micro$oft, molte tempo prima dell'arrivo dei FULL 64bit.

    Ciao e buon lavoro ...
    [1]http://it.wikipedia.org/wiki/Physical_Address_Extension
    [2]Sistemi operativi superiori come GNU/Linux lo supportano da moltissimi anni sia nativamente (64bit) che con la tecnologia PAE...

  • rico
    11/10/13

    Ti sto scrivendo dal browser Cyberfox, un idea di un team australiano che ne ha sviluppati due: uno per 64 bit Intel e uno per 64 bit AMD, più una versione portatile.
    Il loro sito è accattivante: https://8pecxstudios.com/

  • Pasquale Pal
    10/12/14

    Ho un notebook core 2 duo con Windows 7 a 32bit e vede regolarmente 8Gb. Ho abilitato il PAE con una patch che è presa secca secca dal kernel di Windows Server 2003 ( Datacenter Edition supporta fino a 64GB su sistemi x86). Il PAE ( Physical Address Extension ) permette di usare più di 4GB di RAM nei sistemi a 32 bit (se il bios li supporta). Il sistema vedrà gli 8GB ma i singoli processi non potranno usare più di 4GB di RAM. Processi che superano i 4gb tolte le macchine virtuali non ne ho visti sul mio PC quindi oltre 4GB su sistemi 32bit hanno senso eccome.

    Montato inoltre Windows 7 sia a 32 che a 64 bit su un i5 con SSD, differenza percepita 0, differenza Windows experience index 0.

  • Claudio Pomes
    29/6/15

    La patch PAE per usare più RAM su Windows 32 bit è una cosa sperimentale che può andare bene o può rovinare la stabilità del PC e renderlo inutilizzabile.
    Va bene sapere che si può fare, ma non consigliate di farlo agli amici