Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Installare Linux Fedora o Ubuntu su penna USB e creare una live pen drive

Ultimo aggiornamento:
Linux è un sistema operativo che bisogna conoscere, anche senza utilizzarlo al posto di Windows, quantomeno è interessante e utile averne una copia da provare e testare.
In un altro articolo avevamo visto come installare la versione Puppy Linux su una USB anche da 128 MB segnalandolo come il sistema operativo completo più piccolo e meglio funzionante per riciclare vecchie chiavette usb ormai inutilizzate.
Avere un sistema operativo "portatile" che può essere usato su qualsiasi computer, può servire, oltre che per imparare cose nuove, per crearsi un ambiente software configurato per se stessi oppure anche per avere un sistema funzionante di emergenza, utile anche a recuperare i file quando Windows non ne vuole sapere di partire.

In questo post illustriamo due semplicissme procedure per installare su pen drive USB con spazio di almeno 1 GB, due tra le più famose e popolari distribuzioni Linux, Fedora e Ubuntu che sono sistemi operativi completi.

1) Fedora

Installare Fedora sulla chiavetta USB, diventa facilissimo grazie all'ausilio del programma Fedora Live USB Creator.
Il tool consente di installare Linux fedora su una Pen drive USB dando all'utente l'opzione di usare il file di installazione gia presente sul pc, se lo si è gia scarcato, oppure di effettuare il download da internet, dell'ultima versione disponibile.
Tra le scelte possibili, vengono proposte le versioni Fedora 11 Beta, Fedora 10 e 9 e poi una versione chiamata "Sugar On a Stick", disegnata per i bambini che diventa molto utile anche ai principianti e a chi si avvicina a Linux per la prima volta.
Il programma Fedora USB Creator fa tutto automaticamente compresa la rilevazione del drive usb, l'installazione e il download delle sorgenti.
I files possono essere installati all'interno della chiavetta USB, senza neanche formattarla o cancellarla.
Lo spazio riservato al "Persistent Storage" è quello che serve a salvare nuove file o modifiche sul nuovo sistema operativo; un 100 MB possono bastare.

2) Ubuntu, Kubuntu e Xubuntu

Queste sono tre versioni diverse della distribuzione Ubuntu Linux, la più famosa e la più facile versione da usare.
Per installarla su una pen drive, si utilizza il programma uSBuntu Live Creator che consente di installare, praticamente in due click, con una facile procedura guidata, Ubuntu 8.10 sulla chiavetta USB.

Con questo tool si ha quindi lo strumento per scaricare la versione Linux Ubuntu supportata tra quelle disponibili, di far si che la pen drive sia avviabile al boot del pc e di creare uno spazio "Persistent Data" riservato ai file creati o modificati con la distribuzione Linux Live.
Opzione aggiuntiva e davvero interessante infine è quella che permette di avviare il sistema operativo, non solo al boot del computer ma proprio dentro Windows grazie al supporto dell'applicazione Portable Virtualbox che accende un pc virtuale senza dover fare alcuna procedura di configurazione o di installazione.

Da oggi è anche possibile unire più distribuzioni live in un unico DVD o in una penna USB multiboot.

Per sapere di più dei pc virtuali, ci sono due articoli, uno generale su cosa sono i sistemi operativi virtuali e uno su come installare Windows 7 su Virtual Box; inoltre su un altro articolo ci sono i link per il download di immagini Linux da provare su Virtual Box.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)