Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come cambiare la cartuccia nella stampante

Aggiornato il:

La stampante non stampa più e non sappiamo come cambiare la cartuccia? Vediamo insieme come fare

Cartuccia stampanteNon c'è niente di peggio di trovare la stampante con l'inchiostro esaurito proprio mentre dovevamo stampare dei documenti molto importanti!
In questi casi dovremo aspettare l'arrivo del tecnico (se siamo in un ufficio) oppure ingegnarci per provare a cambiare la cartuccia o il toner da soli. Se non abbiamo mai effettuato questa operazione prima d'ora, vi anticipiamo che non c'è nulla di realmente difficile: basta solamente capire il modello della stampante e procedere con il cambio della cartuccia o del toner (anche se i vari modelli possono offrire diverse vie per la sostituzione).
In questa guida vi mostreremo come cambiare la cartuccia nella stampante e come cambiare i toner, suggerendovi i passaggi generici per ogni tipo di stampante. Vien da sé che i passaggi descritti possono essere profondamente diversi per ogni produttore di stampante: ecco perché vi consiglieremo anche dove scaricare i manuali per tutti i modelli di stampante in circolazione (nel caso avessimo perso la copia cartacea).

LEGGI ANCHE -> Guida per comprare una stampante: laser o inchiostro?

Recuperare marca e modello stampante


Il primo passo da effettuare per poter cambiare la cartuccia o il toner della stampante è identificare il produttore e il modello di stampante in uso. Possiamo agire in vari modi: possiamo leggere l'etichetta presente sulla parte frontale o sulla parte superiore, provare a leggere l'etichetta presente sul retro o sulla parte posteriore (sempre che la stampante non sia troppo pesante per essere sollevata!) e infine controllare direttamente da PC il nome della stampante. Su Windows per esempio è sufficiente aprire il menu Start in basso a sinistra, cercare la voce Stampante e aprire il menu Stampanti e scanner.
La nostra stampante comparirà tra quelle disponibili, dovremo solo recuperare il nome completo direttamente dalla didascalia oppure facendo clic sull'icona, poi su Gestisci e infine sulla voce Proprietà hardware.

Recuperare il manuale d'uso della stampante


Ancor prima di procedere con l'acquisto delle cartucce o dei toner sostitutivi, dovremo recuperare il manuale d'uso della stampante, così da ottenere la procedura completa per la sostituzione delle cartucce. Ottenuto il nome della stampante avviamo una ricerca su Google digitando "[nome stampante] manuale"; con un po' di fortuna dovrebbe comparire subito il documento in PDF da scaricare con tutte le istruzioni.
Se non riusciamo a trovare nulla con Google, possiamo effettuare una ricerca mirata sui principali siti di produttori di stampanti, elencati qui di seguito:


Una volta aperta la pagina desiderata, digitiamo negli appositi campi il nome della stampante oppure utilizziamo i menu a tendina per scegliere il nostro modello tra quelli disponibili. Nella pagina specifica per la nostra stampante troveremo sia i driver sia i manuali d'uso: scarichiamo il manuale in italiano tra quelli disponibili e immergiamoci nella lettura, così da trovare la sezione relativa al cambio delle cartucce o dei toner.

Acquistare nuova cartuccia


Ora che sappiamo il nome della stampante e abbiamo anche il manuale d'uso, è il momento di acquistare le cartucce giuste. Il manuale o la ricerca su Internet ci avranno già indirizzato nella scelta giusta: se non riusciamo ancora a trovare le cartucce adatte, controlliamo nuovamente l'etichetta presente sulla stampante oppure avviamo una ricerca su Google in questo formato "[Nome stampante] cartucce".
Vi ricordiamo che un particolare modello di cartucce può essere utilizzato su decine o centinaia di prodotti della stessa marca, quindi basta trovare il nome identificativo della cartuccia per avere la certezza della compatibilità. Quando acquistiamo una nuova cartuccia o toner, dovremo scegliere tra originali e compatibili.

  • Le cartucce o toner originali permettono di ottenere la massima qualità di stampa e di aumentare la durata della stampante, ma presentano un prezzo decisamente elevato (rispetto alle compatibili).
  • Le cartucce o toner compatibili sono adatte per risparmiare e per ottenere un maggior numero di stampe, ma la compatibilità potrebbe non essere garantita e la qualità spesso non è all'altezza degli originali.

Effettuiamo la scelta anche in base alle nostre necessità, visto che ci sono scenari in cui è richiesta tanta qualità di stampa (documenti importanti o fotografie) altri invece dove possiamo risparmiare qualcosa e usare le compatibili (documenti fotocopiati e stampe casalinghe).
I migliori siti dove possiamo acquistare cartucce originali e compatibili sono:


Ovviamente possiamo acquistare le cartucce anche dai siti dei produttori, ma in questo caso i prezzi sono decisamente più alti rispetto alla concorrenza. Scelto il proprio sito digitiamo il modello di stampante oppure il nome delle cartucce e verifichiamo ,tra più siti, il prezzo ottenuto: spesso con sconti e promozioni si arriva a spendere una cifra molto basa anche per le cartucce originali!
Se invece puntiamo sulle cartucce o toner compatibili troveremo sempre prezzi molto bassi e allettanti, quindi basta sceglierne uno e acquistarlo senza problemi.

LEGGI ANCHE -> Comprare online Cartucce compatibili per la stampante

4) Cambiare cartuccia stampante

Dopo aver visto tutti i preparativi necessari, è arrivato il momento di mostrarvi come si sostituisce effettivamente una cartuccia o un toner dalla stampante.
I passaggi descritti sono molto generici, impossibile raccogliere la procedura esatta per tutti i modelli di stampanti in circolazione,ma possiamo riassumerli come segue:

  • Accendere o spegnere la stampante: la maggior parte delle stampanti a getto d'inchiostro necessitano che siano accese per poter effettuare la sostituzione; le stampanti laser invece necessitano di essere spente, anche per evitare i rischi legati al laser o alla dispersione del toner (che è nocivo!).
  • Identificare lo sportello delle cartucce o del toner: di solito l'alloggiamento delle cartucce o del toner è visualizzabile aprendo una specifica sezione della stampante oppure aprendo una sorta di sportellino, ottenibile dallo stesso lato in cui di solito fuoriescono i fogli (la parte frontale nella maggioranza dei casi). Su alcune stampanti invece può essere necessario avviare una procedura tramite pulsanti o software, così da mettere l'alloggiamento delle cartucce in posizione adatta per la sostituzione, mentre sulle stampanti con toner potrebbe essere necessario tirare fuori l'alloggiamento dei fogli per poter accedere alla zona dove è piazzato il sistema di stampa.
  • Rimuovere la cartuccia o il toner esaurito: aperto l'alloggiamento delle cartucce o dei toner, rimuoviamole delicatamente, cercando di ricordare il verso d'inserimento (non possiamo sbagliare!). Se sono esaurite più cartucce o toner, rimuoviamole una alla volta e sostituiamole, così da ridurre al minimo l'esposizione all'aria della testina di stampa e del rullo.
  • Rimuovere i sigilli della cartuccia nuova o toner nuovo: le nuove cartucce o toner presentano spesso una piccola linguetta o striscia di plastica protettiva, che va dall'ugello di stampa fino al chip di riconoscimento (sui toner può essere una semplice linguetta di protezione); rimuoviamo dove indicato, così da avere la cartuccia pronta e disponibile.
  • Inserire la cartuccia nuova: osserviamo attentamente il verso d'inserimento (facendo particolare attenzione al chip) e inseriamo la cartuccia finché non sentiamo uno scatto o finché non è perfettamente in sede. La cartuccia deve essere ben salda e non deve avere "gioco"; per ogni altro dettaglio consigliamo di leggere sempre il manuale d'uso.
  • Richiudere l'alloggiamento: dopo aver piazzato la cartuccia o il toner, richiudiamo lo sportello o la sezione dell'alloggiamento e attendiamo che la stampante legga la nuova cartuccia o toner.

In alcuni casi dovremo avviare il riconoscimento manualmente premendo il pulsante di stampa, in altri casi il processo è del tutto automatico nell'instante stesso in cui chiudiamo l'alloggiamento.

Ricordiamoci che la cartuccia esaurita o il toner vecchio non vanno buttati nell'immondizia, ma smaltiti secondo le normative locali (dovremo portarli in centro di smaltimento rifiuti o in un centro di raccolta differenziata).

Conclusioni

Dopo alcuni minuti la stampante sarà nuovamente pronta all'uso: stampiamo subito 2 fogli di prova per vedere se la qualità di stampa è accettabile o meno (in alcuni casi può essere richiesto un processo di pulizia della testina per ottenere i migliori risultati).

Per concludere ricordiamo che anche le cartucce hanno una data di "scadenza", oltre il quale non stampano più anche se c'è ancora inchiostro all'interno (di solito 6-8 mesi); la scadenza potrebbe anche essere applicata sulla quantità (non più di 400 fogli per esempio), così da ottimizzare il processo di stampa ed evitare di arrivare "a secco" (situazione che può rovinare la testina di stampa).

Se vogliamo ottenere qualche altro valido consiglio per risparmiare inchiostro sulle cartucce o sui toner, vi invitiamo a leggere la seguente guida.

LEGGI ANCHE -> Risparmiare inchiostro e cartucce della stampante

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy